CORSO DI HARRY POTTER PER INSEGNARE LEGGE

Harry-Books

Un’università indiana del Bengala occidentale, la Kolkata’s National University of Juridical Sciences, ha introdotto un corso di diritto comparato per confrontare il mondo legale indiano e quello di Harry Potter. Il corso «Confronto tra letteratura fantasy e legge: un’analisi su Harry Potter» durerà 45 ore e inizierà in dicembre con un numero massimo di 40 studenti (che devono aver già letto tutti i romanzi della saga).

Il docente Shouvik Kumar Guha ah affermato che si tratta di un esperimento per far riflettere gli studenti sui rapporti tra legge e sistemi politici e sui problemi della società indiana, come la tortura, o i diritti delle minoranze. Così come nella saga sono presenti “la riduzione in schiavitù degli elfi domestici e la marginalizzazione dei lupi mannari”, ma anche il ruolo delle società segrete, la burocrazia del ministro della magia, l’innocenza di Sirius Black e la persecuzione di Tom Riddle.

Inoltre, un concetto importante che si vuol far comprendere agli studenti è che la legge non è infallibile, così come si è visto all’inizio di uno degli episodi della saga, dove la stessa Hermione spiega questo a Miss Granger.

Un saluto, Mary

APRE “ICI” UNA GRANDE LIBRERIA INDIPENDENTE A PARIGI

51233_vialbouettard18o_dion

Le due socie Delphine Bouetard e Anne-Laure Vial, da vent’anni nell’editoria, aprono oggi una grande libreria a Parigi. La libreria si trova al numero 25 di boulevard Poissonnière, in un edificio che negli anni ha ospitato varie attività: una rivendita di seta, un negozio di giocattoli, un cinema, le due discoteche Pulp e Scorp e di recente un grande magazzino di vestiti per bambini della catena Orchestra. La libreria si sviluppa su due piani, 500 metri quadrati e 30 mila libri.

Nella capitale francese ci sono ancora molte piccole librerie di quartiere, ma spesso hanno pochi titoli e sono costrette a ordinarli facendo aspettare il cliente, che a quel punto acquista su internet (Amazon). La mega libreria “ICI” nasce proprio per questo: offrire una vista quantità di titoli mantenendo però un rapporto personale con il lettore, cosa che non avviene con Amazon.

Delphine Bouetard ha diretto la libreria del Virgin Megastore sugli Champs Élysées prima che chiudesse, Anne-Laure Vial ha lavorato a Flammarion, Editis e poi ad Amazon.

Un saluto, Mary

 

“I GRANDI CLASSICI RIVEDUTI E CORRETTI”

41yr5SrSu4L._SX353_BO1,204,203,200_AUTORE: Se i social network fossero sempre esistiti

EDITORE: Longanesi

GENERE: Humour

PAGINE: 279

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 14,00 euro

SINOSSI:

“Un classico è qualcosa che tutti vorrebbero aver letto e nessuno vuol leggere” (Mark Twain). Se Mark ha ragione, il problema è risolto! Questo libro sarà il vostro Virgilio lungo i tornanti di un viaggio tutt’altro che infernale in compagnia dei personaggi e delle storie più belle della letteratura di tutti i tempi. E scommettiamo che, finito di leggerlo, vorreste che Dante, Pirandello, Orwell e soci fossero i vostri migliori amici e poterli chiamare ogni volta che vi gira, come dice il buon vecchio Holden.

Descrizione

Un libro per chi ama i libri e la cultura classica, un divertimento colto e scritto con garbata ironia dai creatori di una delle più folte comunità di tema letterario e culturale di Facebook, la pagina Se i social network fossero sempre esistiti. Con piglio ironico e irriverente, ma anche con scrupoloso spirito di divulgazione, questo bignami letterario racconta 50 tra i più bei libri di ogni tempo e si diverte a contaminare classico e pop, classico e moderno.

RECENSIONE:

Un divertente ed ironico modo per conoscere alcuni dei nostri più importanti poeti. Diciamo che questi ragazzi hanno trovato, in maniera geniale, una strada per attirare i giovani verso la lettura dei grandi classici, che molto spesso annoiano.

Un saluto, Mary

“IL TATUATORE DI AUSCHWITZ” DIVENTERA’ UNA SERIE TV

Il-tatuatore-di-Auschwitz

A gennaio del 2020 negli Stati Uniti, in occasione del 75esimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, andrà in onda una serie tv basata sul romanzo di Heather Morris “Il tatuatore di Auschwitz” (che ho letto e recensito il 22 gennaio) che racconta la storia d’amore vera tra Lale e Gita.

Lale aveva 26 anni quando fu deportato ad Auschwitz-Birkenau; imparò a tatuare i prigionieri da un francese e grazie a questo “lavoro” potè sopravvivere. Nel 1942 tatuò una ragazza di 18 anni che poi sarebbe diventata sua moglie: Gita Fuhrmannova. Dopo la liberazione per tre anni si persero di vista. Una volta tornato in Cecoslovacchia, Lale, si recò ogni giorno alla Croce Rossa per trovare la sua Gita; la trovò e nel 1945 la sposò. Nel 1961 sono diventati genitori di Gary. Gita morì nel 2003, all’età di 78 anni mentre Lale nel 2006 a 90 anni.

Heather Morris scelse di scrivere un romanzo biografico e tra i vari documenti ritrovati scoprì  che i genitori di Lale erano stati uccisi ad Auschwitz un mese prima del suo arrivo. Alla Synchronicity Film sono stati affidati i diritti dell’adattamento televisivo, con la sceneggiatura di Jacquelin Perske.

Un saluto, Mary

“LA COLLEZIONISTA DI MERAVIGLIE”

41icMu9HeCL._SX329_BO1,204,203,200_AUTORE: Valentina Cebeni

EDITORE: Garzanti

GENERE: Romanzo

PAGINE: 464

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 18,60 euro

SINOSSI:

Dafne è solo una bambina quando, in un vecchio baule di casa, trova una spazzola d’argento. È così brillante che non riesce a distogliere lo sguardo. Quando la prende in mano le appare una donna che, seduta davanti a uno specchio, si spazzola la lunga chioma bruna. È così che scopre di avere un dono straordinario: le basta sfiorare oggetti antichi per vedere la storia dei loro proprietari. Da allora sono passati anni, in cui ha cercato di ignorare questa capacità, che le parla di un passato che ha fatto di tutto per dimenticare. Ma ora che la sua vita non la soddisfa più, non può fare finta di niente: deve tornare a Torralta, dove tutto è cominciato. Solo lì potrà sperare in un nuovo inizio. Ad aspettarla c’è la bottega antiquaria di nonno Levante. Appena vi mette piede, si rivede bambina mentre corre tra gli scatoloni ingombri di chincaglierie di ogni genere. E soprattutto ritrova il familiare odore di polvere e vernice. Troppo familiare per non farle venir voglia di riaprire il negozio e riportarlo all’antico splendore. Con l’aiuto dell’amorevole nonna Clelia e di Milan, un insolito collaboratore che ha trovato rifugio proprio nel negozio vuoto, Dafne trasforma la bottega in un ospedale per oggetti dimenticati, dando loro nuova vita. Ma un giorno, tra gli scaffali polverosi, si imbatte in un vecchio orologio da taschino che le parla di una coppia e del loro amore contrastato. Dafne non sa a chi sia appartenuto, né per quale motivo sua nonna ne conservi uno identico. Sente però che, in qualche modo, quell’orologio ha a che fare con la sua famiglia e con il dono che è tornato a farle visita. Per questo, è pronta a scoprire la verità sul mistero che lo avvolge. Perché solo così, ascoltando ciò che il passato ha da dirle, potrà ritrovare se stessa.

RECENSIONE:

La trama di questo romanzo è davvero fantastica: è stato come viaggiare, insieme ai protagonisti, nel tempo e ripercorrere i loro amori passati. Mi sono ricordata quanto, a volte, i piccoli oggetti hanno, per noi, un grande valore sentimentale e ci riportano indietro nel tempo.

Un saluto, Mary

“IL GUSTO SPEZIATO DELL’AMORE”

51v5SiyIcVL._SX309_BO1,204,203,200_AUTORE: Silvia Casini

EDITORE: Leggereditore

GENERE: Romanzo

PAGINE: 352

PREZZO EBOOK: 2,99 euro

PREZZO CARTACEO: 17,00 euro

SINOSSI:

Stella si è trasferita da Firenze a Roma per dimenticare il suo ex e aprire una libreria galleggiante sul Tevere specializzata in arte culinaria: Il sapore dei libri. Proprio dalla fusione di queste passioni è nato «Florario rock», il ricettario che Stella ha firmato con lo pseudonimo Josephine Alcott, best-seller e caso editoriale dell’anno. Per superare il divorzio, Gabriele ha deciso di trasferirsi da New York a Roma, dove gestisce una società di format TV e si dedica alla sua passione segreta: la cucina. Il giorno in cui si imbatte nella lettura di «Florario rock», gli eventi prendono una piega inattesa. Ne è talmente entusiasta da scrivere all’autrice dando inizio a una fitta corrispondenza. Ma il giorno in cui organizza un evento per incontrare l’acclamata scrittrice, Gabriele scoprirà che non esiste alcuna Josephine Alcott…

RECENSIONE:

Questa dolce e frizzante storia è ambientata a Roma e i protagonisti principali, Stella e Gabriele, vengono entrambi da una situazione sentimentale a dir poco catastrofica. Tra i due ragazzi scatta subito qualcosa, i dialoghi fra loro sono molto vivaci e stuzzicanti; ciò che li unisce è la passione per la cucina. In più ogni ricetta sarà accompagnata da una canzone. Che aspettate?! Cimentatevi in cucina e rilassatevi insieme a Stella e Gabriele!

Un saluto, Mary

“LA MELODIA DELLE PICCOLE COSE”

41kwF2xlUDL._SX313_BO1,204,203,200_AUTORE: Carlotta Pugi

EDITORE: Leggereditore

GENERE: Romanzo

PAGINE: 352

PREZZO EBOOK: 4,99 euro

PREZZO CARTACEO: 17,00 euro

SINOSSI:

Cecilia Rachel Romano, per i fan di tutto il mondo Moonlight, è una popstar dalla voce potente, il ritmo nel sangue e un carattere esplosivo. Il suo tour mondiale è alle porte e dato il successo cui è destinata, la casa discografica le impone di collaborare con Ludovico J. Alberti, un genio della musica che sembra irritato tanto dalla sua ecletticità quanto dai suoi pezzi pop. Nonostante l’esuberanza dell’una e l’apparente invulnerabilità dell’altro, i due si trovano a convivere sotto lo stesso tetto, costretti in una collaborazione che ne metterà a dura prova i nervi. nella meravigliosa cornice di Cortina d’Ampezzo, le loro personalità entrano in collisione, emergendo per quelle che sono: un vulcano con le ali da farfalla lei, un astro che sembra inamovibile lui.

RECENSIONE:

Leggendo questo romanzo mi sono fatta catturare dalla musica che accompagnano i due protagonisti. La loro vita è stata dolorosa, sofferta, sono ragazzi fragili ma sono circondati da amici cari e da affettuose famiglie. Il loro amore sarà intenso, vero che riuscirà ad abbattere qualsiasi cosa o problema. Un romanzo diverso dagli altri che ho letto fino ad ora; il finale ci insegna che bisogna fermarsi ogni tanto, fermare la nostra corsa e soffermarci sulle piccole cose, quelle vere o sul bene delle persone vicine che diamo per scontato e meravigliarci. Sempre.

Un saluto, Mary

“NON PENSAVO DI AMARTI ANCORA”

51R9URkQmxL._SX316_BO1,204,203,200_AUTORE: Penelope Word

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 287

PREZZO EBOOK: 2,99 euro

PREZZO CARTACEO: 10,00 euro

SINOSSI:

“Lì per lì ho pensato che fosse un’ottima idea. Chiamare all’improvviso al telefono Landon Roderick, per cui ho una cotta dai tempi dell’infanzia, mi è sembrata la cosa giusta da fare. Il fatto che fossi ubriaca e stessi passando sopra a tredici anni di emozioni contrastanti con uno stupido scherzo telefonico, invece, non mi è nemmeno passato per l’anticamera del cervello. Ma poi Landon ha richiamato. Ci siamo ritrovati a passare le settimane seguenti al telefono, cercando di gestire l’intensa connessione che il suono delle nostre voci aveva risvegliato. È possibile desiderare qualcuno che si trova a chilometri di distanza? Durante tutte quelle ore passate a chiacchierare, mi sono chiesta che cosa sarebbe potuto succedere se ci fossimo incontrati. Farmi vedere da lui, però, era fuori discussione. Era da prima di compiere quindici anni che non uscivo con un ragazzo e non avevo intenzione di fare un’eccezione proprio per Landon Roderick. Ma il destino aveva altri piani, per noi. Un incidente con lo skateboard, Landon finisce in ospedale ed eccomi su un volo per Los Angeles: l’errore più grosso che abbia mai commesso o la cosa migliore che mi sia capitata?”

RECENSIONE:

La storia è originale e tocca alcuni temi molto delicati. I due protagonisti, Rana e Landon, sono due ragazzi semplici che in passato hanno preso decisioni difficili e fatto tanti errori. In questo romanzo non ci sono solo momenti di riflessione ma anche tanti dialoghi divertenti e scene stuzzicanti. Insomma un libro piacevole da leggere.

Un saluto, Mary

“L’AMORE E’ SEMPRE IN RITARDO”

51p3NHtZLLL._SX310_BO1,204,203,200_AUTORE: Anna Premoli

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 320

PREZZO EBOOK: 5,99 euro

PREZZO CARTACEO: 10,00 euro

SINOSSI:

I primi amori sono di solito un dolce ricordo, capace di far sorridere. Non per Alexandra Tyler: Norman Morrison, il migliore amico di suo fratello Aidan, l’ha rifiutata senza tante cerimonie dopo che lei ha trascorso l’adolescenza a corteggiarlo e a comporre per lui terribili lettere d’amore in rima. Ogni volta che lo vede – anche ora che è una donna adulta e sta finendo un dottorato in Geologia alla Columbia – non riesce proprio a controllare il malumore. Le sue storie sentimentali sono state tutte un fallimento. E la colpa, secondo Alex, è proprio di Norman. Quando, stanca di incontri poco entusiasmanti, decide di prendersi una sacrosanta pausa dal complicato mondo degli appuntamenti, Norman, altrettanto stufo di pranzi tesi in casa Tyler, le propone una tregua: lasciarsi il passato alle spalle e provare a comportarsi in modo almeno amichevole. Alex non può tirarsi indietro di fronte a quella che per lei suona quasi come una sfida: trattarlo in modo cordiale in fondo non dovrebbe essere così difficile. O almeno, questo è quello che crede…

RECENSIONE:

Anna Premoli riesce sempre ad attirare l’attenzione del lettore con le sue storie romantiche ma soprattutto con la simpatia e l’ironia dei suoi protagonisti. Ogni volta che divoro un suol libro non posso fare a meno di ridere, ridere, ridere (e non solo quello ovviamente); i dialoghi (e le conseguenti riflessioni) che riesce a creare all’interno delle storie sono difficili da ritrovare in altri romanzi. I libri di Anna Premoli sono, per me, una certezza e non vedo l’ora di leggere altre sue fantastiche storie!

Un saluto, Mary