Se hai alzato una mano.

 

 

 

 

 

 

Se hai alzato una mano, c’era silenzio tra gli alberi.
Quando mi hai guardato negli occhi, il battito di ciglia
del tempo era un potere che scorreva.

Mi sentivo come se potessi addormentarmi, sognando le stelle abitate.
E se solo la tua penetrante ombra mi avesse toccato,
avrei potuto spingere le notti stellate
come un’elica nel sole.

E solo questa sensazione mi dà felicità,
solo il pensiero che io sia e che tu sia.
Stavo sostenendo il ruggito dei grilli, sotto il quale l’azzurro decantato gocciolava
nelle tazze.

E quando ho finito le parole, ne abbiamo inventati altri.
E quando il cielo stava tramontando, abbiamo inventato i cieli blu
e quando le ore sono diventate smeraldi,
ci siamo abbronzati alla luce del nostro amore.

… Ma per tutto il tempo qualcosa suonava … qualcosa risuonava,
un canto di erba falciata, di grandi mari,
in cui il cuore di quel tempo traboccava dei
meandri del candore perduto.

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr