Quando i politici hanno la memoria corta

Governo Meloni, via libera alla Manovra: "Sono molto soddisfatta"

È vero, sono passati tre anni, ma se una questione sta a cuore è possibile dimenticarsene così in fretta? Evidentemente sì, almeno per quanto riguarda il Pd che 36 mesi or sono votò contro il Reddito di cittadinanza e ora chiama a raccolta la piazza il 17 dicembre per protestare contro una legge di Bilancio “iniqua e improvvisata” secondo il sentire di Enrico Letta. E così, la spietata Giorgia Meloni che ha previsto un ridimensionamento del Reddito a partire dal 2023 per arrivare alla completa eliminazione nel 2024, comunicandolo oggi in conferenza stampa si è vista costretta a sottolineare il deficit di memoria dell’opposizione:

Sull’opposizione che scende in piazza non ho nulla da dire, fanno il loro lavoro. Non so se scendono per difendere il reddito, ma se non ricordo male alla prima versione votarono contro“. E ancora: “Posso dire che io sono sempre coerente, la penso cosi, siamo stati votati perché questo c’era scritto nel programma e questo faremo. Capisco il punto di vista di Conte, hanno fatto campagna elettorale dicendo ‘grazie a noi avete gratuitamente sistemato le case’“.

Caro Letta e cari tutti,  prima di mobilitare le piazze, perché non ricontrollate le agende?

P.S. Anch’io con la memoria non vado a nozze, mi si perdoneranno eventuali inesattezze.

Quando i politici hanno la memoria cortaultima modifica: 2022-11-22T18:30:12+01:00da VIOLA_DIMARZO

17 pensieri riguardo “Quando i politici hanno la memoria corta”

  1. sono rimasti abusivi al governo, avevano la possibilita’ di fare qualcosa, invece no hanno fatto solo casino ci hanno messo tutti nella m…. e ancora parlano. quel cadavere che dovrebbe stare “tranquillo” che dovrebbe leccarsi le ferite, e che dovrebbe smetterla di rompere le p…. e che dovrebbe lasciare lavorare il nuovo governo, che ha trovato solamente miseria nei conti, che hanno fatto una finanziaria scrupoloso e non come questi abusivi, che le loro finanziaria hanno fatto buchi nell’acqua, miseria, e disperazione, ma loro sono stati bravi a governare. l’unico posto che dovrebbero andare e’ a “Cuccia”

    1. però se si va avanti con la solita nenata dell’accusare il predecessore, allora non andiamo proprio da nessuna parte. Purtroppo con questa finanziaria non si poteva fare di più, altrimenti i soldi dell’Europa per far fronte alle crisi post-pandemia e guerra ce li scordiamo!

    1. Amor di verita’ : secondo la maggioranza degli osservatori internazionali il Dr. Draghi ha lasciato (facendo finta di essere costretto a lasciare, in collaborazione con il Dr Mattarella ) in vista di un autunno di lacrime e sangue dove sarebbero venuti al pettine i nodi della sua gestione finanaziaria fallimentare. Una piccola prova? 2 settimane fa ( prima degli annunci sulla possibile manovra finanziaria Meloni ) la principale agenzia di rating internazionale ha dichiarato che l’Italia fallira’ tutte le stime economico finanziarie (di Draghi) per il 2023. E qui Meloni non c’entra. Bella in rosso, mentre vedo bene Giuseppi in boxers blu ed elefantini gialli. 🙂

  2. ma insomma abbiamo capito che qualunque cosa faccia la nuova leadership non va bene mai nulla, avete notato che ora gli abusivi degli anni precedenti, hanno le migliori ricette per risolvere i problemi, che ridere, abbiamo letto che sono stati ridotti i deputati per poter risparmiare, ebbene la spesa vi comunico con solo 400 deputato anziche’ 700 rotti e’ la stessa. Ma ne vogliamo parlare che questi signori non fanno nulla che fanno finta di lavorare prendono una barca di soldi, e noi ci arrampichiamo sui vetri, allora incominciamo a ridurre veramente tutte le spese superflue di questi papperoni, se non sono contenti a casa, ma a CASA, Incominciamo a tassare le prostitute come in altri paesi, cerchiamo di non far comprare a questi arabi nulla del nostro paese perche’ e’ assurdo che non siamo piu padroni di nulla, ora avremo moschee in tutto il paese finanziate dal Qatar, assurdo.e il personale viene licenziato dopo i loro porci comodi.
    Se ci pensate bene in questa Italia tanto decatantata da tutti, Meravigliosa, non funziona nulla sanita’ lavoro ect. ma insoma si puo’ pensare che un governo di qualunque colore, possa in un mese mettere le cose a posto.
    Ieri sera ho visto i servizi di Giordano, assurdi citta’ violentata da questi balordi arrivati dal mare dove confondono il deserto con le città questa e’ la prima priorità tutti a casa fuori dai piedi, e non e’ razzismo, e’ solamente la consapevolezza di riprendere il possesso delle città della dignità Italiana, e non che chiunque arrivi possa fare tutto cio che vuole, ma aiutiamo i nostri concittadini,perche’ siamo tutti nella disperazione totale.
    Buona giornata a domani
    carmelita

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).