Vedere un film.

Vedere un film può sconvolgere o coinvogere.

Accendo il televisore,  voglio vedere se  la gara  di moto gp è iniziata, nello stesso canale  trasmettevano  un film che mi ha subito “rapito”. Un  film che racconta la storia della mia fantasia, mi immedesimo immediatamente nel personaggio. E’ come se mi vedessi. Una storia che avrei votuto vivere ma che non ho potuto. L’attrice ricorda, non solo nei lineamenti, una persona a cui mi ero affezionato e non poco, la cosa era reciproca.

Ho seguito la storia con grande commozione ed ho visto come avrebbe  potuto svilupparsi  la mia,  se si fosse concretizzata nella realtà. Un sogno non realizzato.

Ognuno di  noi,  almeno una volta nella sua vita, ha avuto una storia  a cui  ha dovuto  rinunciare   per causa di forza maggiore o per… mancanza di coraggio. Chi  è  riuscito a portarla avanti  è stato, indubbiamente, molto fortunato.

E’ stato bello vedere questo film, niente di speciale, la  solita trama romanticona con finale ad effetto, che ti fa piangere per la gioia o per i rimpianti. Unica variante la incredibile somiglianza dell’interprete femminile con chi ho avuto il piacere di incontrare nella realtà e gli atteggiamenti del suo compagno che sono anche miei. L’immedesimazione è stata immediata, totale, mi ha scaldato il cuore.

Sarà per una prossima vita, qualora ce ne  fosse un’altra, ma dubito fortemente possa accadere, resta una sensazione  di dolce  amarezza che si stringe al mio “io”.

Mastro

 

Vedere un film.ultima modifica: 2019-05-06T16:30:21+02:00da mastro.zero

17 pensieri su “Vedere un film.

  1. Meglio se la storia coinvolge 🙂 … che poi resti tra le pieghe del cuore quella dolce malinconia, beh, ci fa sentire ancora vivi e capaci di emozionarci.
    Buon pomeriggio, Mastro.

  2. Credo che almeno un rimpianto ce lo portiamo tutti nel cuore ma mi consola il fatto che doveva andare in un certo modo e non diversamente sennò la situazione generale si sarebbe ribaltata.
    è così e basta.
    Se Maometto non va alla montagna,la montagna va a Maometto e premetto che sono mancata un po’.
    Buona serata da Divina.

  3. Molto bello questo post, decisamente nelle mie corde…che dire? io faccio parte della schiera dei rinunciatari, di quelli che non osano per paura di perdere e un po’ di amarezza viene sempre a galla ripensando a ciò che poteva essere e non è stato…una domanda Mastro: che film era?

    • Non conosco il titolo. Ieri pomeriggio intorno alle 15,oo su TV8
      era già iniziato. Ripeto vedendo la protagonista mi sono bloccato vicino allo schermo.- Posso vedere se trovo il titolo.
      Non ti facevo romanticona 🙂

  4. Ieri sera ho visto un film che tutte le donne (credo) hanno visto e si intitola “ça va sans dire”, basato su un romanzo di Nicholas Sparks, che ha il superpotere di far piangere a dirotto. Una storia d’amore che valica i confini delle diversità sociali, che perdura nel tempo, nonostante tutto, e dimostra che due anime, se sono destinate a stare insieme, si ritroveranno sempre. Se non l’hai ancora visto è il caso di rimediare; le storie d’amore ben interpretate mi commuovono dall’inizio alla fine, che siano basate su storie reali o frutto dalla fantasia del regista, i film romantici mi fanno commuovere e versare lacrime di tristezza o di allegria, poiché mi permettono di immedesimarmi nei protagonisti, e quando si parla di romanticismo, mi piace mettere il dito nella piaga e per risvegliare forti emozioni. Anche io ho dovuto rinunciare ad una grande storia d’amore, ma sono stata “costretta”, ancora oggi ne pago le conseguenze, c’est la vie! Buon pomeriggio Mastro..(^_*)

    • Probabilmente l’ho visto ma non ne ricordo il titolo. Comunque lo cercherò.
      Son certo che mi farà impregnare fazzolettini ad oltranza 🙂
      Lacrime di malinconia e di gioa… Grazie
      Buona giornata a te 🙂

  5. Io sono una divoratrice di serie tv. I film sono lunghi e non reggo sveglia. Sono la mia via di fuga da una realtà che mi va stretta. Amo soprattutto i medical drama forse perché il mio sogno era fare il medico.

    • A me piace tutto ciò che è bello e di buon senso.
      Vedo di tutto, ma non sono tipo da divano che mangia patatine davanti un televisore. Lo ritengo uno spreco, preferisco stare in mezzo alla natura. 🙂

      • Le patatine sono per gli adolescenti obesi di oggi. Io preferisco una buona tazza di tè allo zenzero. La natura piace anche a me,ma non sempre è fattibile. Buona giornata

  6. Le storie d’amore che non abbiamo potuto vivere fino in fondo restano dentro di noi, regalandoci la dolce malinconia dell’incompiuto. Succede anche a me di immedesimarmi guardando certi film, è come se risvegliassero qualcosa che conserviamo nel profondo di noi stessi.
    Un abbraccio e buona giornata, Mastro.

    • Quelle storie incompiute che ti lasciano la malinconia che dici.
      Però se riflettiamo un pò, potrebbe essere che ci siamo salvati da situazioni peggiori di quelle che viviamo oggi.
      Questo è vedere l’altra faccia della medaglia. 🙂
      Per consolarci ovvio …;)
      Buona giornata anche a te-

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).