virus COVID-19

Aggiornamenti sulla pandemia di Covid-19 di oggi 1 agosto. Ordinanza di  Speranza: No a treni pieni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I coronavirus sono un tipo di virus, un agente infettivo che può prosperare solo se si moltiplica all’interno delle cellule di altri organismi . I coronavirus furono descritti negli anni ’30 e, fino agli anni ’60, i primi coronavirus umani non furono scoperti; cioè coronavirus che possono infettare, oltre agli animali, anche le persone. Hanno caratteristiche proteine spike che sporgono dalla loro superficie, il che conferisce loro la loro forma caratteristica al microscopio.

I coronavirus utilizzano le loro proteine per infettare le cellule dell’organismo ospite (umano o animale), perché una specifica affinità con queste proteine ha recettori cellulari dell’organismo bersaglio. Una volta lì, il virus “dispiega” il suo materiale genetico nella cellula infetta, che la “costringe” a fare copie di se stesso. Le conseguenze sono malattie di vario tipo e sintomi corrispondenti, che sono un segno della reazione del sistema immunitario, che cerca di sbarazzarsi dell’agente infettivo.

Diversi sottotipi di coronavirus umani hanno causato epidemie in più di un’occasione. Un focolaio di sindrome respiratoria acuta grave o SARS causata dal coronavirus chiamato SARS-CoV è stato attivato nel 2002. Nel 2012, un altro coronavirus simile, MERS-CoV, ha causato un altro focolaio di quella che è nota come sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS). L’ultimo caso si è verificato nel 2019, quando la SARS-CoV-2 , che causa la malattia COVID-19, ha raggiunto proporzioni pandemiche.
Da questa pandemia, che ha causato un numero considerevole di perdite umane, oltre a importanti conseguenze economiche e sanitarie a livello globale, si è aperta una porta della conoscenza sui coronavirus. La SARS-CoV-2 ha molte somiglianze con la SARS-CoV che l’umanità ha affrontato alcuni decenni fa. Ma è molto più contagioso e non sono ancora disponibili trattamenti virali efficaci e un vaccino efficace e sicuro. L’intera comunità scientifica è impegnata a trovare soluzioni al coronavirus per fermare questa pandemia potenzialmente mortale. Inoltre, tutta questa situazione fa sì che tutti i cittadini siano molto consapevoli di tutte le informazioni che hanno a che fare con questo coronavirus; Ciò include che a volte vengono “trapelate false informazioni”

Stiamo vivendo un momento molto delicato, con il virus COVID-19 che colpisce il mondo intero e sebbene la sua causa di mortalità non sia così alta, ha portato molti problemi a tutte le nazioni a causa della sua forma di infezione; Ma, nel corso della storia, ci sono state molte altre pandemie e piaghe che hanno colpito e notevolmente ridotto la popolazione mondiale, di seguito elenchiamo cinque di queste pandemie:

La peste nera
La pandemia più mortale della storia si è verificata nel Medioevo (dal 1347 al 1353) e ha ucciso quasi 25 milioni di europei ; È iniziato in Asia e si è diffuso in Europa attraverso le rotte commerciali marittime ed è stato causato da batteri trasmessi dai ratti che viaggiano a bordo delle navi . Il suo nome deriva dai sintomi: temperature di 40 gradi, comparsa di macchie nere sulla pelle, cancrena e forti emorragie. Fu durante questa pandemia che l’immagine dei Medici della Peste, con le loro famose maschere a forma di uccello, divenne popolare.
Influenza spagnola
Tra il 1918 e il 1920 uccise il 6% della popolazione mondiale ; Sebbene il suo nome possa implicare che sia originario della Spagna, questo non è corretto, poiché fino ad oggi non si conosce l’origine (si pensa che avrebbe potuto iniziare negli Stati Uniti, Francia o Cina), ma in realtà è stato battezzato in quel modo a causa perché in Spagna era dove c’erano più casi di contagio. Si è diffuso a causa della prima guerra mondiale ei suoi sintomi includevano pupille dilatate, febbre alta e problemi respiratori. È stata la malattia che ha ucciso più persone nel minor tempo possibile.

Vaiolo
Uno dei virus più mortali, fu debellato nel 1980 grazie alla vaccinazione , ma la sua peggiore pandemia fu durante il XVIII secolo, dove uccise quasi il 30% delle persone infette a causa delle alte temperature, della disidratazione e delle complicazioni con il resto del organi infetti; si stima che abbia ucciso più di 300 milioni di persone nel corso della storia umana.
HIV
Ad oggi, questo virus ha ucciso più di 30 milioni di persone e non esistono ancora cure o trattamenti per sradicarlo ; si è diffuso agli esseri umani attraverso le scimmie africane nel XX secolo e si trasmette entrando in contatto con i fluidi di una persona infetta (il più noto è attraverso mezzi sessuali). A differenza di altre pandemie, questa colpisce direttamente il sistema immunitario , lasciando la persona indebolita e molto incline a complicazioni di salute.

Ebola
Ha avuto inizio in Africa e si crede che sia stato trasmesso agli esseri umani dai pipistrelli; Molte delle persone infette hanno preferito non denunciare i propri sintomi per paura di essere trasportate in quarantena, cosa che ha causato la diffusione dell’infezione in più di nove paesi in una settimana e ucciso il 40% delle persone infette (circa 13.000 persone). I sintomi includono vomito incontrollabile, mal di testa, diarrea sanguinolenta e sanguinamento dal naso e dalla bocca.

 

 

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr