Mi fate pena

<<Voi insegnanti di sostegno mi fate pena>>…

Io invece non mi faccio pena.

Ho una bambina problematica,difficile,testarda…oppositiva e provocatoria.

Io sento di essere una possibilità. La possibilità di imparare qualcosa, di apprendere come cercare di integrarsi e vivere in questa difficile,cattiva e spietata società.

Insegnare a bambini belli,buoni,bravi… chi non lo vorrebbe?! Ma allora chi non  lo è, chi è stato scelto dalla disabilità non deve avere un’opportunità???

No,io ci credo. Sorrido,nonostante la frustazione… e vado avanti. Per me,per lei…