Rock for Ucraina Hey Hey Rise Up “Pink Floyd” contro l’invasione russa

girasoli

Rock for Ucraina Millenium21

Oh il viburno rosso nel prato  Oi u luzi chervona kalyna

Non è Protect The Land dei System Of A Down, gruppo armeno che si riunì contro il genocidio armeno, la reunion dei Pink Floyd non è al completo mancando Waters dalla crisi post muretto;  ma nette le posizioni dei due, pur su diversi piani, per condannare l’invasione Russa.

Gilmour dopo aver ha ritirato tutti i brani Pink Floyd  – after 1987 e suoi solisti – dalle piattaforme russe a marzo,  ha mobilitato i “Pink” per pubblicare il singolo “Hey Hey Rise Up” con la performance vocale di Andrix Khlynyul  (BoomBox canale YT♪) contro la guerra in Ucraina.  In copertina, il fiore nazionale ucraino, il girasole. L’esecuzione è un classico Floyd ma Gilmour anzichè la Black Stratocaster usa la Fender Telecaster (nota di Cross)

Hey Hey Rise Up è basata su un inno di milizia ucraino del 1914 che combattè con gli austro-ungarici contro i russi  Oi u luzi chervona kalyna: «Oh il viburno rosso nel prato» ed è inserita integralmente nel Hey Hey Rise Up…and Rejoice: Andrix musicista dei Boombox (e soldato ucraino)  la canta così a Kiev, in Sofiyskaya square.

La scelta artistica di inserire  tutto il brano in lingua originale  appare ardito, quasi pleonastico, con una  contaminazione di generi nettamente  ripartiti con l’inno del viburno che occupa l’intro e la chiusura esaltato dall’esecuzione centrale tutta Pink Floyd; ciò e se prima non si ascolta un po’ di Boombox per ‘fare pace’ con Andrix, e  se non ci  si capacita dell’enorme impegno e bravura profusi in poco tempo per la produzione di ‘Hey’ a favore di una raccolta fondi per sostenere la popolazione Ucraina. Insomma senza limiti, per dare voce all’artista e a un  popolo. Certo è che da 0:58 Gilmour fa parlare le corde della sua fender anche in ucraino.

Rock for Ucraina

Rock for Ucraina

Per ‘Rock for Ucraina’  anche i Metallica (All Within My Hands Foundation) si sono impegnati donando una cifra molto corposa alla World Central Kitchen (WCK), che si occupa di sfamare i rifugiati in Ucraina. Si tratta già di mezzo milione in dollari, i Metallica si dicono pronti a fare di più con l’obiettivo di $ 1 milione promuovendo e vendendo una nuova maglietta, disegnata dall’artista Andrew Cremeans.  #ChefsForUkraine di World Central Kitchen.

Mille

Millenium21

 

Rock for Ucraina Hey Hey Rise Up “Pink Floyd” contro l’invasione russaultima modifica: 2022-04-09T17:04:30+02:00da MilleGaranziePerTe

6 Comments

  1. CrossPurposes scrive:

    Hai fatto un articolo di approfondimento da una semplice news, non limitandoti a riportare la notizia. Così come con Bearzatti, di fronte a fonti ambigue sul web, sei andata a intervistare il diretto interessato. Siamo ben oltre il libero discutere di passioni musicali su un blog social, ti muovi con coscienza e scrupolo giornalistico, vediamo se vengono ancora a dirti cosa e come devi scrivere.

    Sul pezzo, siamo lontani da un pezzo immortale del rock, probabilmente la scelta di omaggiare per intero l’inno, se è apprezzabile per la causa in gioco che ha messo in moto il tutto, ha pesato sul risultato finale; a parte il discreto lavoro di Gilmour alla chitarra, non c’è molto altro da ricordare.

    A tal proposito, come ti dicevo, David usa la Telecaster al posto della solita Stratocaster; solitamente usa quella chitarra nei live per Run Like Hell, per Astronomy Dominé (e li ci sta, perché è un pezzo di Barrett, e Barrett aveva un Telecaster a specchi), Fat Old Sun.

    1. Grazie Cross il tuo appunto non è certo di parte ma una constatazione concreta, mi fa felice che tu la esprima e ad esser sincera ti racconto un fatto accaduto proprio ieri su una notizia fake in cui sono caduta anche io, per distrazione. Non riguarda I pink ma la White. Meg White, citata in un mio breve articolo sulla musicista.

      Antefatto: Esiste un portale “Necropedia Il sito web che uccide!” Se arrivi lì con il nome di un personaggio famoso, trovi un breve necrologio con la data della scomparsa al giorno dopo di quello in cui digiti, e dell’anno corrente.
      È il primo segnale che qualcosa che non va *_*..beh citando un’altra artista pure lei morta domani, mi dico “cavolo, anche lei…e no!”, così ho scoperto che mi stavo affidando allo ‘spiritoso portale’.
      Inutile dire che sono andata immediatamente corsa a rettificare Meg♥

      Ecco, questo è il mio metodo, oltre il piacere di approfondire una news basata sull’articolo di La Repubblica (che mi hai segnalato), e ad esempio dove dice (non chiaramente) che l’inno conclude con Hey Hey Rise Up…and Rejoice ho cercato
      l’inno originale – di cui cito l’intro ma è disponibile con una ricerca di testo – , che è un brano di milizia e conclude con la chiamata alla armi dei fucilieri di un battaglione storico ucraino. Solo nella versione di Andrix (cantata a Kiev e ovunque) prende quel finale.
      Altra differenza (con un articolo di testata nazionale) è l’approfondimento sui Boombox di Andrix, il che mi sembra il minimo dato che il bel gruppo a mio avviso poteva lanciare esso stesso il messaggio come hanno fatto i System Of A Down.
      Infine ricordare i dissidi tra Gilmour e Waters (chiamati quelli del muretto , per The Wall e come suggerito da un amico – la loro crisi eppiù risale al dopo The Wall) …o agganciare la notizia al lavoro che stanno facendo i Metallica, da qui il titolo ‘Rock For Ucraina’ ideato per l’articolo… insomma così è tutto, del mio segreto (forse*_*) ; infatti
      mentre ti rispondo ho in cuffia NIGHTWISH – The Greatest Show on Earth, e questo si che è tutto ๓เɭɭє♪Life

  2. CrossPurposes scrive:

    Mille, non so se ti è capitato di leggere le parole che recita Richard Dawkins nel finale di The Greatest Show On Earth, sono molto toccanti … accompagnate a quella musica, poi. Si vola nella commozione.

  3. AltheaDiMare scrive:

    Ciaoo MILLEmari.. in un attimo di relax sono entrata a curiosare e come al solito WikiMille sfodera un articolo da MTV.. anzi meglio.

    Si può dire che la musica. “legge” la storia e per questo è sempre attuale. Attuale anche nel predire certi eventi come il dramma di questa guerra inumana ed atroce.

    Io non ho la competenza per rispondere a Cross o a te.. Sono un blocchettino di appunti rispetto a voi Tomi Treccaniani della musica. Però è bello leggervi e in questo modo il mio blocchettino si arricchisce di nuove pagine di conoscenza. Magari da blocchettino prima o poi diventerà almeno un piccolo libro.

    Ciaoo Althea

    1. cara Althea fai parte di questi ‘tomi treccaniani’ come dici e sorrido, grazie! Il tuo contributo resta quello della voce genZeta e nessuno può discuterlo, perché esperienza personale al lordo della storia che si riversa in ogni caso sulla tua esistenza. Detto ciò, il grazie mille consueto ti è dovuto, in quanto testimone e testimonial di questo blog mille mari da navigare …ma la musica è così, infinita come ogni piccola goccia di acqua che partecipa agli oceani…e tu ci sei ๓เɭɭє*_*

Comments are closed.