Nulla

About

Tutto e nulla, ora e mai… Siamo fatti di opposti, la vita si riesce a guardare solo attraverso le contraddizioni, ed è lì che si sviluppa il pensiero astratto, altrimenti si impazzirebbe. Vuoto e pieno, concavo e convesso, in fondo, guardando bene, non sono contrasti, sono compenetrazioni. Anche nel vuoto più profondo, qualcosa c’è che spinge.

“Intorno al nulla” di Jamie McKendrick è una poesia che si può guardare da tante angolazioni diverse: certe volte mi sembra ottimista, la “stella oscura attira a sé grani di luce”, altre volte pessimista, “siamo noi non la natura ad aborrire il vuoto”.

Con una poesia così riflessiva, e per certi versi analitica, come ascolto propongo un brano dei Radiohead, che a me fa pensare a uno “spazio senza-attrito” dove ogni singolo pensiero è al suo posto.

Buona lettura e buon ascolto. 🙂

 

INTORNO AL NULLA [Jamie McKendrick]

Se il nulla è l’opposto di qualcosa

allora anch’esso è qualcosa e non un nulla

o è solo il linguaggio che si affanna

a colmare il qualcosa che fa ritrarre l’intelletto?

 

Siamo noi non la natura ad aborrire il vuoto:

là nello spazio senza-attrito c’è ancora una frazione

più del nulla, se non abbastanza da rallentare

i pianeti nelle orbite.

 

Eppure la luna piena cela il suo vuoto

e ogni pienezza il suo contrario:

il presente si curva nell’assenza di un – ora

 

che dura per un – mai come una stella oscura

attira a sé grani di luce. Là il nulla esiste

accucciato come una sfinge tra i detriti.

Nullaultima modifica: 2017-09-26T09:43:40+02:00da Luna_eva

Lascia un commento

2017 Lunaeva