Ricordi il cartone Doraemon? Ora è accusato di sessismo: ecco perché

doraemon

Il Politically correct ormai non si ferma più. Come un panzer tedesco durante la Seconda guerra mondiale, schiacciando senza pietà tutto quanto trova sulla sua strada. In nome dell’anti-sessismo e dell’anti-razzismo.
Le vittime sono sempre più numerose e variegate. Si spazia dal Cinema ai cartoni animati passando per i fumetti. Ed ora, l’ultima vittima in ordine di tempo è Doraemon. Il simpatico gattone blu giapponese.

Protagonisti sono Nobita Nobi ed il suo gatto robot di nome Doraemon, che lo aiuta nel cambiare il suo destino. Dal manga sono state tratte 3 serie tv, nonché film e videogiochi.

Con oltre 170 milioni di copie vendute in tutto il mondo, Doraemon ora si sta anche attirando le accuse di sessismo. Vediamo perché.

CONTINUA A LEGGERE

Ricordi il cartone Doraemon? Ora è accusato di sessismo: ecco perchéultima modifica: 2020-12-20T10:44:59+01:00da LucaScialo
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Related posts