Morto Luke Perry: Dylan lo ha perseguitato fino alla fine

Luke Perry non ce l’ha fatta. Ucciso a 52 anni da un ictus che lo ha colpito mercoledì scorso. Che fin dal primo momento era stato definito “devastante”. Luke Perry lascia la compagna Wendy Madison Bauer, i due figli Jack di 22 anni e Sophie di 19, nati dal matrimonio con l’attrice Rachel Sharp, sposata nel 1993 e dalla quale aveva divorziato nel 2003.

Proprio giusto un paio di anni fa, aveva confessato di aver sfiorato un tumore. Visto che aveva scoperto per caso di avere delle lesioni precancerose durante una colonscopia di routine nel 2015. Il medico gli ha consigliato di sottoporsi subito ad un intervento chirurgico. In quella intervista a Fox, ha anche ammesso che una maggiore attesa poteva rivelarsi fatale.

La tragedia sfiorata, ma purtroppo solo rinviata, lo spinse anche a impegnarsi con l’Associazione Fight Colorectal Cancer e la sua Campagna nazionale ‘Strong Arm Selfie’. La quale ha anche un hashtag su Twitter. Sfruttando la sua popolarità e la sua esperienza, cerca così di dare una mano al prossimo.

La notizia fece il paio con la notizia di un tumore al seno che colpì Shannen Doherty, che nella serie Tv interpretava Brenda. Proprio fidanzata di Dylan nella Serie Tv cult degli anni ‘90. Il personaggio che ha reso celebre Luke Perry. E che gli diede certo la fama, ma che si rivelò per lui anche una maledizione professionale.

CONTINUA A LEGGERE

Morto Luke Perry: Dylan lo ha perseguitato fino alla fineultima modifica: 2019-03-05T09:49:55+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).