The Strokes – “The New Abnormal” (RCA Records, 2020).

the_strokes_album-1581524170979-1-800x800

La band di Julian Casablancas la davano per spacciata e invece eccola qua, con il loro sesto album studio a spaccare tutto, il sentimento e il synth-pop della miglior wave elettronica degli anni 80 dei migliori Visage, passando attraverso le chitarrone e il parlato dei Psychedelic Furs. Non sono più gli enfant prodiges che ormai vent’anni fa ebbero il merito – secondo molti – di salvare dalla dannazione il rock and roll riportandolo alla sua essenza e, soprattutto, in classifica… ma per fortuna, parlano ancora, di ragazze della porta accanto! 7 anni fa, “Comedown Machine” (RCA Records) e poi nulla più. Un vuoto fatto di sogni sintetici e turbe adolescenziali, col moro capelluto a far da sparring partner ai Daft Punk in “Instant Crash” (pezzo significativo di “Random Access Memories”, album del duo techno francese per Columbia, 2013). “The New Abnormal” riprende quel dialogo triste allo specchio, nonostante le funkytarrate iniziali di “The Adults Are Talking” (05:10 che valgono da soli il prezzo del disco!). Un dialogo post-adolescenziale difronte a ragazzi che stanno “parlando da grandi”. Un album crepuscolare che ti fa crescere a malincuore. Non è l’unico momento epico: Julian gorgheggia all’auto-tune e non è più sé stesso come canta in “Bad Decisions” e “Not The Same Anymore”: la nostalgia, il distacco, l’invidia. Rick Rubin alla produzione, un velato senso di smarrimento e il resto della band ad emulare i tastieroni di Albert Hammond Jr. fanno di “The New Abnormal” il disco più intenso di questo 2020. O il migliore che abbia finora ascoltato. La copertina del disco è l’opera di Basquiat “Bird Of Money” e le sorti dell’indie music (termine, per quanto bistrattato!) sono salve.

The Strokes – “The New Abnormal” (RCA Records, 2020).ultima modifica: 2020-04-14T09:34:56+02:00da clfanzine

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).