Illusioni di un cinquantenne.

AmanteAi tempi in cui mi sono avvicinato su libero, conoscevo un ragazza che con il suo fare mi aveva rapito-. Si parlava di tutto e di più, senza limiti di argomenti. Un affiatamento che fece si che imparassi a conoscere un mondo a me sconosciuto. Avere un amico del sesso opposto può aprire orizzonti che non si possono immaginare.

Comiimagesnciai a scarabbocchiare fogli di carta, per poi  sentire il bisogno di fare di più. Fu così che cominciai a scrivere del mio rapporto con costei e man mano che andavo avanti mi accorsi che praticamente avevo scritto un libro, cento pagine e avevo ancora molto da narrare.

 

Una parte di quei scritti (I più anonimi) li feci leggere a conoscenti  che apprezzarono e non poco. Lei invece le aveva lette tutte e  più volte, quelle pagine. Ogni volta che le leggeva  il suo volto si illuminava, lo sguardo diveniva languido, compiaciuta per  quel manoscritto, che avevo intitolato “Illusioni di un cinquantenne“, dove entrambi eravamo protagonisti.

Non ho mai voluto scrivere  un finale a quella storia carica di emozioni. Per scaramanzia forse. Avrei potuto cercare di pubblicarlo, seguire le insistenze di chi mi esortava a farlo, ma i riferimenti erano talmente chiari che chiunque poteva risalire a noi.  Non potevo “denunciare” al mondo questo rapporto, nato nella clandestinità,  altrimenti  i nostri conoscenti  avrebbero preso atto di qualcosa che  non  avrebbero   gradito molto.

Conservo ancora quegli scritti, custoditi in un posto sicuro, tale che non ricordo più dove siano. Non l’ho mai completato. Un perché esiste…sarebbe stata la nostra storia se il tempo ci avesse fatto incontrare quando potevamo.images

Illusioni di un cinquantenne.ultima modifica: 2019-03-26T15:25:19+01:00da mastro.zero

17 pensieri su “Illusioni di un cinquantenne.

  1. Non c’è bisogno del finale scritto, perché un finale esiste già. Ed è un finale che appartiene all’eternità, come tutti gli amori che non abbiamo potuto vivere fino in fondo.

  2. Il libro della mia storia sta sulle pagine del mio blog anche per questo per me è molto prezioso.
    Ci stanno quasi 5 anni di un amore molto controverso ma anche se solo virtuale, mi ha dato forti emozioni.
    Adesso vive nel paradiso degli amori perduti.
    Notte Mastro,ho scoperto che sei un cancro mentre io sapevo scorpione:)
    A presto….Divina.

    • Qui non centra il virtuale, questo è reale, antecedente al mio ingresso nel web.

      La data che di nascita che ho inserito nel profilo si riferisce a quando mi sono affacciato per la prima volta in libero: il 20 novembre 2007 – ma sono un cancro. 🙂
      A presto Divina.

  3. Son poche le persone che amano veramente. Sei molto dolce in questa tua descrizione e rivelazione. In ogni caso, con i tuoi scritti hai dato forma a tutto l’amore che porti. Buongiorno

  4. Bellissimo! Commuovente, tenero! Un amore che non puo’ avere fine perche’ ancora vive in te, anche se non sempre ti torna alla mente. Ma quando lo rispolveri e’ ancora li’ vivo, intenso, spontaneo, innocuo, sincero, e terribilmente carico di una passionalita’ infinita. Non hai scritto una fine perche’ non c’e’ una fine per i grandi amori, i veri amori e posso aggiungerti per esperienza mia personale che a volte non ce n’e’ solo uno di grande amore … ma piu’ di uno. Lascia sempre le porte aperte all’amore e l’amore ti tocchera’ sempre in un modo o in un altro.

  5. E’ una storia molto romantica…soprattutto perchè hai lasciato il finale aperto. Mi ha fatto pensare a questa citazione: “Finjamos que antes no paso nada, a ver si vuelve a pasar, porque tu y yo tenemos unos recuerdos pendientes por terminar” .
    (Fingiamo che nulla sia accaduto prima, per vedere se tornerà ad accadere, perchè tu ed io abbiamo dei ricordi pendenti da terminare”.
    Buona giornata, caro Mastro.

  6. Anche il mio esordio sul web è stato segnato da una storia romantica e clandestina. Nessuno di noi ha scritto libri, ma solo poesie. La storia ha avuto un risvolto anche nel reale (ebbene sì). Sono passati molti anni, io ho smesso di scrivere poesie, ho divorziato ed ho un compagno neanche tanto nuovo ormai. Ma con lui mi sento ancora ed è rimasta una bella amicizia e affetto, anche se siamo tanto lontani.

    • La mia storia invece era già cominciata da tempo, prima del mio ingresso sul web. Sono subentrato quando la malinconia e la mancanza di lei è cominciata a farsi sentire. 🙂
      Misi l’immagine delle sue labbra come figura principale del mio profilo. Molto bella. Poi …puff. 🙂

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).