CORONAVIRUS, LA BEFFA DELLE MASCHERINE: SONO PRODOTTE IN CINA, A WUHAN!

mascherina-antivirus

Succede in Italia in questi giorni: le mascherine, che potrebbero essere l’alleato migliore negli aeroporti, nei luoghi chiusi e affollati e ovunque ci sia rischio di virus sono piu’ che usate e richieste nelle nostre farmacie, anche dagli stessi operatori del settore che potrebbero essere esposti a rischi. Eppure, il paradosso e’ che le mascherine messe sul mercato italiano sono prodotte proprio a Wuhan la citta’ focolaio da dove e’ partito il Coronavirus.
E se ancora siete scettici…controllate l’etichetta.

(fonte: bolognatoday)

CORONAVIRUS, LA BEFFA DELLE MASCHERINE: SONO PRODOTTE IN CINA, A WUHAN!ultima modifica: 2020-02-05T05:41:42+01:00da pokerinadepressa

13 pensieri riguardo “CORONAVIRUS, LA BEFFA DELLE MASCHERINE: SONO PRODOTTE IN CINA, A WUHAN!”

  1. Un’amicizia è vera quando non solo si ride insieme,

    ma se c’è da piangere lo si fa insieme,

    senza scappare o cercare una scusa.

    Un’amicizia è vera se si ammettono i propri errori

    e non si cerca di passare sempre per vittime.

    La vera amicizia non ti ostacola e non ti dà dei limiti,

    si dividono i pesi e non te ne addossa altri.

    (Cinzia Coppola)

    Un abbraccio di luce e sorriso dal cuore augurandoti una buona serata e in anticipo un splendido soleggiato buon weekend..Agnese a lunedi..ciaooooooooo…

  2. Ciao. Da oggi proverò a cambiare cercando di trarre il massimo dal nostro rapporto di amicizia. Basta citazioni che non mi appartengono, ma parole che mi usciranno spontanee dal cuore. Ciò che più conterà sarà rafforzare quel senso di vera e leale amicizia che ci ha fin quì legato e spero non si debba mai esaurire. Un sorriso per un sereno fine settimana.
    PS. Sul blog una mia particolarissima elaborazione alle tastiere di un brano più che noto che ti e dedico a tutte le amiche/ci di Blog e non. Sal
    PS.PS. Ho letto delle mascherine made in Cina…Complimenti a chi le fabbrica ed a chi ne ha disposto l’utilizzo!!!

  3. Ciao. Le nostre adorate mogliettine si sono prese due giorni di vacanza. Finalmente una vacanza intelligente che poi, a noi uomini basta risolvere solo due semplici quesiti per trascorrere un allegro fine settimana:
    – Che si mangia oggi e domani?
    – Era veramente rigore?
    Col mio abituale sorriso ti lascio a questo nuovo weekend. Bye, Sal

  4. Ciao…Dire a qualcuno “conta su di me” può anche aiutare una persona, che non vede alcuna via d’uscita per il suo problema, ad andare avanti. Offrendo le nostre mani, quella persona potrebbe cambiare atteggiamento. Le nostre parole, i nostri abbracci e le nostre azioni possono riportare verso la luce qualcuno che si è perso in un abisso profondo. Tutto può iniziare con quattro semplici parole. “Conta su di me”. Sorriso, bye Sal

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.