Il termine Guitto…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guitto

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

 

Il termine guitto, genericamente, definisce la condizione di chi vive in maniera misera e sporca. Nel gergo teatrale veniva adoperata un tempo (oggi molto meno) per definire in senso abbastanza dispregiativo un attore di basso livello e poco preparato la cui recitazione era comunque considerata sopra se non, talvolta, fuori le righe.

In tempi più recenti questa figura artistica è stata rivalutata, grazie anche ad attori che, ispirandosi alla tecnica recitativa dei guitti di un tempo, ricca di sfumature e improvvisazioni, quindi un po’ naïf (ma neppure troppo, come si vedrà), hanno restituito nuovo lustro a questa figura.

Solitamente nomade, nel medioevo il guitto usava trasferirsi da una località all’altra seguendo le cosiddette compagnie di giro. In tempi più recenti, sono stati considerati guitti anche attori dialettali, di rivista e di avanspettacolo (alcuni nomi: Michele GalassoErminio MacarioWalter ChiariCesco Baseggio e Carlo Dapporto).

Così oggi il guitto non è considerato un attore di categoria inferiore; anzi, tutt’altro. Basti pensare che, se fatta derivare dall’antica Commedia dell’arte (che ha generato una serie infinita di macchiette regionali e che ha un capostipite nelle burle di Arlecchino), la figura ne esce inevitabilmente nobilitata diventando addirittura un modello di recitazione seguito e apprezzato (e i moderni comici di cabaret ne sono una testimonianza neppure troppo indiretta).

Altri esempi principe di recitazione guittesca, ricca di gigioneria e ammiccamenti, sono venuti – sopra tutti – da Ettore PetroliniGilberto GoviTotòPeppino De FilippoAlberto SordiAldo Fabrizi e – per le indubbie doti mattatoriali – da attori del calibro di Vittorio Gassman e Vittorio De Sica.

In questo senso, maggior lustro al termine deriverebbe ancora se si includessero i nomi di attori teatrali o cinematografici di assoluta popolarità, caratteristi come Franco FranchiCiccio IngrassiaMario CarotenutoAlberto LionelloAve NinchiPaolo PanelliTina PicaBice Valori, e così via.

In definitiva, eredi diretti dei guitti possono considerarsi molti interpreti sia maschili che femminili (con particolare riferimento per queste ultime ad attrici del valore di Franca ValeriDario FoEnrico MontesanoCarlo VerdonePippo FrancoSabina GuzzantiLuciana LittizzettoPaolo VillaggioPaola CortellesiMaurizio Crozza), e altri ancora, taluni solitamente considerati appartenere alla categoria degli attori comici impegnati per lo più in film di genere (non escluso quello del cinema definito boccacesco degli anni settanta che ha visto in Alvaro Vitali con il suo Pierino la peste – sempre alle prese con insegnanti e infermiere in minigonna – uno dei propri epigoni).

 

 

 

Pensiero personale…

Chi per qualche motivo si era travestito con la stessa immagine,di uno dei miei amici,per aver letto frasi

personali di risposta ad una domanda verso una nostra carissima amicizia,mentre questo disonesto iscritto

prese l’immagine del profilo e si fece una copia ignobile.

Allora vogliamo dirla questa verità???

Alla vostra non più verde età siete davvero delle brutte persone,che usate il web per attaccare chi non vi si pensa

chi vi ignora e questo vi fa rodere il sotto coppa.

Quel mio amico è talmente ricco che può comprare quello che vuole ,eppure rischia la vita ogni giorno,mentre tanti l’unica loro fonte sono i loro aforismi e qualcosa che presto scompare visto le nuove norme su internet.

Mentre oltre le segnalazioni al Sito che ospita verranno in automatico girati alle Autorità preposte,anche ricevuto da gruppi volontari che gestiranno gli abusi e li gireranno a chi deve agire contro qualsiasi tipo di molestia!!!

Attenzione a chi molestate e come usate il servizio che vi ospita.

 

 

 

 

ArtStation - Medusa Concept Art, Maria Tartaglia

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr