Da una donna

mm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da una donna che Amo ancora nei miei Ricordi.

Chiudo gli occhi, e si ferma il tempo…

Chiudo gli occhi, sento una dolce melodia,

è la sinfonia dei miei sogni,

sento un soave ritornello,

è il battito di due cuori.

Chiudo gli occhi, si ferma il tempo, e…

E… Mi abbandono… Senza resistenza, mi abbandono.

Lascio, le tue dita insolenti, giocare con i miei cappelli,

lascio la tua bocca indecente, passeggiare sul mio collo,

Istintivamente mi giro, occhi che parlano per noi,

lascio allora la tua bocca di fragola,

sulle mie labbra scivolare lentamente

Bacio… Bacio diverso, bacio voluttuoso e vellutato,

che accende ogni fuoco dell’inferno,

e risveglia ogni sensi…

Assaporo il miele del tuo baciare e mentre mi guardi un attimo,

mi perdo nei tuoi occhi che brillano come il firmamento. …

Respiro il tuo profumo,

sento il tuo respiro veloce e caldo sul mio viso,

e cosi, non esiste più niente,

e mi gira la testa, e mi abbandono,

io candida felina,

divento fragile preda d’amore tra le tue braccia,

che mi trascinano nel vortice della passione e del desiderio.

La mia pelle si veste di brividi innocenti,

mentre m’impoverisco di pudore.

Assaggio lo zucchero delle tue mani morbide,

e impudiche..

Mani che mi spogliano delicatamente,

mani che percorrono dolcemente ogni curva

di un corpo ieri ancora addormentato,

e che ora, brucia per te.

E mi consumo…

E mi consumo,

mentre arde l’eterna

fiamma d’amore nel mio animo,

La tua bocca,

e le tue mani impazziscono

sentendo l’immenso del mio casto desiderio,

non le controllo…Non potrei, e non lo vorrei…

s’impadroniscono di ogni millimetro della mia pelle,

e sempre più golose di me,

esplorano ogni parte del mio corpo che ti regalo con amore.

Ogni frammento di me è tuo oramai,

tu,

che mi avvolgi di tanta passione.

Le tue braccia diventano catene, non liberarmi…

Oh no…

Non liberarmi…

Che mi abbandono…

Mi inebrio di te,

tu,

entri in simbiosi con me…

Fusione di noi… Un solo corpo,

un solo cuore,

un solo animo…

Uniti, siamo…

E sei mio,

perché sono tua,

e sono tua, perché sei tu…

Sospiri e respiri nostri profondi e sensuali

come questa notte d’amore,

fanno danzare sui muri di questa stanza,

l’ombra dei nostri corpi che niente potrebbe dividere,

la notte accoglie l’eco dei gemiti divini,

trema il firmamento all’improvviso,

quando esulto sussurrando il tuo nome.

La volta celeste festeggia,

una dea e un angelo si sono amati,

per poi addormentarsi felici,

dopo avere scambiato un tenero “ti amo”,

e un sorriso che avrà illuminato la loro estasi.

Apro gli occhi.

Cosa è successo ?

Mi è sembrato che si sia fermato il tempo.

Mi è sembrato che tu fossi lì con me

in questa stanza troppo oscura e fredda in assenza di te.

 

© Tutti i diritti riservati.

Questo materiale non può essere pubblicato,

trasmesso, riscritto o ridistribuito.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

D.F. 30-11-2015 17-08-55

Da una donnaultima modifica: 2022-08-09T11:08:09+02:00da MANDARINA.BRILLA
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Un pensiero riguardo “Da una donna”

I commenti sono chiusi