Coronavirus, la rivincita dei paesi denigrati dalla Lega

cuba-coronavirus-1536x1024

“Bandiera rossa trionferà”. Almeno contro il Coronavirus. E’ ciò che sta succedendo in queste settimane, durante le quali si è verificata una riscoperta dello Stato. E il Capitalismo per l’ennesima volta sta mostrando tutte le sue debolezze.

Basta vedere cosa accade negli Usa, dove il Coronavirus divampa (anche se i dati sono sempre da considerare in proporzione al fatto che si tratta di un continente, con oltre 320 milioni di cittadini, divisi in 50 Stati). E non c’è un sistema sanitario nazionale.

Fino a qualche giorno fa, per potersi fare un tampone servivano tra i 2500 e i 3mila dollari ed ora Trump ha fatto approvare dal Congresso un piano di investimenti pubblici a sostegno dell’economia. In una riscoperta dei dogmi keynesiani che sta riguardando altri personaggi anti-statalisti.

Ma la cosa più evidente è stata vedere l’arrivo di aiuti in Italia da parte di Cina, Cuba e Venezuela. Oltre che dalla Russia. Uno schiaffo morale a chi ha denigrato quegli stati, proprio di stampo leghista. Quella Lega che governa Lombardia e Veneto, due delle tre regioni maggiormente colpite dal Covid-19.

CONTINUA A LEGGERE

Coronavirus, la rivincita dei paesi denigrati dalla Legaultima modifica: 2020-03-30T12:33:16+02:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Related posts