Scuola, tra novità in arrivo una che piacerà a fan D’Urso

La scuola italiana è in piena crisi. Ma, come sempre, è un fedele specchio della società. Film comici e demenziali, come quelli di Lino Banfi e Alvaro Vitali, con le belle di turno, ci mostravano già negli anni ‘70 e ‘80 come fosse cambiata. Quali fossero stati gli effetti nefasti del ‘68. Rivoluzione culturale che più che abbattere i privilegi, abbatté il rispetto per le autorità preposte all’insegnamento e il senso del dovere.

Studenti che si burlavano di presidi e insegnanti. Dediti allo scherzo e al rimorchio. Che trattavano con superficialità la didattica. Del resto, fu portata avanti dai figli di papà, che avevano come principale obiettivo quello di prendere il posto dei loro padri. Sessantottini oggi sessantottenni Radical chic e salottieri. I quali hanno occupato cattedre, poltrone, studi, seggi. Bruciando le tappe e spesso senza merito alcuno.

La tecnologia ha poi fatto il resto. Facendo apparire agli occhi dei già demotivati e svogliati studenti, libri e lavagne come desuete, roba da piccolo mondo antico.

In questo quadro desolante, il governo Conte ha messo in campo nuovi provvedimenti.

Ecco i quattro provvedimenti in arrivo, di cui due in contraddizione e una gradita ai fan di Barbara D’Urso.

CONTINUA A LEGGERE

Scuola, tra novità in arrivo una che piacerà a fan D’Ursoultima modifica: 2019-05-07T09:54:26+02:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).