Sandra Milo choc: «Per pagare i debiti mi sono concessa a un uomo». Gelo in studio a Storie Italiane

Sandra Milo choc: «Per pagare i miei debiti, mi sono data a un uomo. Una persona gentile che ha saldato tutto». È la rivelazione choc a Storie italiane, il programma daytime di Eleonora Daniele su Rai1.

Sandra-Milo

Quasi in chiusura di trasmissione la Milo ha deciso di rivelare questo segreto di cui nessuno era a conoscenza. La situazione debitoria di Sandra Milo ha tenuto banco per mesi. L’attrice musa di Federico Fellini ha confessato davanti alle telecamere le sue difficoltà economiche, l’impossibilità ad affrontare i suoi debiti. Gli aiuti degli amici come Maurizio Costanzo che l’hanno aiutata ad andare avanti soprattutto dopo il blocco dei conti. Adesso grazie a un accordo con l’Agenzia delle Entrate possibile con l’introduzione della nuova legge, la situazione sembra migliorata.

Tra gli ospiti di Storie Italiane Leopoldo Mastelloni e Floriana Secondi anche loro hanno vissuto momenti di difficoltà economiche. Sandra Milo, dal canto suo, ha risposto in merito alla propria situazione debitoria: «ho sempre pagato le tasse». Poi le difficoltà degli ultimi mesi che l’hanno fatta precipitare in uno stato di profonda ansia e depressione: «ho anche pensato di togliermi la vita». Quindi la rivelazione «adesso la dico, non l’ho mai detto nessuno. Mi sono data a un uomo per saldare i debiti». In studio è calato il silenzio. La Daniele ha commentato : «ti sei pentita della scelta». «No, mai – è stata la risposta – non mi sono mai pentita delle mie scelte. Ogni scelta è migliore dell’alternativa» . «Ti senti giudicata?»-ha chiesto la conduttrice infine. «No – ha detto Sandra Milo – perché fino ad ora non l’ho mai detto a nessuno». Domani la seconda parte del racconto a Storie italiane.

Sandra Milo choc: «Per pagare i debiti mi sono concessa a un uomo». Gelo in studio a Storie Italianeultima modifica: 2019-05-14T22:31:10+02:00da giorgio662015

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.