Coronavirus e movida, l’anestesista milanese: «Non voglio rivivere gli ultimi tre mesi per colpa dei cretini»

Gli elogi, il rispetto e l’appellativo di ‘eroi’, così inflazionati durante il periodo più critico del lockdown, sembrano già un lontano ricordo. La movida irresponsabile degli ultimi giorni, da Nord a Sud, è un vero e proprio schiaffo al sacrificio di tutti gli operatori sanitari che hanno affrontato in prima linea l’emergenza coronavirus.

coronavirus_anestesista_movida_cretini_24100424

Non bisogna mai dimenticare che l’impegno e il sacrificio nei singoli ospedali prima e nei reparti Covid poi hanno portato al contagio di diversi operatori sanitari: in questi ultimi tre mesi, si contano tra le vittime almeno 163 medici e 40 infermieri, anche se si tratta purtroppo di un bilancio non definitivo. Anche per questo, un anestesista rianimatore di Milano, Carlo Serini, si è lasciato andare ad un più che comprensibile sfogo di fronte alle immagini della movida ‘selvaggia’ in diverse città lombarde e non solo.

Benedetta Rossi attaccata dai fan di Benedetta Parodi risponde alla grande e si prende la rivincita

«Io faccio l’anestesista rianimatore per tutti, belli e brutti, bianchi e neri, grandi e piccoli, Italiani e stranieri, insomma non si guarda (giustamente) in faccia a nessuno. Ma non faccio l’anestesista rianimatore per i cretini» – l’ira dell’anestesista milanese – «Cari cretini, eliminatevi come preferite che fate un favore all’umanitá… Ma non chiedeteci ancora di rivedere e rivivere i tre mesi appena trascorsi, a causa del vostro cretinismo. Io sono in terapia del sonno per sedare e sopire incubi, insonnie e risvegli dopo tre mesi in un ospedale Covid: e voi che cazzo fate? L’aperitivo…».

Coronavirus e movida, l’anestesista milanese: «Non voglio rivivere gli ultimi tre mesi per colpa dei cretini»ultima modifica: 2020-05-24T19:44:50+02:00da giorgio662015

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.