LEGGERE TI RENDE UN AMICO MIGLIORE

libri_per_ragazze

Non e’ vero che chi legge sia necessariamente una persona introversa. Infatti uno studio della professoressa Melanie Green dell’Università di Buffalo, incentrato su come l’esperienza di “perdersi” in una storia possa avere ripercussioni sulla nostra vita sociale, ha rivelato che l’abilità di un lettore di farsi trasportare da una storia dica molto sul modo di essere empatici nei confronti delle persone che ci circondano.

Leggere storie coinvolgenti aiuta a sviluppare i “comportamenti prosociali” ovvero tutti quei comportamenti che giovano alle persone intorno a noi, come il volontariato e la condivisione. Mentre si legge è come se si simulassero dei comportamenti sociali che poi vengono messi in pratica nella vita reale.

Inoltre leggere allunga la vita e riduce l’ansia!

Un saluto, Mary

LIBRI LASCIATI A META’

iliad-bookshop-650x320

Il sito Bustle.com ha stilato una classifica degli 8 libri che più frequentemente vengono abbandonati a metà lettura:

“Il seggio vacante” di J.K Rowling

Non ha riscosso un grande successo forse perché ambientato ai giorni nostri in un piccolo paesino in cui si devono tenere delle elezioni.

“Il Trono di Spade” di George R. R. Martin (qualsiasi libro)

Il libro è un grande intreccio di storie, personaggi e intrighi. Non sempre facile stare dietro alla narrazione di Martin.

“American Gods” di Neil Gaiman

La trama è lunga e strana ma considerato da molti un vero capolavoro.

“Storia di una ladra di libri” di Marcks Zusak

Tema centrale del libro è l’Olocausto  e viene narrato dalla morte stessa. Non è sicuramente una lettura per evadere.

“Outlander” di Diana Gabaldon

Un libro ricco di pathos, ambientato in diverse epoche.

“Infinite Jest” di David Foster Wallace

E’ noto per essere molto lungo e difficile da leggere.

“Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcìa Marquez

Con questo romanzo bellissimo che usa i toni della favola, Gabriel García Márquez ha saputo rifondare la realtà.

“Mangia, prega, ama” di Elizabeth Gilbert

Amato perchè è un racconto profondo e odiano perché pare sia solo una raccolta di lamentele di una donna che vuole cambiare vita.

Un saluto, Mary

“LA FAMIGLIA AUBREY”

4103TVgBV3L._SX316_BO1,204,203,200_AUTORE: Rebecca West

EDITORE: Fazi Editore

GENERE: Romanzo

PAGINE: 570

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 18,00 euro

SINOSSI:

Gli Aubrey sono una famiglia fuori dal comune, nella Londra di fine Ottocento. Nelle stanze della loro casa coloniale, fra un dialogo impegnato e una discussione accanita su un pentagramma, in sottofondo riecheggiano continuamente le note di un pianoforte; prima dell’ora del tè accanto al fuoco si fanno le scale e gli arpeggi, e a tavola non si legge, a meno che non sia un pezzo di papà appena pubblicato. Le preoccupazioni finanziarie sono all’ordine del giorno e a scuola i bambini sono sempre i più trasandati; d’altronde, anche la madre Clare, talentuosa pianista, non è mai ordinata e ben vestita come le altre mamme, e il padre Piers, quando non sta scrivendo in maniera febbrile nel suo studio, è impegnato a giocarsi il mobilio all’insaputa di tutti. Eppure, in quelle stanze aleggia un grande spirito, una strana allegria, l’umorismo costante di una famiglia unita, di persone capaci di trasformare il lavaggio dei capelli in un rito festoso e di trascorrere «un Natale particolarmente splendido, anche se noi eravamo particolarmente poveri». È una casa quasi tutta di donne, quella degli Aubrey: la figlia maggiore, Cordelia, tragicamente priva di talento quanto colma di velleità, le due gemelle Mary e Rose, due piccoli prodigi del piano, dotate di uno sguardo sagace più maturo della loro età, e il più giovane, Richard Quin, unico maschio coccolatissimo, che ancora non si sa «quale strumento sarà». E poi c’è l’amatissima cugina Rosamund, che in casa Aubrey trova rifugio. Tra musica, politica, sogni realizzati e sogni infranti, in questo primo volume della trilogia degli Aubrey, nell’arco di un decennio ognuno dei figli inizierà a intraprendere la propria strada, e così faranno, a modo loro, anche i genitori. Personaggi indimenticabili, un senso dell’umorismo pungente e un impareggiabile talento per la narrazione rendono La famiglia Aubrey un grande capolavoro da riscoprire.

RECENSIONE:

“La famiglia Aubrey” è il primo libro di una trilogia che fa parte di una saga familiare. L’autrice è stata così impeccabile nella descrizione dei suoi personaggi che una volta finito il libro mi è sembrato di conoscerli tutti. Un grande lavoro dell’autrice è stato fatto per quanto riguarda la ricostruzione dell’abbigliamento del tempo fino alle vicende sociali e familiari.

un saluto, Mary

“DUE SIRENE IN UN BICCHIERE”

61xUa8t9KnL._SX317_BO1,204,203,200_AUTORE: Federica Brunini

EDITORE: Feltrinelli

GENERE: Romanzo

PAGINE: 221

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 15,00 euro

SINOSSI:

Al b&b delle Sirene Stanche – quattro stanze su un’isola del Mediterraneo nascoste dietro a un portone turchese, una cucina sempre in movimento e una grande terrazza sul mare – non si arriva per caso. Non è in nessuna guida turistica né lo si prenota online o con un’agenzia di viaggio: bisogna scrivere una lettera e motivare la propria richiesta, e poi attendere che una busta azzurra con il simbolo di una sirena giunga a confermare il soggiorno. Lo sanno bene Eva, Jonas, Olivia, Lisa e Lara, i cinque nuovi ospiti che approdano sull’isola per una vacanza detox che promette di rimettere in forma corpo e anima, e di aiutarli a trovare le risposte che cercano. Ad accoglierli ci sono Dana, trent’anni e la voglia di migliorare la vita di tutti con un po’ di yoga, meditazione e i suoi celeberrimi centrifugati bio, e Tamara, pittrice di mezza età che ama il mare, il silenzio e la solitudine del suo atelier. Insieme gestiscono la locanda offrendo sessioni di yogaterapia, arte, cucina, chiacchiere e tanto relax, lontano da cellulari e tecnologia. Ma cosa succede quando il passato irrompe scardinando il presente? Da cosa e da chi si nasconde Tamara, tanto da non lasciare mai l’isola? E chi sono Eva, Jonas, Olivia, Lisa e Lara? Sono davvero chi dichiarano di essere o mentono, prima di tutto a se stessi? Tra giornate di sole, avventure e una nottata drammatica che tiene tutti con il fiato sospeso, gli ospiti del b&b trasformeranno la loro vacanza in una tregua necessaria in cui riscoprire chi sono e chi vogliono diventare, perché «quello che succede è l’unica cosa che sarebbe potuta accadere» e «il momento in cui qualcosa avviene è sempre quello giusto».

RECENSIONE:

Ho adorato questo romanzo: leggero è vero ma molto adatto per una piacevole pomeriggio di lettura. La cosa che più ho amato di questo romanzo è il fatto di aver “conosciuto” non una storia ma un intreccio di  vite. Si viaggerà un pò nel passato per conoscere fatti accaduti e personaggi per poi ritornare al presente e ricongiungere pezzi mancanti alla vite di queste persone.

Un saluto, Mary

“SE TU LO VUOI”

51pT-2GNomL._SX324_BO1,204,203,200_AUTORE: Valeria Fioretta

EDITORE: Piemme

GENERE: Romanzo

PAGINE: 297

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 17,90 euro

SINOSSI:

Margherita ha un ottimo lavoro, una folta schiera di amiche e un fidanzato con tutte le carte in regola per diventare Quello Giusto. Almeno fino al giorno in cui Quello Apparentemente Giusto la lascia senza una spiegazione, dopo sei mesi di amore folle (almeno da parte di lei), dopo averla costretta a sorbire centrifughe e tisane di ogni tipo, a rinunciare al cioccolato e ad annullare la parte più divertente di se stessa per cercare di conquistarlo ogni giorno. Sola e disperata, Margherita decide di trascorrere agosto a Torino per la prima volta da sempre. Ed è assolutamente per caso che si imbatte nella pubblicità di una onlus che aiuta i genitori costretti a lavorare d’estate a trovare compagnia gratuita per i propri figli. Così conosce Elisabetta, nove anni, intelligente, timidissima e un po’ troppo abituata alla solitudine, che con le sue battute sagaci e l’innocenza che hanno solo i bambini le mostra il suo dolore sotto una luce totalmente nuova. In un’estate torinese che non avrebbe mai pensato di vivere e di potersi godere, tra picnic sul lungo Po, lezioni di frisbee, gelati al limone e libri che possono curare le ferite, Margherita ed Elisabetta costruiranno un legame molto più speciale di quanto potessero sospettare e, forse, riusciranno anche a scovare Quello Giusto Davvero per Margherita.
RECENSIONE:
“Se tu lo vuoi”, è una storia semplice ma molto reale: sia l’autrice che questo romanzo sono state delle piacevolissime scoperte (Valeria Fioretta ho scoperto avere un bellissimo blog, “Il Gynepraio”). Il libro è scorrevole, la scrittura è ironica e pungente e in alcuni passi è facile immedesimarsi. Anche noi abbiamo avuto a che fare o avremo a che fare con storie d’amore che iniziano o finiscono perchè siamo tutti (o quasi) alla ricerca di quello giusto\a.
Un saluto, Mary

“LA FELICITA’ DEL CACTUS”

51oaZWzkdDL._SX317_BO1,204,203,200_AUTORE: Sarah Haywood

EDITORE: Feltrinelli

GENERE: Romanzo

PAGINE: 362

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 15,00 euro

SINOSSI:

A Susan Green non piacciono le sorprese: vuole avere tutto sotto controllo. Con buona pace di famiglia e colleghi, che la trovano fredda e spigolosa. Ma la vita di Susan è perfetta… per Susan. Ha un appartamento a Londra tagliato su misura per una sola persona, un lavoro che soddisfa la sua passione per la logica e un accordo molto civile con un gentiluomo che le garantisce adeguati stimoli culturali, e non solo, senza inutili sdolcinatezze. Guai perciò a chiunque tenti di abbozzare un maggior coinvolgimento emotivo e di accorciare le distanze: Susan punge, come i cactus che colleziona. Eppure, si sa, la vita sfugge a ogni controllo. E l’aplomb di Susan inizia a vacillare quando deve fare i conti con un lutto improvviso e con la prospettiva, del tutto implausibile secondo lei, di una gravidanza. All’improvviso il mondo sembra impazzito, sia dentro che fuori di lei. Ma proprio quando Susan teme di non riuscire più a fare tutto da sola, riceverà aiuto dalle persone più impensabili. E l’inflessibile femminista di ferro, la donna combattiva e spinosa come i suoi cactus, si troverà a fiorire.

RECENSIONE:

Una storia molto particolare quella di Susan: una donna precisa, organizzata che non ama gli imprevisti. Leggendo la sua storia è comprensibile, tutto sommato, che i suoi timori sono un pò anche i nostri: i cambiamenti, specialmente quelli improvvisi, sono difficili da accettare o da affrontare ma la nostra protagonista riuscirà ad aprirsi alla nuova vita grazie all’ironia e alla sua forza d’animo.

Un saluto, Mary

“DIECI COSE CHE AVEVO DIMENTICATO”

51yo45vkaKL._SX328_BO1,204,203,200_AUTORE: Lucrezia Sarnari

EDITORE: Rizzoli

GENERE: Romanzo

PAGINE: 302

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 18,00 euro

SINOSSI:

Marta e Giò sono sorelle, e non potrebbero essere più diverse. Giò vive a Parigi, è libera, senza legami – tranne quello con la sua gatta che l’aspetta a casa la sera – e ha intrapreso una brillante carriera nella pubblicità. Marta invece ha scelto l’amore per il compagno e il figlio di tre anni: da Milano si è trasferita in provincia e lavora come speaker in una piccola radio. A volte ripensa al sogno di diventare fotografa che ha abbandonato per fare la mamma, ma sa che il coraggio e la determinazione della sorella, lei non riuscirebbe a trovarli. Un giorno, però, tutto viene messo in discussione: Giò e Marta ereditano la pasticceria di famiglia e fanno ritorno in Umbria, nel paese dei loro giochi di bambine. Lì, tra ulivi e buon vino, le giornate rallentano e, inaspettato, arriva il momento di capire se quello che hanno costruito le appaga davvero o se bisogna ripartire da zero. E poi c’è lui, uno che sa sempre trovare le parole giuste, e che sconvolgerà le vite di entrambe… Lucrezia Sarnari ci racconta di luoghi in cui il tempo ha ancora il valore di una volta e di donne che smettono di vivere in apnea per lasciarsi alle spalle tutto ciò che le fagocita. Ci ricorda che, anche oggi, in questo mondo che sembra non fermarsi mai, imparare a conoscersi ed essere felici è possibile.

RECENSIONE:

Un libro adatto all’estate che mi ha regalato un piacevole pomeriggio di relax e non solo. E’ stato piacevole  e divertente conoscere la storia di Marta e Gió e ritrovare una terra fantastica e ricca come l’Umbria. L’autrice ci invita a riflettere, a prenderci più tempo per noi, ad avere il coraggio di amare…insomma a non dimenticarsi mai di quelle dieci cose che ci rendono felici.

Un saluto, Mary

“ROBIN WILLIAMS. STORIA DI UNA VITA”

5198HanHEDL._SX337_BO1,204,203,200_-2AUTORE: Dave Itzkoff

EDITORE: Mondadori

GENERE: Biografie

PAGINE: 495

PREZZO EBOOK: 12,99 euro

PREZZO CARTACEO: 25,00 euro

SINOSSI:

Incredulità, sgomento, tristezza: sono questi i sentimenti condivisi in tutto il mondo il 12 agosto 2014 alla notizia del suicidio, a soli 63 anni, di Robin Williams. Il profondo dolore suscitato dal tragico epilogo della sua vita, in stridente contrasto con le esilaranti interpretazioni per le quali è diventato famoso, è la testimonianza della stima e dell’affetto che Robin è riuscito a guadagnarsi, tra i colleghi e presso il grande pubblico, sia come attore sia come persona. Già negli anni alla Juilliard School di New York, infatti, o durante la lunga gavetta come comico di cabaret, Robin ha saputo conquistarsi la simpatia dei compagni con il suo carattere estroverso e bizzarro, ma soprattutto grazie all’altruismo e all’umiltà, che sono sempre stati la sua cifra umana. Artista di eccezionale talento, ha strappato più di una risata nei panni di Mork, il tenero e stralunato alieno protagonista di una fortunatissima serie televisiva, e del padre-governante di Mrs. Doubtfire , e ha commosso le platee prestando il suo volto e la ricchezza della sua sensibilità a personaggi come il travolgente DJ di Good Morning, Vietnam , l’appassionato professore di letteratura dell’Attimo fuggente e il poco ortodosso psicologo di Will Hunting – Genio ribelle , ruolo che nel 1998 gli valse l’Oscar come miglior attore non protagonista. E anche all’apice della carriera, non ha mai fatto mancare il proprio sostegno agli amici in difficoltà – primo fra tutti Christopher Reeve, rimasto paralizzato dopo una caduta da cavallo – così come si è sempre impegnato con generosità per associazioni di beneficenza. Nessun’ombra, dunque, nella vita di Robin Williams? Attingendo a testimonianze dirette – interviste alle ex mogli, ai tre figli (Zak, Zelda e Cody) e ai più cari amici e colleghi – e a lunghe conversazioni con lui, Dave Itzkoff racconta senza reticenze l’uomo e l’artista, rivelandone, oltre alle evidenti doti, le debolezze nascoste, il bisogno quasi ossessivo di piacere a tutti, il dubbio di non meritare la popolarità ottenuta, la paura di non essere all’altezza delle aspettative del pubblico. E, più drammaticamente, la battaglia tante volte persa contro la dipendenza da alcol e droga, e la profonda depressione che lo attanagliava, aggravata negli ultimi anni dallo spettro della disabilità associata alla malattia neurodegenerativa da cui era affetto. Chissà se, con il suo gesto estremo, Robin non ci abbia voluto inconsciamente ripetere l’invito rivolto dal professor John Keating ai suoi allievi, gli intrepidi membri della setta dei poeti estinti: «Cogliete l’attimo, ragazzi. Rendete straordinaria la vostra vita…».

RECENSIONE:

Robin Williams è da sempre uno dei miei attori preferiti: dotato di straordinario talento ha saputo interpretare vari ruoli, dal comico al drammatico, riuscendo sempre ad emozionare il pubblico.

Bu1QsH6IQAA81Lu

Nel 2014 il mondo del cinema ha perso una delle stelle più luminose del suo panorama; questo libro è stato illuminante perchè mi ha permesso di conoscere meglio la vita, pubblica e privata, di questo  grande artista che ci ha lasciato troppo presto.

Un saluto, Mary

 

“LA VENDETTA DELLE SINGLE”

41584UlxPvLAUTORE: Tracy Bloom

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 285

PREZZO EBOOK: 3,99 euro

PREZZO CARTACEO: 9,90 euro

SINOSSI:

Suzie Miller cura la rubrica della posta del cuore per una rivista di successo. Ogni giorno dà consigli a decine di lettori che chiedono il suo aiuto per risolvere i problemi amorosi. Ma quando viene mollata nel modo peggiore possibile – che razza di uomo lascia una donna con un sms dopo esserci andato a letto? – decide che è arrivato il momento di fare qualcosa. Suzie vuole vendicarsi per tutte le volte in cui le hanno spezzato il cuore, mettendola da parte, e ha intenzione di dimostrare che è perfettamente in grado di rendere pan per focaccia. I suoi metodi sono imprevedibili, ma l’umiliazione è garantita… ed è su larga scala. Determinata a portare avanti il piano, comincia a suggerire anche a chi scrive alla sua posta del cuore modi stravaganti per reagire. E le lettere si moltiplicano: tutti vogliono i consigli della Cara Suzie. Al culmine del successo, felicemente single, ha raggiunto il suo obiettivo. O così le sembra, almeno finché un uomo le fa mettere di nuovo tutto in discussione…

RECENSIONE:

Un libro spassosissimo (ma non solo)! Questo libro è davvero divertente, frizzante e e romantico; l’autrice è stata geniale (e molto realista) a creare questo capolavoro, ve lo consiglio veramente per un puro momento di relax!

Un saluto, Mary