Lucio Battisti, nuove accuse sulla sua appartenenza politica: la risposta di Mogol

Lucio-Battisti-statua-foto-960x1281

Lucio Battisti era o non era di destra? Una domanda che forse oggi non interesserebbe alcuno, visto come la politica si è ridotta. Insieme alla stessa musica.

Ma negli anni ’70, sapere se un cantautore fosse di destra o di sinistra, era quasi fondamentale.

Tanto che molti di sinistra, essendo un decennio estremamente politicizzato (con frequenti risvolti violenti), quasi avevano vergogna a dire che ascoltavano Lucio Battisti. O cantanti che non lo erano, si spacciavano per tali dato il monopolio sinistroide anche nella Musica.

In realtà, si è trattato per lo più di un sospetto, alimentato dal fatto che Battisti non cantasse testi impegnati. Come molti cantautori, per onestà intellettuale o per mero opportunismo professionale, facevano.

Ora il tema torna in auge, con nuove rivelazioni. Basate addirittura sui rapporti dei Servizi segreti dell’epoca. Ecco cosa dicono.

CONTINUA A LEGGERE

Lucio Battisti, nuove accuse sulla sua appartenenza politica: la risposta di Mogolultima modifica: 2020-11-30T10:31:13+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Related posts

Leave a Comment