Salvini, Linus bacchetta Fabio Volo: «Non era autorizzato, mi scuso a nome di Radio Deejay»

Il “capo” bacchetta il “suo ragazzo”. Linus, direttore artistico di Radio Deejay, se la prende con Fabio Volo per le parole usate, il modo e il tema affrontato ieri mattina durante la sua trasmissione “Il Volo del Mattino”. «Non era autorizzato, mi scuso a nome di Radio Deejay», dice Linus in un lungo post su Instagram dove spiega i motivi della strigliata a Fabio Volo che nei confronti di Matteo Salvini si era espresso così:

5002148_0823_salvini_linus_fabio_volo

«Vai a suonare ai camorristi se hai le palle str***o, non da un povero tunisino che lo metti in difficoltà str***o, sei solo uno str***o senza palle. Fallo con i forti lo splendido, non con i deboli». Il riferimento era chiaramente al gesto dell’ex ministro di citofonare a casa di una famiglia di origine tunisina colpevole, secondo Salvini, di spacciare droga nel quartiere Pilastro a Bologna.

«Due parole sulla vicenda Volo / Salvini – scrive Linus su Instagram – Viviamo in un’epoca in cui si pensa che si possano affrontare temi delicati come la politica sulle pagine di un social network. Non si può. Non c’è lo spazio, non c’è il tempo. Quindi non si fa. O si fa solo se si è in malafede. Di politica, cioè di vita, si dovrebbe parlare guardandosi negli occhi, altrimenti si riduce tutto al solito triste tifo da stadio. Oppure a un comizio. Come ha fatto Fabio, in maniera scomposta e senza la mia autorizzazione, questa mattina. È un comizio quando una persona esprime dei concetti e chi hai di fronte sai già che non avrà modo di ribattere. Per questo non si fa».

«Quello che ha detto Fabio, cioè che Salvini a Bologna si è comportato da bullo arrogante, è sacrosanto e condivisibile – aggiunge il direttore artistico di Radio Deejay – da qualunque persona perbene. Ma si passa dalla parte del torto nel momento in cui lo si fa usando il linguaggio che ha usato Fabio (di cui mi scuso a nome della radio che dirigo) e quando soprattutto sai già che non ci sarà modo di avere un confronto. Perché purtroppo la gente non è disponibile nè a parlare nè ad ascoltare, ma vuole soltanto vedere confermate le proprie posizioni. È sbagliato ma è così, e siccome noi che andiamo in onda su una radio come la nostra lo sappiamo, sappiamo anche che non ce lo possiamo permettere».

«Una piccola cosa però ci tengo a precisare – conclude su Instagram – che dà l’idea della superficialità di molti che mi hanno scritto: il mio “padrone” da qualche mese a questa parte si chiama John Elkann, gruppo Exxor, o FCA se preferite. Non mi risulta siano di sinistra. Leggete, informatevi, ragionate con la vostra testa. E poi sì, votate per chi cazzo volete».

Salvini, Linus bacchetta Fabio Volo: «Non era autorizzato, mi scuso a nome di Radio Deejay»ultima modifica: 2020-01-23T11:28:05+01:00da giorgio662015

10 thoughts on “Salvini, Linus bacchetta Fabio Volo: «Non era autorizzato, mi scuso a nome di Radio Deejay»

  1. LINUS: BEN FATTO!!! LE PERSONE IGNORANTI ,ARROGANTI ,BORIOSI,MALEDUCATI ,VILLANI,CRETINI E STUPIDI,DA QUESTE PARTI SI DICE (MEGLIO RAGIONARE CON UN LADRO CHE CON UNA PERSONA IGNORANTE)

  2. buon giorno
    per me la radio e un modo di ascoltare musica e scherzoserie dai dj se vollessi ascoltare la politica ascolterei altro non ascolterei radio che (parla) di musica per me e stato un commento inutile,perche’ nessuno puo’ controbattere, per di piu’ si vuole avere anche ragione…………..comunque sara’?????

  3. Purtroppo quando una persona si sente importante diventa arrogante e presuntuosa, convinta di avere la ragione solo dalla sua parte. Non ho mai condiviso l’uso di parole ineducate e comunque il sig. Volo ha perso nel tempo la stima che avevo in lui come personaggio, piano piano che saliva la scala della popolarità diventava, scusate se uso il suo termine che non fa parte del mio vocabolario, più stronzo.

  4. troppo facile dico io fare il paladino e il fenomeno sfruttando una radio che poi con la politica non c entra nulla, sapendo che purtroppo caro Fabio, non tutti la pensano come te.Anche io facevo parte di quelli che ti stimavano…ma dopo questa uscita…e aggiungo…anche io posso non condividere l azione fatta da Salvini.Ma questa uscita..non ti giovera’.Bravo Linus!!!!!!

  5. Un ”like” al buon senso e allo stile di Linus,
    Fabio Volo ha perso la mia stima e quella, come vedo, di molto pubblico, oggi è molto più’ facile essere conformati al pensiero lassista e monolitico della sinistra e il sig. Fabio Volo non ha perso l’occasione di dimostrarlo ancora una volta.

  6. Non amo Fabio Volo, meno che mai quando si cimenta in giudizi di carattere metapolitico, soprattutto dimenticando che i toni assunti nel frangente erano rivolti, non certo secondo le regole del più elementare comportamento civico, nei confronti di una persona il cui gesto è stato da larga parte di opinione pubblica condiviso appieno.

  7. Gente come Salvini e i leghisti sono abituati a comportarsi in modo disonesto (vedi i continui strabordamenti in periodo di silenzio elettorale). Però stigmatizzano chi non la pensa come loro o chi li critica appena sgarrano un po’.

  8. una radio da anni stimata per la simpatia dei suoi conduttori, oltreché per tutto il resto, può fare anche a meno della presenza di un personaggio come l attuale Fabio Volo.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.