Non solo crisi: ecco le 30 professioni per 90mila posti ricercate

Non solo crisi: ecco le 30 professioni per 90mila posti ricercate

Oramai da tempo ci siamo abituati al fatto che, quando si parla di lavoro, lo si fa soprattutto per enunciare quanti posti sono stati persi. Causa le crisi cicliche, la concorrenza spietata di altri paesi, il naturale cambiamento della domanda di lavoro legato a cause tecnologiche o di abitudini consumistiche. Ovviamente, ciò vale ancora di più in questi mesi, pesantemente influenzati dal nuovo Coronavirus Covid-19. Con tanti settori messi in ginocchio e alcuni dei quali non si riprenderanno più. Tuttavia, ci sono anche buone notizie riguardanti il lavoro. Infatti, le…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Perché lo sciopero del Pubblico impiego di ieri è stato fuori luoghi

Perché lo sciopero del Pubblico impiego di ieri è stato fuori luoghi

Ieri, mercoledì 9 dicembre, c’è stato lo sciopero del pubblico impiego. Un evento tutto sommato normale in uno Stato di diritto come il nostro, ma che diventa anomalo, e, consentitemi l’aggettivo, vergognoso, nella situazione in cui versa il Paese in questo momento. Complice la stranota vicenda del Covid-19 e gli strascichi economici che sta portando con sé. Quali sono state le ragioni dello sciopero del pubblico impiego di ieri? I sindacati chiedono l’assunzione dei precari (di 60 mila nella sanità) e il rinnovo del contratto con un adeguamento salariale. Tra…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Una tassa sullo smart working: come funziona la proposta che viene dalla Germania

Una tassa sullo smart working: come funziona la proposta che viene dalla Germania

L’emergenza del Covid-19 ha introdotto nelle nostre vite tante abitudini che altrimenti avremmo impiegato anni per adottare. Tra queste, lo smart working. In precedenza, ho già parlato approfonditamente di questa modalità di lavoro. Erroneamente definita da remoto, in quanto lo smart working non presuppone una postazione fissa. Lì ho anche parlato delle implicazioni che questa modalità ha sulla salute e sui rapporti sociali. Manco a dirlo, subito sono state avanzate ipotesi di tassazione anche per questa modalità lavorativa. Proprio come faceva, se la memoria non mi inganna, Re Riccardo I…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Rider: quanto guadagna, se conviene farlo, le migliori compagnie

Rider: quanto guadagna, se conviene farlo, le migliori compagnie

Quanto guadagna un Rider? Quanto paga Deliveroo? Quanto paga Glovo? Quanto paga Uber eats? Lavorare come Rider conviene? Li vedi sfrecciare su bici, motocicli o monopattini. Specie nel weekend. Destreggiandosi nel traffico, al fine di arrivare puntuale alla consegna. Sono i rider, i corrieri dediti alla consegna del cibo da asporto. Una nuova forma di “mcjobs“. Termine coniato negli anni ’90 per indicare i lavori poco tutelati, flessibili, destinati al settore della ristorazione. Destinati soprattutto ai giovani che devono mantenersi gli studi, pagare l’affitto, dare una mano alla famiglia. In…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Cos’è lo smart working e quali rischi corriamo nel lavorare a distanza

Cos’è lo smart working e quali rischi corriamo nel lavorare a distanza

La Pandemia (vera o presunta) da Coronavirus Covid-19 ha portato alla diffusione dello smart working anche nel nostro Paese. Un gergo anglosassone (uno dei tanti, in realtà, introdotti nella ormai già inglesizzata lingua italiana in questo periodo) per indicare il lavoro svolto a distanza. Per alcuni lo smart working è già la norma. Tipo per articolisti, copywriter, grafici, operatori call center che scaricano software da remoto. O chi si fa consegnare materiale a casa per creare oggetti da portare poi a negozi. O chi crea torte e dolciumi vari da…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Quali sono i ponti del 2020? Come fare 30 giorni di vacanza

Quali sono i ponti del 2020? Come fare 30 giorni di vacanza

Quali sono i ponti nel 2020? Il nuovo anno è arrivato da poco, e c’è già chi guarda il calendario per vedere quando ci saranno i ponti per poter fare lunghe assenze al lavoro e magari qualche vacanza. Anche se non manca chi già inizia a pensarci alla fine dell’anno precedente, così da valutare voli e alloggi da prenotare in anticipo sul web. Così da risparmiare un bel po’. Peraltro, il 2020 non è affatto male per sfruttare i ponti. Basta prendere solo 8 giorni di ferie per stare a…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Apple, lavorarci è un vero incubo: le tante testimonianze di dipendenti ed ex

Apple, lavorarci è un vero incubo: le tante testimonianze di dipendenti ed ex

Apple non ha bisogno di presentazioni. Il colosso americano dell’informatica che ha rivoluzionato le nostre vite con i suoi apparecchi super tecnologici. In primis, l’idea di telefono mobile con il primo iPhone. Sebbene occorra dire che ad ideare il primo smartphone è stata la multinazionale coreana LG. Superata poi nel tempo da altre case, come la connazionale Samsung o la cinese Huawei. Tuttavia, anche Apple da qualche anno sta soffrendo sul mercato. Perdendo perfino da qualche quadrimestre d’esercizio il primato di vendite mondiali in favore di Huawei. E forse la…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Lo schiavismo che c’è dietro le Universiadi

Lo schiavismo che c’è dietro le Universiadi

Napoli ancora protagonista. Mercoledì sera sono ufficialmente iniziate le Universiadi 2019, che la città partenopea, insieme ad alcuni comuni della provincia, ospiteranno per una decina di giorni. Un altro successo per la Giunta de Magistris, che in 10 anni ha trasformato Napoli in un polo attrattivo per i grandi eventi. Sportivi, culturali, di costume che siano. Certo, negli ultimi anni de Magistris sta perseguendo una retorica terzomondista che di fatto si mette di traverso rispetto alla politica migratoria dell’esecutivo in carica. Osteggia la politica dei porti aperti, appoggia cause come…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Chiusura Whirlpool e Mercatone Uno: perchè è colpa di Di Maio

Chiusura Whirlpool e Mercatone Uno: perchè è colpa di Di Maio

Whirlpool vuole chiudere lo stabilimento di Napoli, in via Argine nel quartiere Ponticelli, che occupa 420 addetti. La città partenopea rischia così di perdere un altro impianto molto importante in quella che una volta era l’area industriale della città: Napoli Est. Sempre più degradata ed abbandonata a se stessa, mentre si parla solo di Scampia. Il caso Whirlpool ne rievoca un altro, ancora più grave. Quello di Mercatone Uno, i cui 55 punti vendita distribuiti in tutta Italia, sono stati chiusi alla vigilia delle elezioni europee. Con i dipendenti avvisati…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More

Sai che tanti prodotti che usi arrivano dal Vietnam?

Sai che tanti prodotti che usi arrivano dal Vietnam?

La notizia fa un certo effetto, visto che ricorre visto che spunta fuori in concomitanza con l’anniversario della nascita di Hồ Chí Minh, pseudonimo di Nguyễn Sinh Cung. Un rivoluzionario, politico e patriota del Vietnam, primo ministro del Paese dal 1945 al 1955 e suo presidente dal 1945 al 1969. Fondatore nel 1941 del movimento Viet Minh (“Lega per l’indipendenza del Vietnam”), nel 1945 traghettò il paese verso l’indipendenza, venendo acclamato presidente della Repubblica Democratica del Vietnam. Guidò il Vietnam del Nord, riconosciuto ufficialmente nella conferenza di Ginevra del 1954,…

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr
Read More