Ricordi che fanno male… Pillole di riflessione

A che temperatura congelano i ricordi?

Me lo chiedo mentre, sapendo già di farmi male, riguardo quelle foto solo nostre e poi quelle foto solo tue e, osservandoti con occhi nuovi, non posso non domandarmi chi sei stato veramente: l’uomo che credevo di avere al mio fianco o quello delle altre foto?

Intanto il buonumore mi è già andato di traverso. Finisce sempre così, che mi faccio del male da sola ed è per questo che mi impongo di non tornare più sul quel nostro passato che non ha più nulla a che fare col nostro futuro. Però ci sono ricascata, calpestando i miei buoni propositi. Anzi, ho fatto di peggio. Ho rintracciato quel tuo profilo Facebook fasullo, dietro al quale ti nascondi cambiando spesso nome e ci sono rimasta ancora più male quando ho letto quel tuo post recente, con tanto di cuoricino e scritta”inizio di una relazione”.

Non importa se sia vero oppure no; questa sarebbe solo l’ennesima goccia in mezzo al tuo mare di falsità, però la cosa mi scoccia. Forse intacca un po’ il mio orgoglio; o forse mi fa rabbia, anche solo l’idea, che a te il presente riservi dolcezze che a me ancora nega… Di fatto, ora sono di cattivo umore.

passato

 

Sorrido lo stesso…

Io ora lo so
Mentre mi guardo in questo specchio
E riconosco ogni mio singolo difetto
So cosa voglio davvero 
Non lo nascondo e
Non ho nessun segreto

Mi guardo indietro e 

Vedo quello che ho lasciato 
Non sono più disposta a perdere 
E mi riprendo il mio respiro 
E punto tutto ciò che ho sul mio 
Destino, sul mio destino. 

Le mie gambe hanno camminato tanto
E a volte il cuore
Mi è pesato dentro al petto
Mentre perdevo pezzi di me
Per inseguirti nel vento
Per ogni mano che ho stretto
Ho abbandonato il mio mondo
Ma io sorrido lo stesso 
Anche se dentro è un casino.

E ti incontrerò negli
Occhi stanchi della gente
Sarò invisibile ma tu mi capirai
So cosa sono davvero
Nella mia voce c’è la sabbia
E un sole sempre acceso

Mi guardo indietro e
Vedo quello che ho imparato
Non sono più disposta a perdere e
Mi riprendo il mio respiro
E punto tutto ciò che ho sul mio
Destino, sul mio destino.

Sorrido lo stesso – Emma

Un tempo… Pillole di riflessione

Un tempo non ci saremmo trovati in questa situazione: magari ce ne saremmo dette di tutti i colori, saremmo piombati come un ∴ carro armato ∴ nella vita dell’altro, ma MAI avremmo permesso al silenzio di calare sulle nostre esistenze, nell’ottusa convinzione di riuscire a fare finta che non siamo mai esistiti l’uno per l’altra e di riuscire a ignorare l’intensità del sentimento che ci ha legato e che ancora ci lega…

Un tempo… Troppi ricordi fa…

Giorno per giorno
Senza sapere
Cosa mi aspetta
Non è in mio potere
Gioia e tristezza
Sempre davanti
Stanze vicine
Comunicanti

E in fondo sentire che niente finisce mai
È un tempo infinito il presente
Non passerà

Bisogna imparare ad amarsi in questa vita
Bisogna imparare a lasciarsi quando è finita
E vivere ogni istante fino all’ultima emozione
Così saremo vivi

Imparare ad amarsi -Ornella Vanoni feat. Bungaro, Pacifico & Chiodo

Chi si cerca, si ama… Pillole di riflessione

Chi si cerca, si ama.

Poche parole che in un istante prendono forma nella mia mente, mentre do un’occhiata all’orologio e mi rendo conto del tempo già passato in questa giornata.

E’ bastato pensare a te, che ora sembri vivere bene anche senza di me…

Di riflesso ho pensato a me, che sto bene anche senza di te…

Non mi cerchi più come prima.

Non ti cerco più come prima.

Forse stiamo smettendo di amarci minuto dopo minuto?

Parlami di quando mi hai visto per la prima volta
ti ricordi a stento
o rivivi tutto come
come fosse allora?

avevo l’aria stanca
appeso ad una luna storta
o forse ero attento
a non perdermi negli occhi
nei tuoi occhi ancora
e ti ricordi il mondo
quanti giri su se stesso
era lento il tempo
o correva come un matto?

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

ti ricordi quando
mi hai ucciso per la prima volta
hai mirato al centro
e hai colpito un po’ per sbaglio
e per sbaglio hai vinto
e tremava il mondo
quanti giri su se stesso
sta scadendo il tempo
o mi rimani ancora accanto?

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliare in fondo
a quello che eravamo
a quello che ora siamo
a come noi saremo un giorno

non ricordo quella volta
in cui ti ho visto ed eri un’altra
non ricordi quella volta
in cui mi hai tolto pure l’aria
non ricordo la tua faccia
quando hai fatto la mia smorfia
non ricordo la mia casa

e adesso non c’è niente al mondo
che possa somigliarci in fondo
a quello che eravamo
adesso non lo siamo
e forse lo saremo un giorno
sì ma adesso non ha senso il mondo
se con un gesto hai cancellato tutto
la storia che eravamo
i giorni che ora siamo
e l’assenza che saremo un giorno

parlami di quando
mi hai amato per la prima volta

Negramaro – La Prima Volta

All I need is Love… Pillole di riflessione

All I need is Love…

Ho bisogno di perdermi

in un vortice di emozioni, di sensazioni;

nell’amore incondizionato:

mi fa sentire ancora più viva.

…e, invece, mi trovo incastrata tra i tuoi pochi spazi liberi,

soffocata tra i tuoi tanti impegni,

impilata tra i tuoi problemi (come se noi altri non ne avessimo),

mentre spargi al vento promesse di polvere.

Fossero semi, almeno faresti fiorire il cielo…

Ivan Tresoldi
Ivan Tresoldi