È un pensiero personale…

Sfondi : bianca, monocromo, modello, ritratto, occhiali da sole, bicchieri, sigarette, Keira Knightley, baffi, capelli bagnati, naso, capo, bellezza, occhio, acconciatura, bianco e nero, fotografia in bianco e nero, servizio fotografico, laHD wallpaper: Keira Knightley, cigarettes, smoking, beauty, portrait, young adult | Wallpaper FlareHong Nguyen (@goh) | Unsplash Photo Community

 

 

 

 

 

La vita ci allena con la gestione dei giorni dalla nascita, possediamo in un certo momento l’uso della nostra ragione per raggiungere i nostri obiettivi, è così che siamo nati, riprodurre e morire. è un tempo molto breve e così assurdo quando ci pensiamo in questo modo, molti rimangono in mezzo e forse non ci hanno provato, altri riescono ad aggrapparsi al buon senso e a vivere come hanno avuto qualche opportunità, altri vanno molto più assetati di ambizione e riescono a perdersi negli obiettivi del cuore… menti malsane secondo la mia opinione… ma tutte queste scelte sono rispettate, nessuno è lo stesso e pensiamo in modo diverso…

La mia ragione per essere gravata da un po ‘di ognuna di quelle fazioni o scelte, forse ogni giorno, ma il mio obiettivo è quello di raggiungere la felicità. che significa dolore e felicità. mi piaceva far piccola parte di ogni  donna in generale.

Questi tempi in cui noi adolescenti marciamo come impulsivi e arroganti è dove dobbiamo mirare, la sussistenza umana dovrebbe dipendere da noi, ed è fattibile ricordare  i valori e gli obiettivi principali che governano la nostra vita. la nostra ragione di essere, che possono marciare con gioia fissando obiettivi concreti… la felicità è uno in tutti.

NON DIMENTICO MAI I MIEI GENITORI, A MODO LORO METTONO IL MEGLIO IN ME, OGGI DECIDO PER ME STESSA E SO COME APPROFITTARE DELLE MIE OPPORTUNITÀ, NON HO TUTTO, MA È MOLTO… NON HO ABBASTANZA SOLDI, MA VIVO BENE… UNA SPIAGGIA E LE COSE DI LUSSO NON MI RIEMPIONO, MA L’AMORE SE…

 

MAGARI SE CHI CREDE DI ESSERE UN MATURO ADULTO SOLO PERCHé SI TROVA IN UN PRESENTE COSTRUITO DA UN PASSATO MOLTO CHIUSO DA COMANDAMENTI DI UN PENSIERO CHIUSO STANDO A GUARDARE LE RIVOLTE DI GIOVANI VERSO LE TROPPE COSTRIZIONI DI VARIO GENERE,MIA NONNA-OGGI  64 ANNI-SCIENZIATA NOTA- NELLA SCUOLA MEDIA PORTAVA UN GREMBIULE NERO LUCIDO SOLO DA ADULTA  E FINALMENTE LIBERATA DA QUELLE CATENE DI PREGIUDIZI PESANTI,VERSO LA BELLEZZA DI ADOLESCENTI IN CRESCITA NASCONDERE IMPRIGIONARE RENDERE SCHIAVI NELLA COMUNITà COME FOSSE DENTRO UNA CHIESA,MIA NONNA è STATA UN URLATRICE INSIEME A GIOVANI COME LEI,BASTA CON LE CATENE DI QUALSIASI GENERE,ANCHE NELL’INSEGNAMENTO,E UNO DEI PRIMI PASSI è L’USO DELLA MINIGONNA UNA LIBERTà GUADAGNATA COME IL VOTARE,STUDIARE MEDICINA E DIMOSTRARE DI ESSERE POTENTE ANCHE CON ALTRI MESTIERI.

CERTO ANCHE CHIUDERE LE CASE -CHIUSE-DOVE NON ERA UNA SCUOLA MA UN PARCO GIOCHI PER L’UOMO,ANCORA IN QUEL SENSO è SEMPRE L’UOMO CHE LE SBATTE SUL MARCIAPIEDE COME USO PER TANTI INSODDISFATTI DI CHI SPOSANO,MA QUESTO PER NOI GIOVANI DEL 2020 è UN ALTRO PRESENTE CHE CAMBIEREMO.

COME CAMBIEREMO GLI INSEGNANTI E I METODI DI INSEGNAMENTO,SORPASSATI PER LA NUOVA GENERAZIONE E DEI TEMPI TECNOLOGICI.

È un pensiero personale

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr