Fontaines D.C. – “Dogrel” (Partisan Records, 2019).

fontaines-dc-Dogrel-e1562741159464

“Dogrel” (o doggerel, a seconda dell’isola britannica su cui ci si trova) significa filastrocca. Si tratta di un termine antico, risalente al Quattordicesimo secolo, utilizzato in origine per denigrare versi di scarsa qualità, considerati troppo facili, o anche volgari. Versi fatti apposta, però, per arrivare a tutti, perfetti per scuotere le coscienze delle masse, aizzarle. Guidare la rivoluzione dal basso. È una parola, “Dogrel”, che si sposa alla perfezione con il punk, o perlomeno con la percezione primigenia che ne ebbe il ceto medio inglese. Scelta dai dublinesi Fontaines D.C. come titolo del loro attesissimo debut album, “Dogrel”, diventa per la band un’indicazione di intenti chiara e ambiziosa.

Fontaines D.C. – “Dogrel” (Partisan Records, 2019).ultima modifica: 2020-07-11T08:24:53+02:00da clfanzine

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).