Natale non è per tutti.

Non per rovinare la festa, ma c’è tanta gente che non festeggia in questa giornata .
Gente che lavora, che è ammalata, che non ha il minimo indispensabile per sopravvivere, chi soffre per la perdita di un caro, e così via.

Chi lo festeggia, invece, nell’immediatezza della ricorrenza   gira freneticamente   per negozi a cercare il  regalo per  i bambini e parenti (C’è chi ha  anche amici). Uno spreco di denaro che tutti conosciamo anche perché  oggi, anche se non vi è un evento, in un giorno qualsiasi si acquistano le stesse cose solo che a natale sembrano più belle, con la fregatura che i prezzi   sono alle stelle. Ciò che non compreresti normalmente a quel costo in questo periodo lo compri.

E le abbuffate? Dove le mettiamo? Ma certo avevamo bisogno di un po’ di grasso in più e non ci tiriamo indietro innanzi a lauti banchetti.             Passato il periodo natalizio si ricomincia con diete, palestre, corse. Alcuni però tengono al loro fisico e non vogliono che le calorie di   tutti quei manicaretti,  ingeriti con tanto piacere, vengano distrutte.

Mastro