Emma Marrone, dopo la solidarietà insulti sui social: «Così impari a criticare Salvini»

Non ha fatto in tempo a godersi le migliaia di messaggi di solidarietà di fan e colleghi, Emma Marrone, dopo l’annuncio del suo ritiro temporaneo dalle scene, che sono arrivati i soliti messaggi di odio dagli haters: ‘colpa’, si fa per dire, delle sue ferme posizioni contro i porti chiusi e pro migranti, posizioni che le avevano già causato insulti da un esponente della Lega che qualche mese fa le consigliò candidamente di «aprire le cosce» (ne avevamo parlato su Leggo.it qui).

Federico Vacalebre - emma marrone

«Ora non avrai tempo di parlare di Salvini», le scriveva qualcuno. E ancora: «Ben ti sta, così impari a criticarlo». Messaggi decisamente minoritari rispetto alla quantità fiume di messaggi di sostegno e affetto a Emma da parte di tantissimi colleghi del mondo della musica e dello spettacolo: come Gabriele Muccino, che su Twitter ha ripostato proprio la notizia dei vergognosi attacchi alla Marrone, commentando «Insultate me, uomini col cuore pieno di vermi». Proprio con Muccino, Emma Marrone debutterà al cinema in un film, Gli anni più belli, in uscita il prossimo 13 febbraio.

Lo stesso Matteo Salvini tra l’altro, questa mattina ospite di SkyTg24, ha mandato la sua solidarietà a Emma Marrone: «Mi piacerebbe molto andare a un suo concerto, come artista mi piace, la musica non ha confini…. mio figlio va ai concerti di Fedez. Sicuramente le manderò un mazzo di fiori, sta affrontando un momento difficile: in bocca a lupo a Emma», ha risposto l’ex ministro e leader della Lega ad una domanda proprio sugli insulti social alla cantante salentina.

Emma Marrone, dopo la solidarietà insulti sui social: «Così impari a criticare Salvini»ultima modifica: 2019-09-24T11:25:20+02:00da manuela_man27

Lascia un commento