A partire dalla necessità di fare qualcosa

fff

Girl With Umbrella And Falling Feathers by Johan Swanepoel

 

A partire dalla necessità di fare qualcosa, scrivo. Scrivo non solo per occuparmi, per ammazzare il tempo, ma per scoprire qualcosa. E questa cosa può essere qualsiasi cosa, senza restrizioni, l’importante è scrivere per capire in seguito. Non voglio scendere a compromessi qui, voglio sviluppare. La scrittura è sviluppo; È la ricerca di qualcosa che è nascosto e che deve essere rivelato nel testo, mostrato graficamente in parole, frasi. Quindi tutto è un processo, che a volte fa luce e che a volte si insinua. Tutto dipende dallo spazio, dal momento, dall’ambiente e dall’idea. Se ho un’idea chiara, lo sviluppo, il processo procede come veloce In caso contrario, se la mia idea è astratta, nebulosa, la sua realizzazione richiede più tempo e denaro. E questo, ovviamente, è influenzato dallo spazio in cui inizio a scrivere. Se sono in una biblioteca, ad esempio, il lavoro è più concentrato; se sono al lavoro, in uno dei momenti di ozio, le interferenze disturbano, fa parte, la depressione non dura per sempre. Ora, un altro punto, per iniziare a fare tutto questo, i tempi devono essere maturi. E quando dico slancio intendo due cose importanti: la vita fisica e la vita psichica. La vita fisica è la vita stessa, i contatti che facciamo quotidianamente, le notizie e le relazioni che vediamo, ascoltiamo e leggiamo in giro. Già la vita psichica è come capisco, assorbo queste cose dall’ambiente circostante; Ecco come penso e agisco di fronte a queste cose. Quindi, quindi, lo slancio è la disposizione; Vuole scrivere con qualcosa in mente o no. Continuare, per scrivere, è necessario un supporto. Questo è lo spazio Il mio spazio è un opuscolo, di solito. In esso, redigo tutti i miei testi in prosa, come questo che sto scrivendo ora. Da lì, lo passo a Word, dove apporto alcune modifiche e simili, se necessario, quindi solo il pubblico qui sul blog. Capito È tutto un processo. Un processo di scrittura, scrittura e riscrittura. Già le poesie che rischio di fare, se mi leggi da un po ‘, sai già dove le faccio. Scrivere, per me, è un passatempo divertente, un hobby, non un mestiere ufficiale pagato, un tempo libero, un’occupazione per far funzionare bene la mia mente. Spero di continuare così.

A partire dalla necessità di fare qualcosaultima modifica: 2019-11-01T20:29:00+01:00da liberadacupido
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr