La Cannabis sarà coltivabile in casa: ecco a quali condizioni

Il 19 dicembre è giunta una sentenza molto importante, sul tema della Cannabis coltivabile in casa. Tema da sempre tabù per la politica italiana, tanto che ad ogni possibile svolta, è seguita poi sempre una rinuncia o una legge successiva che la sopprimeva.

Ultimo caso la proliferazione dei negozi con prodotti basati sulla Cannabis, dove regna la confusione e l’incertezza.

La Corte costituzionale in passato è intervenuta più volte sul tema, sposando una linea rigorosa, e così la giurisprudenza ha assunto – dopo alcune isolate sentenze controverse sul tema – una posizione netta.

Pertanto, coltivare la cannabis è stato sempre reato, a prescindere dal numero di piantine e dal principio attivo ritrovato dalle autorità, anche se la coltivazione era per uso personale.

Quindi, anche la Cassazione si è adeguata a questa linea. Almeno fino al 19 dicembre, quando la sentenza pubblicata consente la coltivazione della cannabis in casa. Sebbene con diversi paletti. Vediamo quali.

CONTINUA A LEGGERE

La Cannabis sarà coltivabile in casa: ecco a quali condizioniultima modifica: 2019-12-31T10:14:09+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).