Facebook, nuovo allarme sicurezza: ma riguarda i nostri figli

Negli ultimi anni, Facebook è finito sovente nell’occhio del ciclone per problemi di sicurezza e di privacy. Che i nostri dati personali non fossero in una cassaforte registrandoci sul Social, lo sapevamo già. Data di nascita, genere, links, foto, video, Like, orientamento religioso e politico e quant’altro, finisce nel calderone di statistiche varie.

Poi ci sono i test sulla personalità e le modifiche alle immagini con bandiere e scritte per aderire a questa o quella campagna sociale o evento. Anche quelli comportano una fuga di dati personali. Che noi allegramente vendiamo al Social.

Aggiungiamoci infine che nell’orbita di Facebook ci sono finite altre due app molto popolari: Instagram (dal 2012) e WhatsApp (dal 2014), che hanno portato nelle casse di Zuckerberg un’altra grossa mole di dati statistici.

L’ultimo problema relativo a privacy e sicurezza su Facebook riguarda però i minorenni. In particolare, una falla nel sistema non meglio precisata.

CONTINUA A LEGGERE

Facebook, nuovo allarme sicurezza: ma riguarda i nostri figliultima modifica: 2019-08-01T09:35:07+02:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).