PARLANDO DI ALIMENTAZIONE…

Le-Iene-supermercati-cibi-scaduti-avariati-asterisco

Abbiamo visto in tv il servizio delle iene di novembre 2018 sulla scadenza dei prodotti alimentari di varie marche.

Ad esempio carne, pesce, frutta e verdura; in molti supermercati, quello che fanno è questo: gli alimenti già scaduti li etichettano di nuovo con una nuova scadenza e mettono sull’etichetta un asterisco * .

Anche col pesce pare avvenga la stessa cosa, ad esempio i prodotti  scaduti diventano filetti e altri prodotti lavorati.

Nella frutta e verdura  vengono venduti con l’asterisco prodotti già bollati o neri.

Questa cosa è utile da sapere per la salute, evitiamo i prodotti con *.

COSA GUARDIAMO IN TV?

Per halloween ho visto ”Piccoli Brividi 2”, film che consiglio (dopo aver visto il primo magari). E’ un film che non fa troppa paura e a me è piaciuto molto, la grafica è fatta benissimo e la trama è bella.

TIBI88

PICCOLI BRIVIDI

Io guardo i documentari, sono interessanti. Ad esempio ”GEO” sul canale 3 alle 16.00 un programma sugli animali e sulla natura ma anche sui canali 8 e 9 alla domenica mattina alle 6 (se ce la fate a svegliarvi ne vale la pena). Accresce la mia cultura e imparo cose che non sapevo sugli animali: come mangiano, vivono e si riproducono.

LOLA

GEO

Un film che ho rivisto di recente è ”TIN CUP” con Rene’ Russo e Kevin Costner, film del 1995. Mi è piaciuta la dimensione della crisi d’identità del protagonista che poi riesce ad avere una svolta in positivo. Film di riscossa e positività, lo consiglio.

TIN CUP

Comunque il telefilm più bello degli anni ’80 rimane ”Hazard”, che stanno dando sul canale ”SPIKE” tutti giorni intorno alle 17,30. Da rivedere sempre….un suggestivo e pittoresco spaccato di vita rurale targata States che archetipa la lotta alla corruzione nelle forse dell’ordine valorizzando la genuinità della famiglia medio borghese americana

ALE FLYZONE

HAZARD

 

A me piace molto e guardo tuttora un telefilm  molto vecchio che è ”LA SIGNORA DEL WEST”, penso che lo conoscano tutti. Lo fanno vedere. Lo stanno dando su RAI 3 prima di GEO.

ALBYSUPERSTAR

signora_del_west_joe_lando_jane_seymour_a6d5d

Sant’ Evasio patrono di Casale Monferrato

sant evasio

Si narra che Sant’Evasio sia stato vescovo di Asti e che morì decapitato per mano del duca Attabulo nel 362 d.C.,  nel periodo in cui regnava Liutprando. Ciò potrebbe essere avvenuto in un luogo oggi conosciuto come  Pozzo S. Evasio.

A Casale Monferrato gli è stato dedicato il Duomo, in cui è presente una Cappella in suo onore e che contiene le sue reliquie. Inoltre esiste una colonna con il monogramma di Cristo in cui vi è indicato il punto preciso in cui il Santo è stato martirizzato. La leggenda racconta che appoggiando l’orecchio sulla colonna si può sentire il sangue di Sant’Evasio scorrere.

Casale Monferrato festeggia il suo santo patrono ogni 12 novembre, data del ritorno delle reliquie in città, ed è uso distribuire i galletti di pasta frolla.

IL PACCO ALIMENTARE

pacco alimentare

Forse non tutti sanno che chi si trova in grave povertà può chiedere alla caritas il “Pacco alimentare”.

Per ottenerlo a Casale Monferrato serve l’Isee  da chiedere al sindacato o al patronato (vedi post precedente).

Quindi presentata la documentazione alla propria parrocchia, ogni primo martedi del mese bisogna recarsi alla caritas al pomeriggio a ritirarlo.

In base all’Isee il pacco alimentare contiene :Pasta, formaggio, latte , biscotti, fagioli, scatolame ,passata di pomodoro, farina,e se  necessario anche omogenizzati .

Io sottoscritta ne ho avuto bisogno per difficoltà economica e tuttora ogni mese lo ritiro.

Ho scritto queste cose perchè potrebbero servire a qualcuno .

LOLA

La caritas è un organismo della CEI (Conferenza Episcopale  Italiana) per la promozione della carità fondata nel 1971 dal presbitero ed ex partigiano Giovanni Nervo con l’appoggio del papa Paolo VI.

IL banco alimentare è molto utile per chi  ha bisogno , io svolgo da diversi anni questa raccolta e ne sono contento, oltre a lavorare faccio una buona azione per chi ha bisogno di aiuto .

Nel mese di Novembre nei supermercati italiani si raccolgono da chi fa la spesa pasta , latte ,riso, biscotti ect.

A fine giornata passa un camioncino che raccoglie tutti gli scatoloni che verranno poi smistati a Novi ligure per essere distribuiti alle famiglie che hanno bisogno.

TB 88

QUALCHE CONSIGLIO PER STARE IN FORMA

la-donna-cannone-a-colori

Oggi abbiamo come ospite un operatore laureato in Scienze Motorie, un… motorista 🙂 (scherzo) e quindi ne approfittiamo subito per fargli qualche domanda su come stare in forma (o piuttosto per tornare in forma!).

– Cosa può essere più utile per perdere peso?

La camminata è l’esercizio migliore, bisogna camminare almeno trenta minuti continuativamente a passo spedito (senza avere il fiatone) perchè nei primi 15/20 minuti si bruciano gli zuccheri e solo dopo circa trenta si iniziano a bruciare i grassi. La camminata è la cosa migliore per chi non è pratico e rischia di eseguire male gli esercizi, e per chi ha problemi di salute come ad esempio l’ipertensione.

– Come faccio a controllare l’alimentazione?

Con una dieta varia, come quella mediterranea, facendo più pasti al giorno di piccola entità, questo potrebbe essere un adeguato compromesso per poter controllare le kcal introdotte, così come lo stimolo della fame. Dieta varia essenzialmente significa: un po’ di carboidrati, un po’ di proteine e un po’ di grassi. Un dolce si può mangiare ma magari solo una volta alla settimana. I cibi poco complessi sono i migliori da assumere.

– Il cervello brucia calorie?

Sì certo, il glucosio, che è la prima fonte energetica del corpo.

Chi vuole avere un aiuto specifico per l’alimentazione farebbe bene a rivolgersi ad un nutrizionista.

Per chi non fa sport conviene iniziare con attività semplici e leggere, mangiare un po’ meno e magari iscriversi in palestra.

– E’ possibile saziarsi mangiando meno?

Secondo me può aiutare masticare di più, mangiare più lentamente, perchè la digestione comincia in bocca. Stare di più a tavola serve a dare il tempo al cervello di capire che hai mangiato a sufficienza e al senso di sazietà di prodursi. Gli enzimi della saliva aiutano nella fase digestiva ad utilizzare tutti i nutrienti prùdotti, cosa che non avviene se il cibo viene ingurgitato perchè il corpo non riesce ad utlizzare tutto quello che si è introdotto.