You live you learn, you love you learn You cry you learn, you lose you learn You bleed you learn, you scream you learn

Lyrics

Oh, oh, oh

I, recommend getting your heart trampled on to anyone, yeah
I, recommend walking around naked in your living room, yeah

Swallow it down (what a jagged little pill)
It feels so good (swimming in your stomach)
Wait until the dust settles

You live you learn, you love you learn
You cry you learn, you lose you learn
You bleed you learn, you scream you learn

I, recommend biting off more than you can chew to anyone
I certainly do
I, recommend sticking your foot in your mouth at any time
Feel free

Throw it down (the caution blocks you from the wind)
Hold it up (to the rays)
You wait and see when the smoke clears

You live you learn, you love you learn
You cry you learn, you lose you learn
You bleed you learn, you scream you learn

I, I, oh, oh

Wear it out (the way a three-year-old would do)
Melt it down (you’re gonna have to eventually, anyway)
The fire trucks are coming up around the bend

You live you learn, you love you learn
You cry you learn, you lose you learn
You bleed you learn, you scream you learn

You grieve you learn, you choke you learn
You laugh you learn, you choose you learn
You pray you learn, you ask you learn
You live you learn

 

Amo in modo particolare questa canzone di Alanis Morisette. Premessa…Credo che si abusi della lingua inglese, spesso diciamo di amare alla follia canzoni di cui non comprendiamo neppure il testo,incantati dalla melodia e dall’armonicità delle parole. Ho avuto modo di tradurre il testo e lo trovo significativo,in modo particolare nei ritornelli

Consiglio a chiunque di farsi calpestare il cuore.
Consiglio a chiunque di girare nudi per il soggiorno.
Mandala giù (che piccola pillola spigolosa!).
Ti fa star così bene (quando ti galleggia nello stomaco).
Aspetta che la polveri si posi.Vivi, impari.
Ami, impari.
Piangi, impari.
Perdi, impari.
Sanguini, impari.
Urli, impari.

Consiglio a chiunque di fare il passo più lungo della gamba,
dico sul serio.
Consiglio a chiunque di dire stupidaggini in qualsiasi momento.
Sentitevi liberi!
Buttala giù (la prudenza ti ripara dal vento).
Tienila in alto (verso i raggi).
Aspetta e vedrai quando si diraderà il fumo.

Vivi, impari.
Ami, impari.
Piangi, impari.
Perdi, impari.
Sanguini, impari.
Urli, impari.

Consumala (come farebbe un bambino di tre anni).
Scioglila (tanto alla fine dovrai farlo comunque).
I pompieri stanno arrivando da dietro l’angolo.

Vivi, impari.
Ami, impari.
Piangi, impari.
Perdi, impari.
Sanguini, impari.
Urli, impari.

Ti affliggi, impari.
Soffochi, impari.
Ridi, impari.
Scegli, impari.
Preghi, impari.
Chiedi, impari.
Vivi, impari.

Ciò mi porta alla mente una frase letta curiosando su FB ….
IO NON PERDO MAI: O VINCO O IMPARO.
Ecco… Lo spirito giusto amici miei… Usare i propri errori come spunto per migliorare, per non ripeterli…Un’occasione per conoscersi meglio, entrare in contatto con il nostro IO più profondo e primordiale.
Nella vita ho fatto moltissimi errori,molte scelte sbagliate… alcune di esse hanno lasciato in me profonde ferite, che hanno sanguinato per anni; alcune ferite si sono rimarginate per trasformarsi in cicatrici,altre non sono del tutto guarite. Non dico che sono felice di ciò, però alcune di queste ferite mi hanno portata a ciò che sono adesso…Mi hanno portata a certe attuali consapevolezze, ad apprezzare al meglio determinate persone o situazioni. Non tutto il male viene per nuocere…Si,però una fetta di dolore me la sarei voluta evitare. :’-(
Bisogna andare però avanti, mai indietro…non solo perchè la cervicale fa male 😉 , ma perchè se ci si fissa al passato non si riesce a vivere ed apprezzare il presente. Il passato è parte di noi,non si discute…bisogna arrivare ad avere un certo senso di pietà, accoglierlo con dolcezza perchè esso fa parte di noi. Una presenza che non deve impedirci di vivere il presente , per avere un domani sereno.

Un bacio :-*

 

 

Nel molo di San Blas ….Una splendida canzone

nel molo di San Blas

lei salutò il suo amore
lui partì su una barca nel molo di San Blas
lui giurò che sarebbe tornato
e lei inzuppata di lacrime giurò che lo avrebbe aspettato
mille lune passarono
e lei stava sempre nel molo
aspettando
molti pomeriggi si annidarono
nei suoi capelli
e nelle sue labbraportava sempre lo stesso vestito
cosìse lui fosse tornato non si sarebbe sbagliato
i granchi le mordevano
le sue vesti,la sua tristezza e la sua illusione
ma il tempo volò
e i suoi occhi si rimepirono di albe
e si innamorò del mare
e il suo corpo si radicò
nel molo

Sola
Sola nell’oblio
sola
sola con il suo spirito
sola
sola con il suo amore il mare
solaaaaaaaa
nel molo di San Blas

i suoi capelli diventarono bianchi
ma nessuna barca le riportò il suo amore
e nel paese la chiamavano
la chiamavano la pazza del molo di San Blas
e un pomeriggio di Aprile
tentarono di portarla al manicomio
nessuno potè strapparla da lì
e nessuno mai piu l’avrebbe separata dal mare

Sola
sola nell’oblio
sola
sola con su spirito
sola
sola conil suo amore il mare
solaaaaaaaa
nel molo di San Blas
Sola nell’oblio
Sola con il suo spirito
Sola conil suo amore ill mare
Sola
sola nell’oblio
sola
sola con il suo spirito
sola
sola con il suo amore il mare
solaaaaaaaa

rimase sola
rimase sola
Sola, sola
Rimase sola
Rimase sola
Con il sole e con il mare
Rimase lì
Rimase sola fino alla fine
Rimase lì
Rimase nel molo di San Blas

Sola, sola, sola

Questa bellissima canzone,dallo struggente video… Unagiovane sposa saluta l’amato dal molo del porto,la quale le promette di tornare presto. Passano i mesi e lei,fedele,si reca sul molo…indossa l’abito da sposa per fare in modo che lui,dalla nave,la possa subito riconoscere.

Diventa famosa come la pazza del molo  e cercano di portarla al manicomio,con esito negativo.

Mi viene in mente la domanda fatta dalla protagonista del film (acc non ricordo il titolo esatto)tratto da un celebre romanzo “Storia di una Capinera” …lei chiede se si può morire per amore…

Non lo so, in questa canzone oltre al fattore <<Ohhh che romantica e struggente storia d’amore” vedo il fattore ingiustizia…perché lui non é tornato? I mezzi di comunicazione erano davvero scarsi…avrà avuto un incidente mortale? Perchè non si è fatta una vita? Perchè ha continuato a sperare l’insperabile? A livello razionale mi addolora una simile scelta,che però segretamente ammiro. Lei credeva davvero in qualcosa. Una dote rarissima ai nostri giorni. E la canzone si basa su una storia realmente accaduta… Ritorno al concetto base…l’amore non deve uccidere,trasmettere ansia,dolore,frustrazione… L’amore è VITA,gioia,colore… Esistono momenti NO e molto brutti,ma si deve avere la voglia,la forza e la volontà di superarli insieme…

E_M

Generazione 2.0 eccola qua… Si stava meglio quando si stava peggio???

Da quando ho lasciato il Nokia per i Samsung… Mi sento decisamente più “moderna” e 2.0; grazie al mio cellulare non accendo quasi più il mio PC portatile: tramite esso sbircio FB, metto perle di saggezza su Twitter (cip cip…Per una logorroica come me l’inizio con i cinguettii è stato difficile 😉 ), posto foto su Instagram,leggo le mails…

Ho gli occhi sullo schermo del telefono…troppo spesso… devo fare un rapido mea culpa. 🙂

I cellulari hanno agevolato la vita in molti aspetti…meno magari…se sei in giro e ti telefonano <<Uhhhhh intanto che sei in giro mi prendi 2 cose al super? Le siga? Ecc>> 😉

Durante le mie uscite con le mie amiche però… ecco, il disagio. Gruppi di ragazzi e ragazze attorno ad un tavolo…gin tonic,cuba, ecc… ma…tutti  gli sguardi sugli schermi del cellulare. Tutti presi a postare quanto si stanno divertendo, poi ecco selfies vari con ashtag chilometrici…. #friends #amici #solonoi #divertimento #vivalavita ecc. Ma non si stanno parlando ….

<<Daiiiii facciamo una foto così facciamo vedere che ci stiamo divertendoooooo>>…. Qualche anno fa’ amavo taggarmi nei luoghi,mettere una foto o 2 e un commento.

Da quando frequento le mie attuali amiche…NO. Mi godo talmente la serata, le risate e la compagnia che non mi viene in mente di fare foto o commenti sul tag del luogo. Ho trovato amiche che amano la tavola e il vino buoni come me…

Ora capisco la frase <<I PARENTI TE LI RITROVI,GLI AMICI TE LI SCEGLI E SONO UN DONO DI DIO>>… Quanto è vero 🙂

Per assurdo credo che la tecnologia allontani le persone. E’ così raro che le persone si incontrino e parlino di persona…o si facciano una telefonata. Le messaggerie gratis sono le più gettonate per comunicare.

Eppure… Il piacere di trovarsi,anche solo al bancone di un bar…un caffè e tante chiacchere…. Mi piace sedermi a tavola con le mie amiche, prima magari un leggero aperitivo e tante risate… Mi piace pensare che esistano ragazzi che ti parlano,sorridono… che magari ti chiedono il numero o ti danno il loro. E che poi non si limitino a km di messaggini,ma che vogliano rivederti,anche solo per un té caldo o caffé.  Il “corteggiamento” diventa un : messaggi su messaggi, foto di mazzi di rose, smiles carini su FB. Poi se va bene un’uscita,dove credono che tutti i messaggini da diabete rappresentino la fase del corteggiamento in toto. No,una persona la conosci frequentandola,parlando guardandola negli occhi… Eh,una volta(vedi epoca dei nonni)forse erano eccessivi nella fase del corteggiamento(vedi chiedere il permesso ai genitori di lei,mai da soli in orari “sconci” ecc), adesso è stato tutto troppo semplificato….

Io,da brava malinconica a metà, sono per la “via di mezzo”… Non ti dico che per frequentarmi un ragazzo debba venire in casa mia a chiedere il permesso a babbo,però… stop messaggi fiume e nessuna richiesta di vederci.  Intanto io resto single,con le mie amiche,il lavoro ed i miei interessi. Perché non cerco qualcuno che mi dia senso alla vita,un qualcuno che mi riempia un vuoto …cerco un qualcuno con il quale camminare affiancati,un qualcuno che dia quel tocco in più alla mia esistenza. Forse sono nata in un’epoca sbagliata,però ho deciso che io sono così…e cambiare per piacere agli altri porta solo a perdersi.

Buona domenica sera a tutti….Emily

…Fa così perchè gli piaci amore mio

 

25 Novembre…  la data simbolo della violenza contro le donne.

Mi sono venuti in mente ricordi di infanzia…Quando le nostre mamme(ahhhh)di fronte alle proteste verso quel terribile ragazzino che ci chiamava scimmia o tirava le trecce…si illuminava e,sorridendo,ci diceva <<Sciocchina…Fa così perché gli piaci>>… Cioé vuol dire che un ragazzino se mi tratta male lo fa…perché gli piaccio??? <<Si,sciocchina…i maschi fanno così>>…. Perché (forse) se fossero stati gentili e carini sarebbero stati derisi dai loro compagni… Perché l’uomo deve essere Uomo,cribbio… Ecco… Da bambina cresci con l’idea che se ti ignora,ti fa un po’penare,ti considera poco o nulla è cotto. Lo stesso dobbiamo fare noi…essere un po’misteriose…

Il 25 Novembre su Facebook appaiono foto di scarpe rosse,come simbolo contro la violenza sulle donne. I Tg troppo spesso parlano di ragazze uccise o sfregiate perché volevano lasciare il marito/compagno/fidanzato oppure lo avevano fatto,ma l’altro non aveva digerito l’abbandono… o il rifiuto.

Non dimentichiamo la violenza psicologica…sottile,infima,bastarda e perfida. Ti rende insicura,dipendente dal tuo carnefice…e ti isola dal mondo. Meno grave? No,la giudico più grave di uno schiaffo,perchè ti fa morire lentamente.

Conosco davvero bene questa sensazione… Sei insicura,ti stupisci perchè un ragazzo ti noti e voglia uscire con te. Ma ben presto questo ragazzo diventa cattivo… Fa leva sulla tua insicurezza…Te la aumenta a dismisura… Ti fa dubitare di quei pochi affetti che hai,perchè se metti in discussione ciò che dice minaccia di lasciarti. E tu glielo lasci fare,perchè sei convinta(grazie a lui)che solo lui ti voglia bene,che dopo di lui nessuno ti vorrà.

Ho imparato una grande lezione… L’amore non è umiliare l’altro, l’amore non è isolare l’amato dal mondo…L’amore è condivisione, il stare insieme deve essere un arricchimento,ciò che da colore alla tua vita. Un dettaglio che ti arricchisce l’esistenza,non che te la rende grigia o ti crea il vuoto.

Non siamo di proprietà dell’amato,nessuno deve decidere della nostra vita,se e quanto dobbiamo vivere. NO. Perché allora non è amore,NO…

Eppure la cronaca nera continua a parlare di donne strangolate,uccise a coltellate,bruciate,sfregiate con l’acido… Perchè…Perchè non si riesce ad accettare un rifiuto,un no,un <<E’ finita>>. Non so cosa possa passare per la testa di questi maschi… Però sarebbe meraviglioso che una ragazza non rischi più la vita se decide che quello non è il fidanzato giusto per lei. Ognuno deve essere libero di decidere.

 

25 Novembre… Non ricordiamo le vittime dei maschi una volta all’anno… Iniziamo a insegnare ad uscire da certi schemi vedi maschio=esemplare che non si sbilancia in dichiarazioni di sentimenti,non piange,è tenebroso.Macho man….e che femmina=leggiadra fanciulla che deve essere protetta ed aiutata anche per avvitare una vite.

No,andiamo oltre gli schemi. Cesare Cremonini cantava <<In amore giochiamo ad armi pari…Gli uomini e le donne sono uguali>>. Scegliamo con chi stare,ma il RISPETTO sopra tutto. Nessuno deve usare l’altro… Noi ragazze sappiamo essere in gamba,un uomo non deve essere la nostra salvezza. Dobbiamo volerci bene e credere in noi stesse,cercando nel compagno una figura che ci arricchisca la vita,non una salvezze che ci fa capire che forse non siamo male. Basta scendere a mille compromessi perchè <<Se mi lascia sono sola>>,basta accettare uno schiaffo perchè ce lo siamo forse meritate. No,ragazze…Vogliamoci bene e ricordiamo che chi ci ama non ci vuole distruggere. Non è amore se un uomo ci fa sentire brutte, per poi dire che giusto lui ci considera. NO.NO.NO.

 

Questa sera ho talmente tanti pensieri in testa,tantissimi… Credo di aver scritto in modo confuso, perchè avrei troppi concetti da esternare. Spesso scrivo righe su righe in un quadernino,rigorosamente a righe perchè odio i quadretti….

Spero di riuscire a saper governare i pensieri,come un cane da pastore fa con le pecore…..

Ragazze…AMIAMOCI…I nostri “difetti”sono le caratteristiche che ci rendono speciali… Un abbraccio….Emily_Milly 🙂

Testarda….

Ebbene si… Sono le ore 1.13…Nonostante il sonno ed il mal di testa ho dovuto cancellare 2 blog su 3 per fare si che ….ne resterà solo uno…per dirla alla Higlander 🙂

Queso mi fa capire che se mi impegno ci riesco,non mollo…sono un Pit bull…Quindi (forse?) i traguardi non raggiunti sono stati ostacolati da poca motivazione e pigrizia? MMmmmm andiamo a dormire,che è meglio 😉

Tentativo nr 2…The Doctor is In

Buona sera, stanca morta provo a cercare di salvare il mio bog…Il primo tentativo è andato male…malissimo…Dopo mille parolacce spero di riuscire a salvare questo….

La Psicologia mi affascina da moltissimo tempo… Da qualche anno il termine PSICOLOGIA appare quasi ovunque: non esiste rivista senza la sua bella “Rubrica della Psicologa”…quasi tutti abbiamo quell’amico o conoscente che “in fondo sono uno Psicologo…dai…So ascoltare e do ottimi consigli” (a questa frase…da qualche parte del mondo…un vero laureato in psicologia e con la specializzazione per svoglere attività di psicoterapeuta sta avendo come minimo una sincope)…tutto o quasi è ricondotto a traumi o frasi ed azioni non dette o fatte.

Dopo la mia quotidiana visione di CSI ho pensato a come le persone e l’ambiente circostante abbiano il potere di condizionare la nostra vita. Sarebbe più giusto dire di come NOI permettiamo a persone o ambiente circostante di condizionare la nostra vita. Io sono un’impulsiva…Spesso cedo all’ira o mi faccio condizonare dalle situazioni…per poi pentirmene.

La vita è un rullo che scorre in avanti…non esiste il rewind…Ogni attimo che permettiamo che ci venga rovinato è perduto…Facile a dirsi,non a farsi…

Allora ritorna in mente il famoso “sano egoismo”…amare sè stessi,salvaguardarsi…senza però chiudersi verso l’esterno. Insomma, imparare a dare importanza e tenere conto solo di persone o situazioni davvero importanti…Tutto il resto sono solo dettagli… o noia…

Amare sè stessi…Quanto è vero… Non occorre però erigerci su di un trono, ma semplicemente cercare di salvaguardarci, evitare persone che ci fanno stare male…o se costretti a frequentarle cercare di non cogliere le provocazioni o le lagne che ci propinano.

Ritornando alla psicologia…Mi affascina da molto tempo…Però cavoli… Ogni cosa è letta in chiave psicologica. A volte penso di essere vecchia…Ma inizio ad essere d’accordo con chi dice che il comportamento di certe persone è il risultato degli schiaffi non presi da piccolo 😉

Riuscirò a creare davvero un blog? Lo spero…Un terzo tentativo mi scoccerebbe troppo….Buona notte…..

Emily_Milly