Aneddoti.

Giovani ed inesperti io e la mia compagna ci trovammo in macchina, in pieno giorno,  alla ricerca di un posticino riservato dove stare in intimità. Dopo tanto girovagare, finalmente, trovammo quello che ritenemmo  fosse il più consono.

In piena campagna e nessuno all’orizzonte guardando a 360°. Finalmente soli! 

Presi dal piacere ci godemmo l’attimo tanto atteso.. Era la prima volta che stavamo insieme e fu  piacevolissimo. Vetri appannati ci impedivano di vedere fuori, ma non era un problema perché eravamo soli …credevamo.

Vero che all’orizzonte non c’era anima viva, ma il tempo era passato e ne avevamo perso la cognizione, presi dalla passione.

Finito il momento, ci apprestammo ad andar via dal luogo prescelto, pulimmo i vetri, misi in moto il motore, mi accinsi a partire, ma…non credemmo ai nostri occhi, eravamo bloccati!

Attorno a noi c’erano centinaia di pecore che ci impedivano di procedere. Erano aderenti alla macchina e con il loro vello dettero una bella quanto odorosa lucidata alla carrozzeria. Dovemmo aspettare non poco perché queste transitassero e ci lasciassero il passo! Il pastore passò per ultimo con  un ghigno dipinto sul volto, divertito dalla situazione.

Dapprima spaventati poi  rassicurati e divertiti tornammo, con sommo piacere,  nella civiltà, in mezzo alla gente. Fu una bella esperienza che ricordo sempre con un sorriso sul mio volto, quasi come il ghigno del pastore. 🙂 

P.S. Beata spensierata gioventù. Di aneddoti più o meno divertenti ne ho molti, forse ne scriverò altri.

Mastro

Aneddoti.ultima modifica: 2019-05-29T10:13:01+02:00da mastro.zero

10 pensieri su “Aneddoti.

  1. Incoscenza all’ennesima potenza. Altri episodi mi sono capitati e devo dire che raramente mi sono spaventato, ovvero, ho reagito con determinazione… dopo riflettendo, comincio a dubitare del mio “buon senso”.

  2. Ehehe…il pastore si sarà fatto due risate sotto i baffi!
    Quando si è giovincelli non si ha timore di nulla, è una sensazione di spensieratezza che ricordo con piacere.
    Buona giornata e un sorriso, Mastro 🙂

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).