La moderna storia di Cenerentola.

queen_darkhorse - Home | Facebook

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Quando si tratta di fiabe, Cenerentola è un classico. Ma pochi sono coloro che hanno familiarità con le sue vere origini e le sue distortezze presenti in una versione genuina della storia. Il nome originale era anche molto diverso sia da Cenerentola che da “La scarpetta di vetro” poiché questa fiaba è anche conosciuta.

Come si chiamava originariamente Cenerentola?
Rhodopis è il vero nome di Cenerentola. La storia è stata raccontata dallo studioso di greco antico Strabone intorno al 7 anni a.C. Prima di essere registrata, si stima che la storia di una schiava greca che alla fine sposa il re d’Egitto sia stata tramandata oralmente di generazione in generazione per secoli. Quello che possiamo vedere è che, come nella versione Disney di Cenerentola, l’oppressione ingiusta e la ricompensa sono i motivi principali della storia. Ma questa potrebbe essere l’unica cosa che queste due storie hanno in comune. La storia originale è molto più oscura.

Nei tempi antichi gli schiavi venivano trattati brutalmente. Il Maestro è stato in grado di eseguire punizioni corporali senza motivo e persino commettere un omicidio. Non parlare di stuprare e usare sessualmente i suoi servi. Questo fatto non consente a nessun motivo infantile di rimanere nel passato dei Rodopi prima dell’inizio della storia. Anche se non era colpa sua, quasi certamente doveva servire il suo padrone in modi che non permettevano alla Disney di presentare il suo cartone animato ai bambini.

Come apparivano davvero le pantofole di Cenerentola è stato rivelato
Le vere pantofole di Cenerentola

La storia di Rhodopis
Rhodopis era una bellissima schiava greca. Mentre Rhodopis faceva il bagno un’aquila le strappò uno dei sandali. L’uccello volò alto e lasciò cadere il sandalo proprio nel balzo di un re che stava amministrando la giustizia. A causa della bella forma dei sandali e della natura peculiare di un evento, il re divenne ossessionato dalla ricerca di una donna che indossasse la scarpa. Ha mandato uomini in tutto il paese a cercare la sua futura sposa. Dopo che Rhodopis fu trovata nella città di Naucratis, fu portata a Memphis. Lì, ha sposato il re ed è diventata la nuova regina.

Caddyshack: The Making of a Hollywood Cinderella Story
Cenerentola secondo i fratelli Grimm
I fratelli Grimm erano maestri delle favole. Le versioni autentiche delle loro storie erano molto oscure e violente. Quando si tratta della “scarpetta di vetro”, ci sono stati tagli di dita e colpi d’occhio. Cenerentola viveva con la sua matrigna e due sorellastre. E le pantofole erano fatte di pelliccia di scoiattolo. Quando è arrivato il momento della verità, entrambe le sorelle hanno iniziato a tagliarsi parti del piede. La loro madre ha detto loro che non dovranno camminare quando diventeranno principesse. Tuttavia, grazie alle colombe celesti, il principe notò che il sangue colava dalle loro ferite autoinflitte. Alla fine, Cenerentola ha dimostrato di essere la persona giusta e ha vissuto per sempre felici e contenti. Tuttavia, in alcune versioni, il lieto fine fornisce più di una ricompensa per un eroe. Le colombe attaccano le sorelle e colpiscono i loro occhi in modo che il male riceva la punizione che merita. Inoltre, nella versione scritta dai fratelli Grimm, Cenerentola ha un angelo custode fatato a forma di albero magico che riunisce molte colombe celesti. Quelle colombe l’hanno aiutata nelle faccende e nei lavori, la matrigna e le sorellastre le stavano costringendo. L’albero magico ha sviluppato molte strane teorie.

Di cosa parla davvero la storia di Cenerentola?
A causa dei motivi presenti, alcune persone hanno sviluppato teorie su quello che potrebbe essere il messaggio implicito di Cenerentola. Il motivo principale di queste teorie si basa sul fatto che il principe sceglie la sua sposa per i suoi piedi. È una metafora che gli adulti dovrebbero percepire come un feticismo del piede? O un simbolo asessuato di sottomissione religiosa all’essere responsabile della caduta degli uomini.

Cenerentola e feticismo dei piedi

Il principe controlla il piede di Cenerentola in compagnia dei suoi servi

Durante il ballo, il principe ha visto più che chiaramente il viso di Cenerentola. È vero che i volti si dimenticano facilmente, soprattutto quando ti affezioni a qualcuno nonostante tu l’abbia visto una sola volta. Ma rintracciare quella persona in base alla forma dei piedi stimata da una scarpetta di vetro non è così affidabile, per non dire altro. In tutto il regno, c’erano migliaia di donne che avevano piedi di dimensioni e forma simili a quelle della scarpetta di vetro. Sebbene non fare domande e percepire l’intera versione Disney della storia come una bellissima fiaba è bello, la presenza di motivi ed eventi peculiari è innegabile.

Mettere un piede nel punto di rottura della storia capace di decidere il suo esito completo potrebbe indicare all’ossessione che il principe ha. Ciò che conta è che un piede calzi la pantofola. Chi si oppone a questa teoria dirà che la partita è la prova che una certa signora è una donna di cui si è innamorato. Tuttavia, non è questione di se sia la prova, ma fino a che punto è affidabile quella prova? Abbiamo già spiegato che ci sono molte donne con piedi simili. È impossibile che il principe non lo sapesse. Ma si lascia comunque convincere dell’identità del suo vero amore. Potrebbe essere un indicatore del fatto che ciò di cui ha bisogno per il vero amore è solo soddisfare i gusti della sua ossessione. La domanda che segue è: il principe è capace del vero amore o Cenerentola è la storia di una ragazza abbastanza fortunata da diventare un sex toy dell’uomo più ricco?

Il contesto religioso di Cenerentola – La scarpetta di vetro e la chiesa
Old, Old Fairy Tales Cenerentola Ha perso la sua pantofola mentre correva dal castello …

Secondo la Bibbia, una donna è responsabile della caduta dell’umanità. Eva indusse Adamo a prendere un frutto proibito che portò le persone all’esilio dal cielo. Questo rende una donna un simbolo della caduta. Nella fiaba, Cenerentola è una donna capace di indurre un principe a farne una regina con nient’altro che il suo piede.

Inoltre, Cenerentola pratica la magia. Il suo aiuto è un albero magico con le colombe che l’aiutano a far fronte all’ingiustizia della matrigna e delle sorellastre. Secondo il cristianesimo, la magia è severamente vietata. Ciò rende Cenerentola direttamente contraria alle leggi di Dio e pone l’accento sul fatto che il principe è ossessionato dal seguirla ancora di più per i suoi piedi. I piedi sono, prima di ogni altra cosa, il fondamento del camminare. Pertanto, rappresentano il viaggio e il percorso che le persone hanno scelto di intraprendere. Essendo quelli che permettono a un uomo di fare il suo primo passo così come qualsiasi altro passo, i piedi potrebbero essere considerati il primo servitore del libero arbitrio.

Se ci permettiamo una piccola metafora, potremmo concludere che il principe ammirava il passo di Cenerentola. E che voleva abbracciare il sentiero che lei percorre. E quel sentiero era direttamente opposto a Dio. Era una donna che usava la magia . Mentre alcuni diranno che non stava facendo alcun incantesimo, Cenerentola ha sicuramente accettato l’aiuto che l’albero magico le ha fornito. Lo stesso vale per una fata che ha reso possibile la sua apparizione al ballo. Essere presentato come una vittima dell’ingiustizia è una manifestazione del male sotto mentite spoglie. E quel male fa certamente un ottimo lavoro nel presentarsi nel contesto della vita. Secondo alcune spiegazioni Cenerentola è tutta una questione di magia.

Cenerentola è la strega cattiva sotto mentite spoglie?
Usare la magia per far innamorare qualcuno di te è decisamente un male. Ed è esattamente quello che ha fatto Cenerentola. Se ci pensi due volte alla sua storia, il suo incontro con il principe è stato organizzato per magia. La sua carrozza, il suo vestito e le pantofole di vetro erano tutti i prodotti di un incantesimo che durò fino a mezzanotte. Ciò significa che, come sai, è dovuta partire prima. Ma questo è anche un famoso trucco mentale per fare una breve apparizione impressionante, produrre un’ottima prima impressione e poi andarsene immediatamente. Ciò significa che oltre alla magia, è inclusa una grande quantità di strategia. E l’obiettivo è comune, conquistare il cuore del principe. Un tale insieme di fatti può anche essere interpretato come l’intenzione della magia fosse una seduzione. È come se gli incantesimi costringessero Cenerentola a scappare e che il principe la desiderasse ancora di più. E tutto questo potrebbe essere trascurato se non ci fosse per quella scarpetta di vetro rimasta. Le pantofole sono state create con la magia. E hanno continuato a esistere grazie alla magia in modo che il principe potesse avere un promemoria tangibile e continuare a fantasticare sulla misteriosa donna che gli ha fatto battere forte il cuore.

La dura vita di Cenerentola è stata la perfetta copertura e scusa per usare la magia che, nella sua innocenza, ha ottenuto come aiuto dai suoi angeli custodi. Ovviamente non era la sua magia. Piuttosto apparteneva a quella che ai giorni nostri è considerata la gentilezza dell’universo.

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr