Una storia fatta solo di Amore..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
C’era una volta un giovanotto
che aveva paura di innamorarsi
perché in passato gli ho portato sofferenza
e lo rendeva vulnerabile.

D’altra parte c’era un
bella ragazza,
che era in
le stesse circostanze,
dai suoi precedenti partner
non la trattavano come meritava.

Un giorno inaspettato
le loro strade si sono incrociate,
e a poco a poco se ne sono andati
dando sicurezza l’uno all’altro,
hanno vinto tutti
quei pensieri di insicurezza,
tutte quelle paure infondate
all’ombra del passato,
e non se ne sono mai andati
che l’altro passerà
solo un brutto momento.

Col tempo,
precisamente il 14 febbraio
il giovane disse alla ragazza:
– Amore mio, te lo prometto
Mi prenderò sempre cura di te,
non tradirò mai il nostro amore
E non sarai mai solo
“Nello stesso momento in cui le ha dato
il mazzo di rose”

La ragazza fu contenta quando lo vide
molto e ha detto di no
era necessario che le dessi dei fiori
dal momento che nessuno l’
aveva mai fatta sentire così speciale, non
aveva mai sentito un amore così vero
e che il regalo più bello
era stare insieme per sempre.

Dopo pochi istanti si rese conto
che c’era una rosa diversa…

C’era una rosa di carta!
e accanto una cartolina.

-E quello? “Chiedo a lui”

-Leggilo e capirai “rispose il giovane”

E la cartolina diceva testualmente:
“Il significato delle rose rosse
è amore e rispetto,
evoca un sentimento romantico
e appassionato. La rosa bianca significa purezza e innocenza, trasmettono un futuro solido insieme e un amore puro e felice per la vita. E che la rosa bianca sia fatta di carta è un mio tocco personale, mentre la realizzavo pensavo a quanto ti amo, ricordavo quei momenti in cui ero senza fiato a contemplare il tuo sguardo come fosse un bambino colpito, ho pensato a quelle volte che indossi Così carina quando ti arrabbi e faccio cose sciocche ti faccio sorridere, ho pensato di riempire ogni piega del foglio con l’amore più puro che avessi mai immaginato, e che avresti visto con il passare dei giorni
mentre tutti i fiori
appassiscono irrimediabilmente
il fiore del nostro amore
appare intatto nel tempo,
proprio come l’amore che provo per te.”

La ragazza senza parole la giovane l’uomo, ormai vecchio, è morto… Arrivò San Valentino, il primo in solitudine dopo 52 anni con l’amore della sua vita… Improvvisamente suonò il campanello, era il figlio del vaso che ci saremmo dimenticati di dargliela bouquet in questa data speciale Improvvisamente la signora si rese conto
fissò il giovane,
e lo abbracciò sentendo
un formicolio al petto
che lo fece risaltare una lacrima
della più pura felicità
che avesse mai provato. Passarono  anni e ogni 14 febbraio la ragazza riceveva un identico mazzo di fiori, conservando ognuno di quei fiori di carta su cui scriveva l’anno e il momento più speciale di quell’anno nello stelo. Una calda giornata estiva

e le portò un bouquet
identico a quelli che le
regalava sempre suo marito . La donna, tra un sentimento di tristezza e il non capire cosa stesse succedendo, chiamò il fioraio dove lo stesso titolare le disse: -Signora, non c’è da sbagliare, suo marito quando stava male ci portò tanti fiori di carta fatti da lui, e pagò mazzi di fiori per molti altri anni, facendoci promettere che non lo faremo mai
che c’era una piccola cartolina
nel bouquet,
che diceva:
“Il mio amore per te è eterno,
sarò sempre con te” La donna iniziò a piangere e ridere allo stesso tempo, mentre prendeva tutta la sua carta fiori e guardandoli uno per uno, ricordava tutti quei momenti speciali che erano scritti sullo stelo delle rose.
vorrei questa storia
che vive nella mia mente
un giorno avrò un buco
nella vita reale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr