IN ITALIA SI PUBBLICANO PIU’ LIBRI MA IL NUMERO DEI LETTORI E’ SEMPRE LO STESSO

1430028126-pila-libri

L’ISTAT ha diffuso nuovi dati sulla lettura e sulla produzione di libri in Italia, relativi al 2017: è aumentato, del 9,3%, il numero di libri pubblicati solo dalle grandi case editrici, quelle che pubblicano almeno 50 nuovi libri all’anno.

Continua a crescere il settore dell’editoria per ragazzi (14%) e ancora di più l’editoria scolastica (29%); inoltre i libri per ragazzi sono, più del 43%, tradotti da una lingua straniera (per lo più dall’inglese), mentre solo il 2% dei libri italiani è stato tradotto all’estero.

Il numero dei lettori è rimasto invariato: il numero di italiani, con più di 6 anni, che in un anno ha letto almeno un libro (per motivi non professionali) è rimasto intorno ai 23 milioni.  cosiddetti “lettori forti”, cioè quelli che leggono almeno 12 libri all’anno, sono sempre il 14 per cento.

E sono sempre le donne (in Italia come in generale nel mondo) e i ragazzi con età compresa tra gli 11 e i 14 anni (seguiti da quelli tra i 15 e i 17) a leggere di più. Solo nella fascia d’età sopra i 75 anni leggono più gli uomini che le donne.

Altre costanti dei dati ISTAT sulla lettura sono le differenze tra regioni del nord e regioni del sud: legge più del 48 per cento dei residenti del nord Italia, il 44,5 per cento di quelli del centro, il 44,5 per cento di chi abita in Sardegna, il 28 per cento di chi vive nelle regioni del sud e il 25,8 per cento dei residenti in Sicilia.

Sui motivi per cui le persone non leggono vi è la mancanza di passione per la lettura, poco tempo libero a disposizione e la preferenza per altre forme di intrattenimento.

Un saluto, Mary

BUON NATALE

Auguri-di-buon-Natale-2017-640x400

“Natale. Per la prima volta l’anno si ferma dopo tanto correre e ogni cosa sembra obbedire a una legge segreta di generosità e non ci sono più smagliature e strappi tra gli uomini. Domani torneranno le spine dei giorni ma oggi mi siedo a guardare il presepe e cerco di imparare il respiro sereno del pastore e del bue e dell’asinello.”

(Fabrizio Caramagna)

Un saluto, Mary

 

 

“…CHE DIO PERDONA A TUTTI”

418yu-exLfL._SX317_BO1,204,203,200_AUTORE: Pif

EDITORE: Feltrinelli

GENERE: Narrativa

PAGINE: 186

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 16,00 euro

SINOSSI:

Con la sua inconfondibile voce, Pif esordisce nel romanzo con un’opera divertentissima che costringe il lettore a riconsiderare i rapporti che ci legano gli uni agli altri, il nostro comportamento quotidiano e le parole solidarietà, uguaglianza, verità.
Arturo è un trentacinquenne, non ha ancora una fidanzata e fa l’agente immobiliare. Il suo principale obiettivo nella vita è mantenere immutato lo stato delle cose. Ha poche passioni che condivide con gli amici di sempre. La più importante e irrinunciabile è il cibo: famoso per la sua pignoleria gastronomica, gli amici spesso si fanno il segno della croce quando al ristorante è il suo turno di ordinare. Arturo ricambia la loro tolleranza, immolandosi come portiere per le partite di calcetto. Questa è la sua routine, fino al giorno in cui entra in scena Lei: la figlia del proprietario della pasticceria che fa le iris più buone di Palermo, il dolce preferito di Arturo. E in un istante diventa la donna dei suoi sogni.
Sveglia, intraprendente, ma anche molto cattolica, Lei sulla religione ha la stessa pignoleria di Arturo sui dolci. È proprio così che lui la conquista, sostituendo l’uomo che ha il compito di interpretare Gesù durante una Via Crucis. Quel giorno è per Arturo un vero calvario, perché durante il tragitto si accorge di avere dimenticato qualsiasi nozione della religione cattolica e sbaglia tutto, dando vita a una rappresentazione ai limiti del blasfemo. Ciò nonostante, Lei si innamora e per un periodo felice i due stanno insieme, senza che lei si accorga della sua indifferenza religiosa né, tanto meno, senza che Arturo la confessi…
Questo precario equilibrio, fatto di verità non dette e risposte liturgiche mezzo inventate e mezzo bofonchiate, non può durare: quando Lei si accorge della freddezza cattolica del compagno, la loro vita di coppia esplode. Per qualche giorno lui para i colpi, ma poi, un po’ per sfinimento e un po’ per provocazione, decide di applicare alla lettera le regole e gli insegnamenti del cristianesimo, di praticare la parola di papa Francesco. Per tre settimane.
Quella che mette in pratica è una vera e propria rivoluzione che cambierà la vita di tutti, rivelando a Lei e alle perso­ne che gli stanno intorno, amici e colleghi inclusi, la natura profonda e dimenticata del cristianesimo. Una verità molto scomoda, come Arturo avrà presto modo di scoprire.

RECENSIONE:

Libro leggero questo di Pif: con ironia, e tanta leggerezza, tratta temi attuali della nostra società, attraverso il protagonista Arturo. Pur amando altri lavori di Pif, televisivi e cinematografici, credo che questo non sia il migliore dei suoi; non sono riuscita ad entrare nella storia ed ad appassionarmi come avrei voluto.

Un saluto, Mary

 

“CLEOPATRA. LA REGINA CHE SFIDO’ ROMA E CONQUISTO’ L’ETERNITA’ “

51DdRg5rlNL._SX337_BO1,204,203,200_-2AUTORE: Alberto Angela

EDITORE: HarperCollins

GENERE: Storia

PAGINE: 480

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 20,00 euro

SINOSSI:

l mondo di oggi non sarebbe lo stesso senza Cleopatra, una sovrana colta, intelligente e dotata di una straordinaria abilità sia sul tavolo delle trattative che nelle guerre. Una donna di potere incredibilmente moderna per il passato e allo stesso tempo capace di provare grandi passioni amorose. Ma chi era veramente l’ultima regina d’Egitto? Lei, infatti, è nell’immaginario di tutti, però la sua figura storica è ancora in parte poco conosciuta e non priva di aspetti enigmatici a causa dei pochi dati certi che la riguardano. Alberto Angela ha deciso di ricostruire la vita e le abilissime mosse sullo scacchiere internazionale, ma anche gli amori e le passioni della regina che in un certo senso ha conquistato Roma, rintracciando le fonti storiche e consultando gli studi moderni, e accompagnandoci per mano tra le caotiche strade della capitale del mondo antico, sulle banchine dell’esotico porto di Alessandria d’Egitto e sui sanguinosi campi di battaglia, alla scoperta di persone, storie, usi e costumi. Alberto Angela è in grado di farci rivivere in prima persona il periodo che ha segnato un cambio epocale nella storia romana, dal racconto minuto per minuto dell’uccisione di Giulio Cesare che decreta la fine della Repubblica alla morte di Antonio e Cleopatra (la cui tomba non è ancora stata ritrovata!) fino alla nascita dell’Impero con Augusto al potere. “Cleopatra. La regina che sfidò Roma e conquistò l’eternità” è un viaggio nel tempo tra Occidente e Oriente, per riscoprire con uno sguardo nuovo una donna carismatica e intelligente e un periodo storico affascinante e convulso, ricco di contraddizioni, intrighi, passioni e guerre che hanno segnato il nostro presente e contribuito a rendere il mondo il luogo che oggi tutti noi conosciamo.

RECENSIONE:

Non esiste narratore più in gamba di Alberto Angela. Seguo sempre i suoi programmi  e quelli del papà, Piero Angela; sono una grande appassionata di storia ma anche di biografie di grandi personaggi che l’hanno fatta e per questo non risono lasciata scappare quest’ultimo capolavoro. Anche in questo caso Angela non si è smentito e con grande coinvolgimento è riuscito a trasportarmi in un’epoca così lontana, descrivendo tutto in maniera semplice e perfetta, così come quando lo si vede in televisione.

Un saluto, Mary

“GIURO CHE NON AVRO’ PIU’ FAME”

51PCGmB060L._SX355_BO1,204,203,200_AUTORE: Aldo Cazzullo

EDITORE: Mondadori

GENERE: Società, politica e comunicazione

PAGINE: 264

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 18,00 euro

SINOSSI:

Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu Via col vento. Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida: «Giuro che non soffrirò mai più la fame!». Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Fu così che settant’anni fa venne ricostruito un Paese distrutto. Come scrive Aldo Cazzullo, «avevamo 16 milioni di mine inesplose nei campi. Oggi abbiamo in tasca 65 milioni di telefonini, più di uno a testa, record mondiale. Solo un italiano su 50 possedeva un’automobile. Oggi sono 37 milioni, oltre uno su due. Eppure eravamo più felici di adesso». Ora l’Italia è di nuovo un Paese da ricostruire. La lunga crisi ha fatto i danni di una guerra. Per questo dovremmo ritrovare l’energia e la fiducia in noi stessi di cui siamo stati capaci allora. Cazzullo racconta l’anno-chiave della Ricostruzione, il 1948. Lo scontro del 18 aprile tra democristiani e comunisti. L’attentato a Togliatti e l’insurrezione che seguì. La vittoria al Tour di Bartali e l’era dei campioni poveri: Coppi e il Grande Torino, cui restava un anno di vita. Le figure dei Ricostruttori, da Valletta a Mattei, da Olivetti a Einaudi. Il ruolo fondamentale delle donne, da Lina Merlin, che si batte contro le case chiuse, ad Anna Magnani, che porta al cinema la vita vera. L’epoca della rivista: Wanda Osiris e Totò, Macario e Govi, il giovane Sordi e Nilla Pizzi. Ma i veri protagonisti del libro sono le nostre madri e i nostri padri. La loro straordinaria capacità di lavorare e anche di tornare a ridere. Il racconto di un tempo in cui a Natale si regalavano i mandarini, ci si spostava in bicicletta, la sera si ascoltava tutti insieme la radio; e intanto si faceva dell’Italia un Paese moderno.

RECENSIONE:

Lettura molto interessante e importante soprattutto per i giovani; nella società di oggi non c’è più così tanta fame ma non siamo felici come lo erano i ragazzi di allora. E’ un viaggio nella storia, che ripercorre gli eventi tragici del passato, seppur in modo non molto approfondito.

Un saluto, Mary

LA FINLANDIA REGALA UNA NUOVA BIBLIOTECA AI CITTADINI

oodi-biblioteca-helsinki-finlandia-indipendenza-797x400

Per celebrare i 101 anni di Indipendenza dalla Russia ieri, 5 Dicembre, è stata inaugurata la nuova biblioteca Oodi di Helsinki, in Finlandia. Oodi è una biblioteca per i cittadini nata dai cittadini: i cittadini sono stati coinvolti attraverso richieste e sondaggi, sono stati loro a decidere la distribuzione dei piani, la presenza di aree per studiare e lavorare, e anche a decidere il nome della biblioteca.

La struttura è suddivisa su tre piani: al primo piano si trova una grande area eventi, un cinema e un bar, al secondo si trova invece l’Urban Workshop, un luogo dove a completa disposizione dei cittadini ci sono gli strumenti più vari per lavorare e creare: stampanti 3D, fotocopiatrici, uno studio di registrazione musicale, laser, uno studio per editare e registrare video e al terzo piano c’è il Book Heaven: più di 100.000 libri e un’incredibile vista sul panorama circostante.

Inoltre, in quest’ultimo piano, vi sono oltre 2.800 metri di scaffali creati dal designer italiano Dante Bonuccelli.

Un saluto, Mary

“LA CUCINA DI CASA MIA. LE NUOVE RICETTE DI FATTO IN CASA DA BENEDETTA.

NZOAUTORE: Benedetta Rossi

EDITORE: Mondadori

GENERE: Gastronomia

PAGINE: 351

PREZZO CARTACEO: 19,90 euro

 

SINOSSI:

Nata e cresciuta in campagna, Benedetta Rossi vive tuttora immersa nel verde delle colline marchigiane con il marito Marco e il loro cane Nuvola. Nonostante la fama raggiunta sul web e le due precedenti pubblicazioni, Benedetta è rimasta la ragazza di sempre, quella che accoglie con un dolcetto e un sorriso o che allunga il tavolo se qualcuno suona il campanello di casa all’improvviso. Con la stessa naturalezza rivela come nascono le sue ricette: “L’ingrediente fondamentale in ogni ricetta non è solo la fantasia, ma la vita stessa. Sono molto legata ai piatti della mia famiglia, che ho iniziato a preparare sotto lo sguardo attento delle mie nonne. Crescendo, ho imparato a fare mie queste ricette e a crearne di nuove, aggiungendo ogni volta qualcosa che solo l’esperienza della vita di tutti i giorni può suggerire: un viaggio, un consiglio delle amiche, lo scambio e la condivisione delle esperienze sul web, una piantina del mio orto…”. Prodiga di consigli e mai reticente nello svelare i suoi piccoli segreti, Benedetta in questo nuovo libro propone tante ricette semplici e gustose, con un occhio attento alla stagionalità di frutta e ortaggi, per ritrovare quel sapore genuino che solo la freschezza sa dare. I suoi piatti, preparati velocemente con pochi ingredienti e pochi utensili, trasformano il tempo trascorso ai fornelli in un momento divertente in cui poter sperimentare sempre nuove idee adatte a ogni occasione. Preparazioni di base, stuzzichini, primi e secondi appetitosi e tanti dolci super golosi: oltre 150 ricette per stupire amici e parenti ogni giorno dell’anno. Con la praticità che la contraddistingue, Benedetta dà anche consigli preziosi sull’organizzazione della cucina. Non manca una panoramica sugli utensili e su come fare la spesa per risparmiare tempo e non trovarsi mai impreparati.

RECENSIONE:

Libro ricco di ricette ma non solo: Benedetta Rossi ha arricchito questo volume con consigli vari riguardanti il cibo, la dispensa, l’organizzazione del frigo ecc…Inoltre le ricette, facili e veloci ma buonissime (ne ho già provata qualcuna!) sono accompagnate da degli scatti fotografici che raffigurano la pietanza. Insomma un libro piacevole da sfogliare ma anche da regalare in vista del Natale!

Un saluto, Mary