Social Media Down in tutto il mondo: secondo guasto della rete in un mese, ecco cosa sta succedendo

Share on TwitterShare via emailShare on LinkedInPin it on PinterestSubmit to redditShare on Tumblr

whatsappdown_14130810

Facebook down, Instagram down e WhatsApp down.

Dopo un mese dal blocco che aveva mandato in tilt la rete sembra che la storia si stia ripetendo. I due social sono bloccati, non permettono agli utenti l’accesso, di aggiornare le pagine, vedere condividere contenuti. Anche l’app di messaggistica non sembra funzionare non inviando messaggi e non permettendo di riceverli. Telegram, altra app di messaggistica molto utilizzata, al momento sembra invece essere regolarmente operativa, così come twitter.

Il guasto riguarda in particolare Europa, Asia e Stati Uniti. In particolare le città più colpite sono Roma, Milano e Palermo ed inoltre Londra, Rotterdam e Vienna.

Lo scorso 13 marzo si è registrato il down più lungo della storia dei social, con ben 14 ore di down. Zuckerberg travolto dalle polemiche aveva risposto con una nota ufficiale spiegando le motivazioni del down e parlando di modifiche alla configurazione dei server, che hanno reso impossibile l’accesso ai servizi. Il fatto che tutti i social siano sotto l’egida di un’unica azienda rende quindi di conseguenza il blocco totale.

Secondo il sito DownDetector, che monitora le segnalazioni degli utenti nel mondo, il guasto, localizzato inizialmente tra Stati Uniti ed Europa, si è poi concentrato soprattutto in Europa e nel sud Est asiatico, in particolare in Malesia. Intanto, come sempre accade, su Twitter esplode l’ironia e il dibattito, di tutti coloro che si ritrovano su un social, solo in occasione dei down degli altri network.

Social Media Down in tutto il mondo: secondo guasto della rete in un mese, ecco cosa sta succedendoultima modifica: 2019-04-14T23:05:49+02:00da denisamariutei97

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.