Ero io. Ero bianca. Ero in attesa, di ricominciare a vivere.

 

 

 

 

 

Noi..

 

Desiderio ..Acrostico

Corpi . Anime che s’incontrano.
Corpi . Anime che si osservano.
Corpi . Anime che si odorano..
Corpi . Anime che si accarezzano.
Corpi . Anime che si uniscono pelle a pelle.

P.F.©Riproduzione riservata 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E poi..desideri

prosternarsi davanti..

a sensazioni positive..

i tuoi occhi Il tuo odore, il tuo calore..

che crea un forte legame di anime..

brividi ti strisciano sotto la pelle ..

TU SEI DENTRO DI ME..

in un Battito nel mio Silenzio

in un sol Cuore..

Il Mio nel Tuo..

P.F.©Riproduzione riservata 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lei Sara non è nostra amica

e rientrare su1 dei suoi blog abbandonato da tempo,

per passare e aggiungere questo blog

alla sua lista preferiti,è un azione maleducata.

Tolga questo blog dalla sua lista.

di nuovo cortesemente !!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tolga questo blog dai suoi amici!!!

GRAZIE!!!

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In attesa della rinascita…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poesia senza nome

devo adattarmi a te come il fiume al suo letto,
come il mare alla sua spiaggia, come la spada al suo fodero.
Devo correre in te,
devo cantare in te,
devo mantenermi in te per sempre.

Fuori di te, il mondo
deve risparmiarmi come il fiume ha l’aria, il mare la terra,
la spada la tavola.

Dentro di te non deve mancare la
morbidezza del limo per la mia corrente,
il profilo del vento per le mie onde,
la tenuta e il riposo per il mio acciaio.

Dentro di te c’è tutto; fuori di te non c’è niente.
Tutto ciò che sei è…©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un atroce sordo canto

carezza il mio viso nel crudo vento del dolore.

è prossimo, lo sento… è la morte che mi battezza…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’amore è
un bellissimo
fiore, ma
bisogna avere
il coraggio
di coglierlo
sull’orlo di
un precipizio.
(Stendhal)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

foto… una bella donna che non desidera esserlo…

la sua fortuna si tramuta in vanità eccessiva…

alta di viso ma bassa di sguardo

con bocca aperta e labbro superiore alto molto arcato…

e’ ricoperta di rose rosse…

vive un momento dove la ragione ha preso sopravvento …

gode malamente di quello che le sta succedendo…

averte che i suoi calcoli sono esatti….

il suo cuore é assente al momento…

tu sei bella ma ancora più bella e’ BIANCANEVE….
i perché della vita che vita che viviamo ci accompagnano…

la nostra immagine riflessa da uno specchio ci mette sempre a nudo…

si contrappone non solo il lato esteriore che maggiormente controlliamo

ma emerge anche il nostro nascosto e qui riflessioni a non finire…..

la parte esteriore visto i tempi e vil danaro compreso puo’ essere corretta

nelle parti che non soddisfano….desideriamo mod…ificare elementi

non so per quali ragioni vere senza comprendere e diventare altre persone….. la…

“lei ancora sogna ad occhi aperti”….-ZETA©

27/02/2014-

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Ero così disobbediente, come il vento di ponente,

ribelle e giocoso. Invece di guardare in alto

il cielo cominciai a misurare il terreno

che dovevo camminare e non seguire

mai il gregge perché né il pastore

né il proprietario erano persone degne di fiducia

e i miei vicini dicevano che stavo prendendo

la strada sbagliata allontanandomi dall’ovile

ero sempre così nero pecora che sapeva schivare i sassi

che gli venivano lanciati  e più passano gli anni,

più mi allontano dal gregge perché non so dove vado…

” Comunque

prendo questa licenza poetica, perché questo cantaore

è uno di quelli che fanno sembrare i tuoi capelli

delle punte e dice quelle cose che confortano

E intanto Ero così disobbediente, come il vento di ponente,

ribelle e giocoso.

Invece di guardare in alto il cielo cominciai

a misurare il terreno che dovevo camminare

e non seguire mai il gregge perché né il pastore

né il proprietario erano persone degne di fiducia

e i miei vicini dicevano che stavo prendendo la strada sbagliata

allontanandomi dall’ovile ero sempre così nero pecora

che sapeva schivare i sassi che gli venivano lanciati ,

e più passano gli anni, più mi allontano dal gregge

perché non so dove vado…” Comunque

prendo questa licenza poetica, perché questo cantaore è uno di quelli che fanno

sembrare i tuoi capelli delle punte e dice quelle cose che confortano

E intanto qui soffia il vento che sembra voler sollevare questo Capo

e portarlo in un altro posto. Come un vento di ponente,

è così che ho il mio cuore, ribelle e tachicardico che ho perso.

Penso di avere ancora molto terreno da misurare, la cosa migliore

è che conosco alcuni passi che faccio nelle suole, che mi accompagnano.

Mi perdo di nuovo, taglio e cambio. Domani sarà un altro giorno

. E caro tempoí, prepariamoci…qui soffia il vento che sembra

voler sollevare questo Capo e portarlo in un altro posto.

Come un vento di ponente, è così che ho il mio cuore,

ribelle e tachicardico che ho perso.

Penso di avere ancora molto terreno da misurare,

la cosa migliore è che conosco alcuni passi che faccio nelle suole,

che mi accompagnano. Mi perdo di nuovo, taglio e cambio.

Domani sarà un altro giorno.,..prepariamoci…nessuno muore per sempre

se è continuamente amato.©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In cerca di te Puntuale.. come scandito da un tempo perfetto…

quando la notte ha disteso il suo mantello profondo..

e si spengono i rumori della strada.. arriva lei..

questa smania.. e non c’è verso di trovare una posizione..

un punto dove fissare lo sguardo e vedere qualcosa..

o chiudere gli occhi per riprendere il sonno..

tutto diventa insofferenza.. io divento insofferenza..

e la mente.. vive di suo.. si libera del peso del corpo..

si alza da quel letto.. esce da quella stanza..

vaga per le vie del desiderio.. in cerca..

in cerca del suo pasto.. in cerca di Te..

e sente profumi che non ci sono..

immagina odori forti che scendono dolci nelle narici..

ole mute che sanno di gemiti e sospiri..

corpi che danzano al ritmo di un canto antico..

e il corpo si riunisce alla mente..

e ritrova la sua pace.. quando la mia mano diventa la tua..©(G.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia che ti sussurri all’orecchio

Nelle nostre parole nessun altro ascolterà

Che mi sto sciogliendo nel mio amore per te

Che il tuo abbraccio è la mia casa

E che i tuoi occhi sono la mia patria

E il tuo amore è il mio destino

Lasciami addormentare tra le tue braccia

E ti sogno quando sei accanto a me

E mi sveglio e se mi guardi

E sussurrami all’orecchio

e forse riesco a svegliarmi da questo lungo sonno.©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I miei occhi erano vitrei,

il mio cuore batteva più forte

e tu apparivi nella mia vita.
Come un mago con le sue lettere

che sono difficili da sorprenderci,

il suo sorriso ha rubato i miei sensi

facendomi chiudere le labbra

davanti alla suapresenza.

 

La terra di fronte all’aria.

In un mare inframmezzato tra diluvio e calma,

il tuo tocco ha trasformato tutto ciò che mi circondava,

facendo fermare il mio mondo e restare lì solo per te,

solo per me, solo per noi.

 

Nato Capricorno, con un carattere forte,

ha scavato in profondità e ha piantato le sue radici nelle mie radici.

Come senza perché, figuriamoci dove,

la sua mano statica accanto alla mia,

rendeva il tocco più semplice

apprezzato e ricompensato con un bacio.

 

Le nostre labbra che anche insensibili

per aver baciato l’asciutto senza speranza,

innaffiano tutto l’affetto che è stato custodito nel cuore.

 

Non so se il fiore che abbiamo piantato crescerà

e un giorno sboccerà, ma il mio vero desiderio

è sempre quello di stare con te.

Vetro nei miei occhi, senti il mio tocco,

ascolta la mia voce e guida il tuo cuore.

 

Il terreno su cui ho camminato con te ieri,

non sarai mai più lo stesso che ci calpesti da solo.©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grandi sogni, partite perse,

scommesse con fiches…

È ora di girare la roulette,

qualunque essa sia,

ovunque è più interessante,

qualsiasi aria è più pura,

qualsiasi pioggia è più pulita

di quella che cade

dalla tua nuvola di sangue

in cui sono caduto lacrime

di dubbio e piacere.

Voglio la vita e non più sofferenza.©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un pensiero profondo mi inquieta,
sprofonda spietatamente nel mio cuore,
come una spirale si attorciglia nella ferita
per spremere dal frutto rotondo.

Io tremo nella fredda notte,
La luna per calmarmi vuole provare Il
lupo ruggisce da me alle stelle,
Si sente anche lui messo alle strette tra loro.

Il cielo giace sul letto del fiume
, si uniscono per costruire un magistero.
Dal grembo nero sorge il bianco
Che mi offre il dono della felicità eterna©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il dolce canto della luminosa notte
Si spegne per la pioggia primaverile,
Per il flaccido tocco della pelle
Sotto la luce splendente…
Della Luna.

Si contano i momenti…
Si raccolgono i sussurri…
Si pronunciano tenere parole,
Finché il Sole non sorge nel cielo.

I desideri vengono messi in mente,
poi si gioca a teatro.
Finché entrambi non si addormentano
e si incontrano in sogno!…

Si svegliano, si baciano e poi si addormentano,
finché la luna non sorge di nuovo!
Con il suo silenzio supremo,
Con il suo abbraccio profondo.©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Il vento soffia,
scava le mie rughe
Come il tempo scorre nelle onde.
Il suono fiacco della sua estate
non mi porta più.

In uno scoppio di versi sacri
mi perdo nel grido del grido
odo gli dei nei sussurri del vento
Come piango i bisogni dell’Eterno.

Il mio mondo dal ruggito della notte
Guarda il bagliore delle stelle.
Pensieri nella mia mente
Come potrei elevarmi a loro.

Il vento soffia, scava
nel profondo del mio tronco esausto da secoli.
La scintilla della vita svanisce nell’aria
come un luccichio.©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi, penna idiota!

Scrivi, penna idiota! Urla se puoi

Aiutami a non morire in silenzio

Sono diventato come degli idioti

in frantumi come il vetro

Sono diventato come un gatto muto.

 

Quindi non puoi urlare

Sono diventato prigioniero tra le mie illusioni

Mi hanno rubato il sorriso.

Hanno assassinato i miei sogni

 

Mi hanno rotto… hanno distrutto tutto

Non so se il mio amore se n’è andato

o me ne sono andato???

 

Mi è mancato il mio amato,

o è stato ucciso a tradimento da loro???

Scrivi, stupida penna Non essere impotente come me

Piangi, idiota! Sei una donna forte,

arrogante e ribelle Fai tutti i riti di incoscienza e follia

Sii un amante adolescente a cui non importa di nessuno

 

Alza la testa E tieni la mano del tuo amante

e balla con lui a lume di candela

Non compromettere la tua femminilità

e non sottometterti alle loro barbariche restrizioni

 

E le loro menti malate

Non lasciare che la disperazione dimori nel tuo cuoricino

Tu sei il sole la cui luce non si spegne

Indossa l’abito dell’amore e della libertà.

 

Crea la tua vita come vuoi

Non essere sottomesso..

e se arriva la morte,

arriverà finché sarai alto.

!Sono la tua penna sciocca e il tuo fedele amico…©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

O padrone di false promesse Oh traditore,

ogni desiderio era tra noi

Non mi avevi detto che sono il tuo  unico amore.

E il tuo capolavoro e la stella del tuo cielo

Non stai piangendo tra le mie braccia

La mia solitudine e la tua miseria

Dolore e dolore e dolore

Quanto erano false le tue promesse?

E i tuoi appuntamenti sono in ritardo

E le tue lettere sono poche

E le tue parole sono secche

Solo le parole del tuo flirt e della tua follia con me

È stato molto, signore del fuoco Oh uomo,

dai fuoco a tutte le mie fortezze!

E incendia il mio cuore E se ne andò Nessun addio,

nessun messaggio Ed era una pagina e se ne andò ti giuro

Ti riporterò com’ero un uomo senza niente

L’ho fatto padrone del mio cuore signore del fuoco©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando i tuoi sogni

ti svegliano dalla falsa realtà,

ti ritrovi in un vecchio specchio sporco,

che lotta con te stesso dicendo:

 

O anima, chi sono io?

Sono la realtà o la realtà vacillante […]©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr