Meno liberi.

Risultato immagini per underpants

 

 

 

 

 

E forse il fatto stesso che mi piace dividere i miei errori in errori belli, salutari e imbarazzanti, deplorevoli è un abile sotterfugio. In questo modo fuggono da un singolo movimento di una parte dei rimpianti. Devo fare i conti con gli altri, di fronte ai quali non faccio cazzate nella corrida della vita..

Per prima cosa, però, ne sono sicuro. Quel rinunciare è ancora più difficile della perseveranza. Che perdo meno parlare. Non ho mai spiegato perché dovrei credere di essere venuto nel mondo colpevole e non posso accettare il principio del perdono assoluto, ma ho chiarito e accettato qualcosa di importante. Che non abbia senso parlare degli eventi nella mia vita: è quello che volevo fare, non è, è la mia cosa, non lo è. Tutto ciò che ho fatto appartiene a me. Sono responsabile di tutto. Tuttavia, non riuscivo più a distinguere tra ciò che ha scelto il destino per me e ciò che ho scelto. Dire: non dovevo dare la colpa, il destino era la colpa, non ci rende meno colpevoli, ma meno liberi.

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr