Il sosia di Kim Kardashian rischia la vita. Operazione per ingrandire il lato b, ma un batterio può ucciderlo

4135367_1435_kim_kardashian_sosiaOssessionato da Kim Kardashian fa di tutto per somigliarle ma rischia la salute. Jordan Parke, di Dudley, West Midlands, ha speso circa 9 mila euro per fare un intervento chirurgico al suo sedere in Turchia, ma qualcosa è andato storto e ha avuto conseguenze estetiche e anche legate alla sua salute. Il 27enne ha però annunciato che non si fermerà davanti a nulla e farà di tutto perché il suo lato b risulti uguale a quello del suo idolo.

Come riporta il Mirror, però dopo il suo ultimo intervento ha contratto un batterio che rischia di mangiare la sua carne. Jordan ha raccontato di aver notato un buco sulla sua guancia e di aver visto che era infetto: «Il dolore era insopportabile», racconta, «ma nonostante mi dicessero che era tutto normale poco dopo da un altro dottore mi è stata diagnosticata una necrosi data da un batterio mangiacarne». L’uomo si è sottoposto a diversi cicli di antibiotii ed è riuscito a guarire, ma la terribile esperienza non lo ha fermato e poco dopo si è sottoposto a un secondo intervento per un costo di 5000 euro nella stessa clinica turca.

«Sono ossessionato da Kim K e dall’aspetto femminile, ho avuto il mio primo intervento a soli 17 anni quando ho fatto il naso», ha spiegato «Ho sempre odiato il mio sedere ma nessuna clinica nel Regno Unito mi avrebbe impiantato protesi così grandi, così mi sono rivolto all’estero». L’uomo, dipendente dalla chirurgia, ammette di essere ossessionato dal suo aspetto fisico, ma dice anche di curarlo in modo così meticoloso perché da gestore di un centro estetico anche questo fa parte del suo lavoro.

Il sosia di Kim Kardashian rischia la vita. Operazione per ingrandire il lato b, ma un batterio può ucciderloultima modifica: 2018-11-27T18:26:35+01:00da manuela_man27

Lascia un commento