EMMA WATSON E “THE BOOK FAIRIES”

7f338392-daff-41d4-a3a2-819150fd03ab-emma-watson-tote-bag-i-believe-in-book-fairies-800x400

Da tempo Emma Watson ha lanciato una curiosa iniziativa, in collaborazione con “Books Underground”, per cui lascia in luoghi pubblici alcuni dei suoi libri preferiti con l’intento di farli leggere agli inconsapevoli passanti/lettori. Adesso l’attrice pare collaborare con un’altra organizzazione: “The Book Fairies”, un gruppo di appassionati di libri che cerca di coinvolgere quanta più gente possibile.

Per sapere se il libro che si trova in metropolitana è proprio un libro delle “Fatine del libro” è molto semplice; infatti ogni libro “Book Fairies” sarà dotato di un biglietto da visita verde e bianco; alcuni sono segnalibri, altri sono note personali.

L’ “Hide a Book Day”, si terrà questo 18 settembre, in tutto il mondo. Per avere maggiori info visitate il sito www.goodreads.com

Un saluto, Mary

“NOI SIAMO TUTTO”

NZOAUTORE: Nicola Yoon

EDITORE: Speling & Kupfer

GENERE: Romanzo

PAGINE: 307

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 17,90 euro

SINOSSI:

Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l’ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d’aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede… lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto.

RECENSIONE:

Storia giovane (ed emozionante) come i suoi protagonisti: una storia indimenticabile (come cita la locandina del film), a tratti tragica, ma fatta d’amore, di vita, di curiosità e di speranza. E’ difficile trovare storie come queste, in cui si scoprono malattie gravi e crudeli come quella che affligge Madeline. Nonostante tutto però, grazie ad un amico speciale, Olly, Madeline esce dalle quattro mura di casa e affronta il mondo: riesce a provare tutte quelle esperienza che è giusto provare almeno una volta nella vita e inizia davvero a vivere. Un libro che, una volta terminato, lascia dentro di te un grande vuoto. Il 21 Settembre, inoltre, uscirà anche il film tratto dal libro:

Un saluto, Mary

“LE STRANE LOGICHE DELL’AMORE”

51jUwT2ocqLAUTORE: Tania Paxia

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 320

PREZZO EBOOK: 0,99 euro

PREZZO CARTACEO: 9,90 euro

SINOSSI:

Cameo Pink MacKenzie ha sangue inglese e americano nelle vene, ventisei anni, e vive in un monolocale a Londra insieme al suo adorato cane Flash. Per pagarsi l’affitto dà una mano alla madre nella sala da tè di Notting Hill, ma la sua vera passione sono i libri e dedica la maggior parte del tempo a recensirli sul suo blog Another book in the wall, ormai seguitissimo. Purtroppo, oltre alla cronica mancanza di lavoro, nella sua vita il vero assente è l’amore. Chase, otto mesi fa, l’ha lasciata per una ragazza svedese, e si è pure trasferito in Scandinavia. Da allora, il deserto. Se non fosse che la sua attenzione ricade sulla copia che una casa editrice le manda in anteprima per una recensione, e la foto dello scrittore esordiente ritratto in copertina la colpisce come non le succedeva da tempo. Qualche sera dopo, a un concerto a cui ha accompagnato un’amica, per errore rovescia un bicchiere di birra addosso a un tipo, in cui riconosce il ragazzo del libro. Ma nei giorni seguenti troppe cose intorno a quel romanzo e al suo autore non quadrano e per Cameo diventerà quasi un’ossessione scoprire cosa si nasconde dietro al misterioso Tristan Moseley…

RECENSIONE:

Vista la trama non ho saputo resistere dall’acquistare questo romanzo: la passione per la lettura e i libri, i blog, l’amore… L’autrice ha realizzato, secondo me, un vero capolavoro fatto di dolcezza, poesia e magia; libro fantastico, letto in poco tempo, storia fresca e divertente. Questo libro rimarrà nel mio cuore per parecchio tempo. Non potete non leggerlo!

Un saluto, Mary

“TEMPI DURI PER I ROMANTICI”

51705a15A8L._SX323_BO1,204,203,200_AUTORE: Tommaso Fusari

EDITORE: Mondadori

GENERE: Romanzo

PAGINE: 203

PREZZO EBOOK: 6,99 euro

PREZZO CARTACEO: 16,00 euro

SINOSSI:

Stefano ha ventidue anni e una vita tranquilla. Simpatico, belloccio e con la battuta sempre pronta, divide il suo tempo tra le serate a Trastevere con gli amici, il lavoro che non ama particolarmente ma che gli permette di avere una casa tutta per sé, le polpette piene d’amore di mamma e la storia con Michela. Sembrerebbe andare tutto per il verso giusto eppure a Stefano qualcosa non torna. Non può fare a meno di sentirsi incompleto, fuori posto, fuori cuore. Stare con Michela gli ha fatto capire che “con una donna puoi ridere, mangiare, guardarci un film, scoparci tutta la notte, prenderci il caffè insieme e correre comunque il rischio di non amarla”. Perché l’amore vero è un’altra cosa. E sta da un’altra parte. Allora succede che ritrovare un dischetto di cartone con sopra disegnato un pettirosso dia uno strattone alla sua vita costringendolo a ripensare a quando, dieci anni prima, era poco più che un bambino. E a ricordare quegli occhi scuri e profondi, quelle lentiggini che diventavano una costellazione, quel modo goffo e particolarissimo di tirarsi da parte i capelli rosso fuoco. Da quel momento niente ha più senso se non andare a cercarla, ovunque sia, rischiando di perdere tutto pur di ritrovarla. Lei, Alice, il pezzo mancante, la ragazzina che ti guardava in un modo che non sai spiegare, in un modo che ti sentivi subito a casa. Perché, davvero, certe volte perdersi diventa l’occasione unica e imperdibile per ritrovarsi. Perché “si possono dimenticare episodi, eventi, parole, canzoni, ma mai le persone che ci hanno fatto del bene”.

RECENSIONE:

Un romanzo che trasmette forza, coraggio, amore e determinazione. La forza di Stefano di non abbattersi, di non darsi per vinto e raggiungere finalmente l’amore della sua vita; il dolore di Alice, che ha vissuto una vita infelice senza Stefano; gli amici di Stefano: amici veri, quelli che tutti noi dovremmo avere e custodire nella vita. Libro fantastico, piacevole e scorrevole con un finale che mi ha sconvolto. L’autore ha mixato bene storia, dialoghi e luoghi. Molto consigliato!

Un saluto, Mary

A MILANO LA FESTA DEI LIBRI PER BAMBINI E RAGAZZI

hai-visto-un-re-sito

“Hai visto un re?” è una festa, come recita il sito ufficiale www.haivistounre.it, sulla letteratura per bambini e ragazzi, per i loro genitori, per gli insegnanti e per tutti coloro che vogliono trovare, o ritrovare, il piacere di scegliere i libri e di leggerli insieme.

Da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre nelle librerie indipendenti e nelle biblioteche di Milano ci saranno letture, laboratori, giochi, percorsi itineranti e mostre gratuiti e per tutte le età, con incontri e discussioni per aiutare i grandi a scegliere meglio i libri da proporre a casa e a scuola.

haivistounre_1100x660

“Hai visto un re?” è anche una mappa per imparare la strada che porta a 26 librerie e 21 biblioteche dinamiche e appassionate della città e a conoscere 34 editori del panorama italiano. La festa riunisce tutti i soggetti che lavorano con e per i libri: è pensata e organizzata da una rete di librerie indipendenti milanesi insieme e alle biblioteche del territorio con un gruppo di editori convinti che l’educazione alla lettura sia uno strumento di crescita personale e civile e che abbia bisogno di relazioni forti tra tutti gli attori della filiera.

Per il programma completo visitate il sito www.haivistounre.it

Un saluto, Mary

IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO VA A LONDRA

lingotto_fiere-1

Il Salone del Libro di Torino sarà a Londra, il 21 e 22 ottobre, per Fill – Festival of Italian Literature in London. Oltre 30 gli ospiti al Coronet, teatro storico di Notting Hill. Nato da un’idea dei coordinatori Marco Mancassola e Claudia Durastanti in seno alla comunità letteraria italo-londinese e organizzato con l’Istituto Italiano di Cultura di Londra diretto da Marco Delogu. Tra le molte voci il Premio Strega Melania Mazzucco, l’autrice franco-americana Lauren Elkin, il medico di Lampedusa Pietro Bartolo, lo scrittore Iain Sinclair, il politologo Jonathan Hopkin. Un panel di editori e professionisti dell’editoria britannica discuterà della nuova onda di letteratura italiana tradotta nel mercato anglosassone nel dopo-Ferrante; Giancarlo De Cataldo parlerà di romanzo e serialità per celebrare il lancio mondiale su Netflix della serie Suburra. L’attesissimo Zerocalcare incontrerà per la prima volta il pubblico londinese.

(fonte: www.ansa.it)

Un saluto, Mary

“LA PICCOLA LIBRERIA DI NEW YORK”

51cCeyDc5jL._SY346_AUTORE: Miranda Dickinson

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 382

PREZZO EBOOK: 2,99 euro

PREZZO CARTACEO: 4,90 euro

SINOSSI:

Quando il suo ragazzo la lascia per l’ennesima volta, Bea James, proprietaria di una libreria a Brooklyn, prende una decisione. Basta uomini, basta cuori infranti, basta dolore. Il suo lavoro le piace e i libri l’hanno sempre salvata, l’importante sarà riuscire a stare lontana dall’altro sesso. Jake Steinmann, uno psichiatra che viveva a San Francisco, è pronto a ricominciare, dopo la fine del suo matrimonio. D’ora in poi ci sarà un unico amore nella sua vita: New York. Bea e Jake si conoscono a una festa in cui sono gli unici single, e quando parlano si trovano d’accordo su una cosa: nessuno di loro due vuole avere alcun genere di relazione sentimentale. Ma la città ha altri piani per loro…

RECENSIONE:

«La piccola libreria di New York è come un incontro con la tua migliore amica, piena di fascino, calore, arguzia e meraviglia: non hai mai voglia di salutarla.» 

Queste parole, della casa editrice, descrivono perfettamente ciò che andrete a leggere: un romanzo (del 2016 ma che solo ora ho letto) romantico, un pò rocambolesco ma che non vorresti mai che finisse. L’ho trovato adorabile, tenero, scritto con il cuore. L’amore quando sembra abbandonarci in realtà non fa altro che regalarci di nuovo tante emozioni.

Un saluto, Mary

“UN IMPREVISTO CHIAMATO AMORE”

51XIw+gThGLAUTORE: Anna Premoli

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 287

PREZZO EBOOK: 0,99 euro

PREZZO CARTACEO: 9,90 euro

SINOSSI:

Jordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua parte, ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è arrivata a New York intenzionata a darsi da fare per realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le sue possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere per la madre malata, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un primario benestante piuttosto avanti con gli anni. Ma nel suo piano perfetto non era previsto di svenire, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all’ospedale, ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt’altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo…

RECENSIONE:

Dopo il bestseller “Ti prego lasciati odiare” Anna Premoli mi ha riconquistata con questo nuovo romanzo; trovo che sia un’autrice davvero fantastica, le storie sempre originali, divertenti ed emozionanti. Anna Premoli sa come si scrive un vero romanzo rosa coi fiocchi. Anche questa storia mi è piaciuta tantissimo (non si era capito vero 😀 ?): ho trovato divertenti i dialoghi tra i due frizzanti protagonisti, due ragazzi apparentemente diversi ma che in realtà non sono poi molto diversi. L’ho letto in poco tempo, non avrei mai voluto che questo libro finisse! Super consigliato!

Un saluto, Mary

LIBRI PER IL RITORNO A SCUOLA

scuola-bambini

Ecco a voi una lista di libri per il ritorno a scuola:

“Anch’io vado a scuola” di Paola Milani, Kite Edizioni

030_anchioscuola

Inizia la scuola dell’infanzia, che paura il distacco da mamma e papà e tutte quelle persone nuove. Una storia rivolta a bambini, genitori e insegnanti per affrontare i primi giorni alla scuola dell’infanzia nel migliore dei modi possibili.

  • “Mirtillo va a scuola” di Sara Agostini, Marta Tonin, Gribaudo Edizioni

NZO

Il piccolo protagonista è preoccupato per il grande cambiamento che sta per affrontare: come sarà la scuola? Si divertirà? Sarà simpatica la maestra? Grazie alle rassicurazioni e alle coccole di mamma e papà, Mirtillo inizierà con gioia la nuova avventura.

  • “La mia scuola ha un nome da maschio” di Mattiangeli Susanna e Comotto Augustín, Lapis collana I lapislazzuli

617Z1rwRdXL._SX401_BO1,204,203,200_

La mia scuola ha un nome da maschio: si chiama Goffredo qualcosa io però la chiamo scuola e quindi è femmina… Dentro una scuola ci trovi i bambini, le scale di corsa, le ore belle e quelle così così, le sedie vicine, i maestri, i disegni appesi, le feste con i tramezzini, le idee, i pezzetti di gomma, le sciarpe perdute e anche i genitori. Quando la scuola finisce, il portone si chiude. Ma è solo per poco, perché la scuola è sempre pronta a ricominciare da capo. Età di lettura: da 5 anni.

  • “Elly Penny. Amici per la pelliccia” di McNally Barshaw Ruth

9788880337959

Elly Penny – Amici per la pelliccia: L’esilarante diario illustrato di Elly, ragazzina dalle mille risorse!
Timidezza e una prova importante da superare in questa nuova avventura.

  • “Stuart va a scuola” di Sara Pennypacker, Mondadori

9788804576266

È arrivato il primo giorno di scuola e Stuart è davvero molto preoccupato. E se poi cerca il bagno dei maschi e si perde nei corridoi? E se poi lo trova e ci rimane chiuso dentro? E se poi lo chiamano alla lavagna e il cinque si scrive alla rovescia? E se poi… c’è un solo modo per cavarsela: indossare il suo mantello magico! Età di lettura: da 7 anni.

  • “Ascolta il mio cuore” di Bianca Pitzorno, Mondadori

NZO-2

Quando la nuova maestra viene soprannominata Arpia Sferza e quando ogni giorno di scuola si trasforma in una battaglia, potete ben credere che in IV D ne succedono davvero di tutti i colori! Tra scheletri da rimontare e motociclette, generali austriaci e fantasmi in cornice, lettrici di fotoromanzi e pantere di velluto, tre eroine come Elisa, Prisca, Rosalba condurranno la loro lotta contro l’ingiustizia, a costo di aspettare che la vittoria arrivi lenta ma inesorabile come una tartaruga… Età di lettura: da 11 anni.

  • “La pagella” di Clements Andrew, Rizzoli

9788817075091

Nora, undici anni, sa di essere un genio ma fa in modo di avere brutti voti. Stephen, il suo migliore amico, si impegna per prenderne di bellissimi. Ma i voti contano davvero così tanto? Meglio fingere di essere un’alunna mediocre e ribellarsi alla tirannia degli insegnanti ma non perdere l’amicizia delle persone importanti. Post-fazione di Antonio Faeti. Età di lettura: 11 anni.

Un saluto, Mary

LA CITTA’ CON PIU’ LIBRI CHE ABITANTI

hay-wye

Hay-on-Wye è un villaggio della Gran Bretagna chiamato “città del libro”: conta infatti ben quaranta librerie e meno di duemila abitanti. La prima libreria (di volumi usati) fu aperta nel 1961 da un abitante di nome Richard Booth. L’iniziativa ebbe tanto successo che ben presto furono aperte nuove librerie.

hay-on-wye

Intanto, il signor Booth si proclamava re del principato autonomo di Hay-on-Wye e trasformava in una libreria anche il castello locale. Hay-on-Wye ospita anche un festival letterario (al quale nel 2002 partecipò anche Bill Clinton).

Booths-Bookshop

Ad Hay-on-Wye le vie sono ricche di scaffali colmi di libri, e volumi e volumi si trovano nei ristoranti e dai fiorai. Non c’è neanche bisogno di commessi e cassieri: si possono acquistare i libri dagli scaffali all’esterno del castello lasciando una sterlina (se il volume ha la copertina rigida) o 50 centesimi in un’apposita cassetta. La libreria più famosa è senz’altro il Richard Booth’s Bookshop (che vanta anche un cinema e una caffetteria), ma ci sono librerie dedicate unicamente alla poesia, al thriller o ai romanzi d’amore.

(fonte: www.radiomontecarlo.net)

Un saluto, Mary