Marcus Miller – “Laid Black” (Blue Note, 2018).

marcusmiller

Marcus Miller, il nero del basso, anni 55, una vita spesa per il jazz di Brooklyn – New York (Stati Uniti). Altre curve, altre note: 9 brani suonati con gli amici di sempre, un assolo di trombone e poi un’altro, per un funk che si rinnova, album dopo album (da solista e da stakanovista). Senza eccedere (particolarmente) nei virtuosismi fini a se stessi, anche in questo disco dimostra di essere un musicista completo e, forse, rispetto a qualche album pubblicato tempo addietro, ha ritrovato una migliore vena compositiva. Un piglio rap (quasi un raptus), un up-tempo che si fa musica mainstream ma anche cimelio dello slap che rende un artista del contemporaneo una autentica superstar dal leggendario repertorio. Il suo disco del 2018 è candidato ai prossimi Grammy Awards 2019 (del 10 febbraio), per la categoria “Miglior Album Pop Strumentale”.

 

Marcus Miller – “Laid Black” (Blue Note, 2018).ultima modifica: 2019-01-22T17:05:13+01:00da clfanzine

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).