Autostima.

Mi sono avvicinato al mondo virtuale aprendo un blog per curiosità, muovendo i primi passi  con timore, in un periodo in cui sentivo il bisogno di esternare qualcosa di intimamente mio. Quando capita di rileggere i miei post mi chiedo come abbia potuto scrivere pensieri così profondi. Devo dire che questo “sfogo” ha fatto  accrescere la mia autostima. Nella realtà chi mi conosce per davvero mi apprezza, ed alcuni mi sono riconoscenti per aver dato loro soccorso con una frase, una parola detta al momento giusto e, dato che con molti non vi è stata mai una vera  e propria frequentazione, a volte devo fingere di ricordare ciò che ho detto loro o di riconoscere la persona che mi si avvicina, perchè ho sempre parlato con chiunque, conoscenti  o emeriti sconosciuti, senza problemi,  e senza doppi fini.  Per questo ho una buona  considerazione di me…oggi.

Non ho amici un pò per via dei miei continui cambiamenti di domicililo, un pò per scelta e un pò per il mio carattere considerato, da alcuni,  non consono alla loro idea di vissuto. Ora però sento di dover mettere in pausa questo blog evitando di cancellarlo, non si sa mai  potrei sentirne la mancanza e così facendo  avrò sempre  un blog già aperto e conosciuto su cui appoggiare i miei pensieri.

Mastro

Natale non è per tutti.

Non per rovinare la festa, ma c’è tanta gente che non festeggia in questa giornata .
Gente che lavora, che è ammalata, che non ha il minimo indispensabile per sopravvivere, chi soffre per la perdita di un caro, e così via.

Chi lo festeggia, invece, nell’immediatezza della ricorrenza   gira freneticamente   per negozi a cercare il  regalo per  i bambini e parenti (C’è chi ha  anche amici). Uno spreco di denaro che tutti conosciamo anche perché  oggi, anche se non vi è un evento, in un giorno qualsiasi si acquistano le stesse cose solo che a natale sembrano più belle, con la fregatura che i prezzi   sono alle stelle. Ciò che non compreresti normalmente a quel costo in questo periodo lo compri.

E le abbuffate? Dove le mettiamo? Ma certo avevamo bisogno di un po’ di grasso in più e non ci tiriamo indietro innanzi a lauti banchetti.             Passato il periodo natalizio si ricomincia con diete, palestre, corse. Alcuni però tengono al loro fisico e non vogliono che le calorie di   tutti quei manicaretti,  ingeriti con tanto piacere, vengano distrutte.

Mastro