Zhao: premio Oscar in sneakers, censurata in patria

Chloe Zhao, la regista vincitrice agli Oscar 2021 sul palco con le sneakers: lo strappo al dress code

Chloé Zhao, vincitrice dell’Oscar come miglior regista per il bellissimo Nomadland, ha ritirato la statuetta in sneakers, senza trucco, con i capelli raccolti in due lunghe trecce nere.

Lontana anni luce dal glamour da red carpet, la scelta di Zhao sarà stata dettata dal convincimento che si sottrae all’idea stereotipata che abbiamo della bellezza femminile per aprirsi all’inclusività la quale, benché accordi un posto d’onore ai canoni classici della bellezza, promuove l’imperfezione che non è più difetto da celare col make up, ma accettazione di sé e fiducia negli altri. Di una semplicità disarmante le parole pronunciate dalla regista cinese mentre teneva la statuetta tra le mani:

Questa è per tutti coloro che hanno il coraggio di tener fede alla bontà che c’è in se stessi e negli altri, non importa quanto sia difficile farlo“.

P.S. La cerimonia degli Oscar non è stata trasmessa in Cina, e sui social i commenti di orgoglio per la vittoria di Zhao sono stati cancellati. Il regime non ha gradito una vecchia intervista, risalente al 2013, in cui la stessa affermava di aver trascorso in Cina un’infanzia “circondata dalle menzogne”.

Zhao: premio Oscar in sneakers, censurata in patriaultima modifica: 2021-05-01T12:37:37+02:00da VIOLA_DIMARZO

Lascia un commento