Amare di nuovo..

222

 

Il Surrealismo caposaldo della fotografia creativa – di Massimo Pascutti |  .:Agora di Cult

 

 

 

 

 

 

 

 

Mi sono innamorato del suo aspetto di romantico essere sconcertato da se stesso.

La sua mano ha scaldato la mia nel momento in cui meno ne avevo bisogno, rendendo quel momento più prezioso di quanto potessi immaginare.

Ricordo il tuo sorriso, che si apriva al vento della nostra alba alle due.

Ricordo la tua testa appoggiata sul mio petto e io che ti accarezzavo i capelli mentre parlavi al mio cuore.

Il cielo inizia a piovere e la gente sorride.

Il suo bagliore nei suoi occhi ha aperto le porte della mia speranza che un giorno avrei potuto amare di nuovo..

Quella tua timida risata mi ha fatto vedere i fiori che l’inverno ha portato e con ciò, i suoi istiganti aromi d’amore mi hanno trasportato nel nostro universo parallelo.

In varie sfumature, il tuo blues mi ha mostrato il bagliore che ha la tua casa, il desiderio che il tuo cuore porta…

Sarebbe stato ironico se non mi fossi lasciato andare ai suoi jeans sbiaditi e alla sua camicia nera quella notte d’aprile.

Sarebbe strano se i tuoi baci non mi istigassero a perdere, a perdere e forse a tutto ciò che stiamo costruendo.

Nel dubbio, la certezza che ho te, è ciò che mantiene vivo lo zucchero di questo dolce sogno su misura.

Nella pigrizia mattutina, è il tuo sguardo sorridente che ti motiva a perdere lì, qualche minuto in più incollato al tuo viso.
Ed è così che, con una risata impagabile sul viso, ti chiedo la dimensione del tuo amore per me, e tu, con un semplice sorriso di chi mi ama, mi rispondi:

“il giorno in cui conoscerai la dimensione

dell’infinito io ti risponderò”.

E io ti ho sposata.

La Poetica Surrealista di GILBERT GARCIN Antiquariato e arte

 

Amare di nuovo..ultima modifica: 2021-07-03T10:39:12+02:00da ilcorrierediroma
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr