Ecco i miei versi..

 

 

 

 

 

Tu, che sempre salivi a cercare, ma non

ti trovavi , che sempre sapevi amare, ma non fosti mai amata

e tu, amata solo dall’aria, stretta

dalle ali cave del vuoto
Tu, che ardevi dal desiderio di ardere

e gelida avvolge eri fuori
tu, generoso uragano di luminosa speranza

sommerso in turbini che perfora l’abisso
Lei, onda di rottura contro le rocce fredde

sommerso vulcano in abissale trincee
Tu, che non ha mai ricevuto una poesia

e poesia eri e nella poesia
È parlato È , che costruisti castelli che altri abitavano

e lavasti le lacrime di chi non ti vedeva
Ecco la mia offerta
ecco il mio calice
ecco i miei versi..

 

 

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr