Speranza, il Ministro che c’è ma non si vede: un ritratto

Italia ancora alle prese con il Coronavirus Covid-19. I casi di nuovi decessi e infetti non accenna a rallentare, tanto da spingere il Governo Conte a chiudere altre attività. Fino ad oggi, probabilmente, il problema principale sono state le fabbriche.

Che comportano l’assembramento di decine, centinaia, o migliaia di persone (a seconda della dimensione dell’impresa) in un luogo chiuso. Fabbriche ancora aperte perfino nelle zone rosse.

Forse il tentativo è stato quello di non fermare del tutto l’economia. Ma il risultato è stato un drammatico prolungamento dei decessi e ulteriori danni al sistema economico.

In tutto ciò, si vede e si sente poco, o quasi per niente, il Ministro della sanità Roberto Speranza. Le conferenze stampa sono tenute dalla Protezione civile. Mentre durante l’emergenza Sars del 2003 (per giunta molto più contenuta), il Ministro Girolamo Sirchia teneva una conferenza stampa al giorno.

A guardare la sua biografia, comunque, si capisce il perché sia silente.

CONTINUA A LEGGERE

Speranza, il Ministro che c’è ma non si vede: un ritrattoultima modifica: 2020-03-26T10:51:29+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).