th4MIWLIZQ

Semplicità, volano della celebrità.

Tutti noi siamo liberi di fare dire ciò che vogliamo e come raccontarlo. Ognuno sceglie di essere quello che vuole senza che venga giudicato per questo. Quello che non capisco  è perché i cosi detti ” intellettuali” debbano esprimersi con pensieri o frasi  dette  da altri.  In verità lo  capisco ma evito di pronunciarmi.

Ogni categoria, quando non vuole farsi capire, comincia a dialogare fra i suoi componenti  con termini tecnici propri della professione di  appartenenza.  Espressioni proprie, della loro cultura e non  citazioni di altri, spesso emeriti sconosciuti ai più.

Domanda: Riesce difficile a chi  crede di  conoscere   tutto  di tutti  riuscire ad esprimere un  concetto personale  con parole proprie?  Secondo me con questo  atteggiamento   dimostrano di non essere capaci di esternare il loro pensiero ovvero sono schiavi della loro stessa “conoscenza”.

Uomini e  Donne  celebri hanno avuto nella semplicità del  linguaggio  un punto di forza.  Chi è fortunato ad  incontrare un personaggio di questo calibro,  resta  impressionato   positivamente per   l’ umiltà, l’onestà   e la chiarezza  dei  concetti espressi.

Questi sono uomini e donne che hanno fatto la storia. Sono la testa …il resto è solo  scia (Coda).

Mastro

mensagens_lindas_refletir[1]

Tradimento o …?

Ebbene si. Sono un peccatore.
Ho tradito! Più volte. Non me ne pento perché le esperienze fatte mi hanno dato molto. Quello che mi ha portato a fare ciò non  è stato la voglia sesso, ma    la mancanza di una alternativa valida.
Avere al  proprio fianco la compagna ideale non capita a tutti, è raro.  Non mi reputo un infedele, ma un infelice che ha cercato la felicità e non l’ha trovata.

Natale non è per tutti.

Non per rovinare la festa, ma c’è tanta gente che non festeggia in questa giornata .
Gente che lavora, che è ammalata, che non ha il minimo indispensabile per sopravvivere, chi soffre per la perdita di un caro, e così via.

Chi lo festeggia, invece, nell’immediatezza della ricorrenza   gira freneticamente   per negozi a cercare il  regalo per  i bambini e parenti (C’è chi ha  anche amici). Uno spreco di denaro che tutti conosciamo anche perché  oggi, anche se non vi è un evento, in un giorno qualsiasi si acquistano le stesse cose solo che a natale sembrano più belle, con la fregatura che i prezzi   sono alle stelle. Ciò che non compreresti normalmente a quel costo in questo periodo lo compri.

E le abbuffate? Dove le mettiamo? Ma certo avevamo bisogno di un po’ di grasso in più e non ci tiriamo indietro innanzi a lauti banchetti.             Passato il periodo natalizio si ricomincia con diete, palestre, corse. Alcuni però tengono al loro fisico e non vogliono che le calorie di   tutti quei manicaretti,  ingeriti con tanto piacere, vengano distrutte.

Mastro

Emozione

Da tanto non scrivevo i miei pensieri. Sono un po’ arrugginito perché  li ho  serbati per me gelosamente per anni.  Scrivere ciò che provo è diverso, mi da soddisfazione ed è liberatorio.

Son tornato su questa piattaforma, di cui avevo nostalgia, dove ho vissuto momenti altalenanti di cui conservo le sensazioni.  Mai dimenticate sia positive  che negative.

In questi primi giorni di ritorno ho vagabondato per profili e blog e quando ne riconoscevo uno leggevo le date dei post pubblicati. Molti sono fermi da anni e questo mi ha intristito perché non ci sono più.

Noto alcuni profili i cui blog sono attivi e mi aggancio a loro e trovo un mondo che conosco. Il piacere di leggere e commentare i  loro scritti non ha prezzo. Non mi sento un intruso ovvero non mi hanno fatto  sentire  un intruso.

Ho provato emozione nel trovare vecchie conoscenze e attraverso i loro scritti comprenderne lo stato d’animo.

Mastro

Finalmente.

Finalmente riesco ad aprire un blog con la nuova tecnologia WordPress, perfetta sconosciuta per me in quanto sono stato assente  dalla community di Libero per un periodo lungo. Ho trovato qualche difficoltà a creare un nuovo blog, ma probabilmente  dipendeva dalla connessione, che non era stabile.

Bene. Ora siamo qui e ricominciamo l’avventura.

Mastro