Chris Rea – “The Road To Hell” (Magnet Rec., 1989).

Inferno-paradiso, chitarra solo andata: 50 minuti di sofferenza e piglio erotico nelle corde del celebre musicista britannico che canta un blues folk su un multitraccia ambient. Soft rock o musica da viaggio, ispirazione del diavolo o redenzione da cori da Chiesa, (chiamatelo come vi pare!) questo disco è eccezionale. E se “Texas” è la più delicata, perché traduce in musica al pieno delle possibilità le sferzate slide guitar di una intera generazione di utopisti  e sperimentatori degli anni ’80, “I Just Wanna Be With You” e “Tell Me There’s a Heaven” sono la morale di fondo disco, una preghiera ad alta voce; rock’n’roll che vuole che il paradiso sia qua, e ora, sulla Terra.

Chris Rea – “The Road To Hell” (Magnet Rec., 1989).ultima modifica: 2017-02-28T11:27:12+01:00da clfanzine

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).